10. Conoscere l'utente (ii)

  • View
    765

  • Download
    1

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Slides dalle lezioni del corso di "Interazione uomo macchina" per il corso di laurea in Informatica - Universit di Milano Bicocca - Prof.R.Polillo Lezione del 10 aprile 2013 Vedi anche www.rpolillo.it

Transcript

  • 1. 1 Conoscere lutente: visione Corso di Interazione Uomo Macchina AA 2012-2013 Roberto Polillo Corso di laurea in Informatica Universit di Milano Bicocca Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione R.Polillo - Marzo 2013
  • 2. La visione4 bastoncello Luce cono R.Polillo - Marzo 2013
  • 3. Acuit visiva Capacit dellocchio di distinguere due punti vicini E misurata dallangolo minimo sotto cui devono essere visti perch locchio li percepisca separatamente Se tale angolo vale 1, le loro immagini si trovano sulla retina a una distanza di 5 m e stimolano due elementi non contigui della stessa, condizione indispensabile perch siano visti distinti da un occhio normale. NB: 1 (grado) = 60 (minuti) = 3600 (secondi)
  • 4. Misura dellacuit visiva Si misura in valori reciproci dellangolo visivo minimo alla quale due punti non appaiono pi separati Esempio: Se tale langolo di 2 lacuit visiva pari a 1/2, ossia a 5/10 (non la met del normale, poich lacuit visiva normale 11/10). Lacuit visiva dipende dallet del soggetto (tende a diminuire dopo i 70 anni), dallo stimolo, dalle caratteristiche dellocchio, dallintegrit dei coni, ecc. Lacuit visiva massima in corrispondenza della fovea centrale, e diminuisce verso la periferia.
  • 5. La visione del colore7 azzurro arancione Coni Coni Coni Risposta relativa dei coni B G R 100% 80% 60% 40% 20% 400 450 500 550 600 650 Lunghezza donda 380 Spettro visibile 680 nm= 10-9 m R.Polillo - Marzo 2013
  • 6. Daltonismo8 Se alcuni tipi di coni mancano, alcuni colori non vengono distinti Vari tipi di daltonismo, a seconda dei tipi di coni mancanti Quello pi comune: incapacit a distinguere i colori compresi fra 540 e 700 nm (dal verde al rosso) (8% degli uomini e 0,4% delle donne) R.Polillo - Marzo 2013
  • 7. Esempio: insensibilit al rosso9 R.Polillo - Marzo 2013
  • 8. Il test di Ishihara10 Visione normale: 5; Daltonismo per rosso/verde: 2 R.Polillo - Marzo 2013
  • 9. Esempio11 Un daltonico non pu comprendere questa immagine R.Polillo - Marzo 2013
  • 10. Esempio: SmartMoney.com R.Polillo - Marzo 2013
  • 11. Movimenti oculariSaccadi Movimenti oculari molto veloci (possono superare i 400/sec) e molto brevi (20~50 msec, durante i quali la visione soppressa), che hanno il compito di spostare lasse visivo durante lesplorazione di una scena (fino a 4/5 volte al sec).Fissazione Pausa tra due saccadi successive; rappresenta lintervallo di tempo durante il quale viene acquisita linformazione visiva (~60-700 msec)Scanpath Tracciato bidimensionale che gli occhi compiono durante lesplorazione di una scena, composta da una successione di saccadi e di fissazioni (durata tipica saccade+fissazione: 230 msec)
  • 12. Movimenti oculari: esempio16 Fissazione fissazione (60-700 msec) Saccade (20-50 msec) R.Polillo - Marzo 2013
  • 13. Eye tracking17 R.Polillo - Marzo 2013
  • 14. Scanpath18 R.Polillo - Marzo 2013
  • 15. Eye tracking: video19 Nella lettura di pagine web: http://www.youtube.com/watch?v=xKdOMgu0C5 Q http://it.youtube.com/watch?v=OiYZyPqrqsA http://www.youtube.com/watch?v=ilq9qeyVjT0 Lettura di una rivista: http://www.youtube.com/watch?v=S_u2hhc6O ng R.Polillo - Marzo 2013
  • 16. Heat map21 Heat-map di tre pagine web (da J.Nielsen, www.useit.com/alertbox/reading_pattern) R.Polillo -Marzo 2013
  • 17. Percorsi visivi22 R.Polillo -Marzo 2013
  • 18. 23 1 2 3 4 5 Yarbus, 1967 6 7 R.Polillo -Marzo 2013
  • 19. Percorsi visivi: siete daccordo con questo layout?25 R.Polillo -Marzo 2013
  • 20. 26 PowerPoint 2008 e 2011, Mac R.Polillo -Marzo 2013
  • 21. 27 PowerPoint 2010, Windows R.Polillo -Marzo 2013
  • 22. Visione e pensiero I dati ricevuti dallapparato visivo vengono elaborati dal nostro cervello in modo molto complesso Noi vediamo la profondit del campo visivo, la dimensione relativa degli oggetti, riconosciamo uno stesso oggetto anche quando parzialmente nascosto, vediamo in modo diverso a seconda del contesto a volte i meccanismi di elaborazione vengono ingannati dallimmagine che percepiamo (illusioni ottiche) In sintesi: noi non vediamo quello che c, ma ci che il nostro cervello ci fa vedere
  • 23. Bande di MachAnche se ogni banda e la zona di destra piuniforme, vediamo la zona chiara, perch vicina a unadi sinistra pi banda pi scurascura, perch vicina a unabanda pi chiara
  • 24. Bande di Mach
  • 25. I riquadri chiari in ombra hanno lostesso tono di grigio dei riquadri scurialla luce
  • 26. I riquadri chiari in ombra hanno lostesso tono di grigio dei riquadri scurialla luce