Apprendere è comprendere

  • Published on
    06-Jan-2016

  • View
    36

  • Download
    0

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Apprendere comprendere. PON 2007/2008 Linnalzamento qualitativo dei processi di insegnamento nella lingua madre Docente esperto: prof.ssa L. Portolano Docente tutor: prof.ssa Marisa Mascia. La comprensione per M. Ambel. - PowerPoint PPT Presentation

Transcript

  • PON 2007/2008Linnalzamento qualitativo dei processi di insegnamento nella lingua madreDocente esperto: prof.ssa L. PortolanoDocente tutor: prof.ssa Marisa Masciaa cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • La comprensione sempre un atto di scelta, anzi una serie di scelte compiute lungo lo sviluppo del testo, e in quanto tale un atto interpretativo.La mancata o parziale comprensione sono atti interpretativi.Quando un allievo dice Non ho capito e quando linsegnante dice che un allievo non ha capito, in realt significa che ha capito unaltra cosaa cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • Rivedere i metodi di insegnamento per riflettere sulle strategie pi idonee a potenziare le capacit di ragionamento e quindi di comprensione, perch

    non c apprendimento senza comprensione

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • a cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • a cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • La comprensione, in generale, determinata dallapplicazione di strutture di conoscenza che trasformano la realt in rappresentazioni mentalia cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • MONDO ESTERNO

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano Rappresentazione mentale ElementiConglomeratimodelliconvinzioniOGGETTI

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • Noi ricostruiamo la nostra conoscenza del mondo attraverso lelaborazione progressiva in memoria di schemi, flessibili e combinabili, i quali rappresentano i contenuti dellesperienza, i suoi campi di significato e non soltanto relazioni logico-formali.a cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • Sono uno strumento potente di accesso al comprendere perch essi guidano la nostra conoscenza e ne consentono lo sviluppo attraverso la formazione e la trasformazione di modelli mentali della realta cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • Tanto pi varie saranno le esperienze interpersonali vissute dagli allievi tanto maggiore sar la ricchezza della loro struttura cognitiva e quindi la loro capacit di apprenderea cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • a cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • APPRENDIMENTO SIGNIFICATIVO

    Configurazione di conoscenze ed esperienze a grappoli interconnessi da legami di subordinazione a livelli diversi di generalit, di specificazione e di astrazione funzionale.a cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • Sono questi grappoli di conoscenze a costituire il contenuto della struttura cognitiva, che nel tempo si accresce e si ristruttura per effetto dei percorsi di apprendimento proposti dal docente in modo che risultino significativi per gli allievia cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • i saperi appresi a scuola dovrebbero

    Assumere la veste di storie isomorfe alla struttura degli schemi che presiedono alla conoscenza e ai piani, per le loro caratteristiche di continuit, discontinuit,conflittualit

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • a cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • In definitiva, lapprendimento efficace quando

    Consente agli allievi di trasferire in nuovi contesti quanto hanno appreso (transfer)a cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • a cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • a cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • La comprensione di un testo narrativo pu essere ricondotta alla teoria degli schemi che mette in gioco lenciclopedia del lettore.Infatti

    Un testo non veicola significato in s, ma offre solo indicazioni a chi legge sul modo di costruire significato partendo dalle conoscenze acquisite in precedenza.

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • Le conoscenze comuni si organizzano nella nostra mente costituendo domini semantici denominati frame, script, schemaa cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • a cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • Nel processo di lettura ci riferiamo a script e piani, oggetto di studio della scienza cognitiva che, su tale base, ha elaborato modelli della comprensione delle persone.a cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • una particolare conoscenza schematica che la mente ha elaborato circa eventi e situazioni nei quali una sequenza di azioni viene eseguita in un determinato contesto spazio-temporale da uno o pi attori che agiscono per raggiungere uno scopo e adottano comportamenti idonei alla situazione in cui si trovanoa cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • Copione di interazione sociale, rintracciabile nel proprio patrimonio culturale. Quando attivo lo script consente di: comprendere eventi e situazionicollegare gli elementi di una storiaprodurre storie costituite da situazioni stereotipiche, sequenziali, connesse casualmente e gerarchizzate.

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • Voglio andare al ristoranteMi lavo, mi vestoescoa cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • a cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • Gli script sono inseriti in strutture di conoscenza pi astratte e generali che SCHANK definisce piani.

    I piani sono le scelte che una persona ha a disposizione per raggiungere un determinato scopoa cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • Con uno o pi personaggi dei quali consentono di interpretare e prevedere i diversi scopi, le azioni per raggiungerli, le reazioni che determinano nellaltro

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • Questi domini semantici permettono di creare un modello che fa capire come gli scopi di una persona si ordinano gerarchicamente in un piano e determinano situazioni finalizzate a raggiungere uno scopoa cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • Oppure come diversi piani e diversi scopi di diverse persone interagiscono fra di loro in determinate situazioni, generando i conflittia cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • SCOPI AZIONI

    CONFLITTI

    PIANI REAZIONI

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • BREMONDa cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • a cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • Era una giornata di fine estate. Gli alberi erano carichi di frutta. Il sole era caldo e il terreno riarso. Nellaria si sentivano i tipici profumi estivi.DESCRIZIONEEra una giornata molto calda. Il sole colpiva la terra e gli alberi carichi di frutta ormai matura. Tutto faceva pensare che lestate fosse ormai alla fine.DEDUZIONEa cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • Era una giornata di fine estate. Gli alberi, carichi dai colori della frutta matura, sembravano soccombere per il loro peso. Il sole, ancora caldo, trafiggeva il folto delle chiome e colpiva per brevi tratti il suolo. La terra sembrava stordita da tanta ricchezza e da tanti profumi.a cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • CRONOLOGIA

    La ragazza procedeva tra gli alberi. Il suo abito scuro ondeggiava al ritmo dei suoi passi. Il sentiero terminava davanti ad una tipica casa di campagna, bassa, dai colori sbiaditi. Quando fu sulla porta, la ragazza estrasse una chiave dalla borsa ed apr la porta.a cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • Si limita ad una successione di eventi, ma non se ne ricava un significato unitario. CHIEDIAMOCIPerch la ragazza raggiunge proprio quel luogo?Quali sentimenti la spingono? Come si conclude la vicenda?a cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • Se in un testo mancano gli elementi umani, si pu avere solo una descrizione o una successione cronologica.

    Come si pu trasformare il testo di partenza in una sequenza narrativa?a cura della prof.ssa Lucia Portolano

    a cura della prof.ssa Lucia Portolano

  • La ragazza procedeva decisa tra gli alberi, noncurante di tanto splendore. Il suo abito scuro contrastava con i colori che la circondavano. La gonna leggera, ondeggiava al ritmo dei suoi passi, quasi un tocco di leggerezza stonato rispetto alla sua aria severa. Il sentiero terminava davanti ad una tipica casa di campagna, bassa, dai colori sbiaditi, ma ancora caldi. La ragazza era ormai sulla porta: tutto in lei era immobile. Si guard intorno quasi in modo meccanico, senza fretta, ma senza nemmeno soff

Recommended

View more >