Chimica Farmaceutica e Tossicologica I - dbcf.unisi.it ?· Anno Accademico 2013-2014 Corso di Laurea…

  • Published on
    12-Nov-2018

  • View
    212

  • Download
    0

Embed Size (px)

Transcript

  • Anno Accademico 2013-2014

    Corso di Laurea Magistrale in Farmacia

    Facolta di Farmacia

    Prof. Giuseppe Campiani

    Chimica Farmaceutica e Tossicologica I

    Inizio corso 8-Ottobre-2013

    Il corso di Chimica Farmaceutica e Tossicologica I e suddiviso in due parti: una parte generale ed una parte

    sistematica. La parte introduttiva generale e di fondamentale importanza, e propedeutica per entrambi i

    corsi di chimica farmaceutica, e discute degli aspetti fondamentali relativi alle proprieta dinamiche e

    cinetiche dei farmaci. La parte sistematica si interessa di specifiche classi di farmaci

    Programma del corso:

    1. Chimica Farmaceutica Generale

    1a. Sistemi recettoriali (GPCRs, canali, sistemi recettoriali vari): struttura, relazione tra

    conformazione geometrica e funzione; amplificazione del segnale e secondi messaggeri;

    localizzazione tissutale dei recettori; sottotipi recettoriali

    1b. Enzimi e DNA: esempi di target enzimatici

    1c. Concetti di sito di interazione ortosterico ed allosterico; modulazione dell attivita di un sistema

    recettoriale; ligando endogeno: esempi; interazione di ligandi endogeni con sistemi recettoriali;

    conformazione

    1d. Interazione ligando- recettore: processo reversibile o irreversibile; attivita intrinseca:

    agonismo, antagonismo, agonismo parziale; affinita recettoriale

    1e. Interazione farmaco recettore: basi molecolari della formazione del complesso. Forze di

    interazione farmaco recettore

    1f. Efficacia terapeutica, tossicologia, effetti collaterali: basi molecolari

    1g. Importanza della struttura nell interazione recettoriale di un farmaco: geometria molecolare;

    conformazione bioattiva, farmacoforo e diversita strutturale; effetto delle variazioni

    conformazionali; tipi di interazione con il sito di binding

    1h. Diversita strutturale: isosteria, vinilogia, omologazione, ciclizzazione, bioisosteria, fattori sterici

    ed attivita farmacologica. Stereoisomeria

    1i. Derivatizzazione e relazioni struttura attivita nell ambito di una classe di farmaci

    1l. Aspetti farmacocinetici e tossicologici dell azione dei farmaci

  • 1m. Assorbimento, distribuzione, metabolismo, eliminazione: dosaggio e formulazione dei farmaci

    effetto delle proprieta chimico-fisiche dei farmaci (lipofilia, pKa etc).

    1n. Aspetti metabolici dei farmaci: generalita sul sistema gastrointestinale e funzionamento

    epatico; citocromi e fasi metaboliche; metabolismo e sue implicazioni su parametri quali emivita,

    volume di distribuzione etc.; metaboliti attivi e tossici; induzione ed inibizione enzimatica;

    interferenze tra farmaci

    1o. Relazione tra struttura e parametri farmacocinetici.

    2. Chimica Farmaceutica Sistematica

    2.1. Farmaci Antiinfettivi

    2.1.a. Batteri e Farmaci Antiinfettivi: generalita e resistenza

    2.1.b. Batteri e potenziali target per l azione dei farmaci

    2.1.c. Inibitori della sintesi della parete cellulare: antibiotici beta-lattamici a struttura penam e

    cefem

    2.1.d. Penicilline naturali, acido resistenti e penicillinasi resistenti, e ad ampio spettro; aspetti

    semisintetici; relazione tra struttura, spettro di azione e formulazione; effetti collaterali: basi

    molecolari; inattivazione delle penicilline: aspetti molecolari.

    2.1.e. Inibitori delle beta lattamasi

    2.1.f. Cefalosporine di prima, seconda, terza e quarta generazione: elementi strutturali

    2.1.g. Antibiotici beta lattamici vari: monobactam, carbapenem, penem)

    2.1h. Inibitori della sintesi proteica: tetracicline, amminoglicosidi e glucopeptidi

    2.2. Chemioterapici antibatterici

    2.2.1 Sulfamidici: sintesi dell acido folico e meccanismo di azione dei sulfamidici; sulfatiazolo,

    sulfadiazina, sulfametossazolo, trimetoprin; associazioni sulfamidiche con trimetoprim

    2.2.2. Antibatterici chinolonici di prima seconda e terza generazione: sistemi eterociclici,

    grepafloxacin, sparfloxacin, trovafloxacin, moxifloxacin, clinafloxacin, tosufloxacin, ciprofloxacin,

    rufloxacin, ofloxacin, lomefloxacin, enoxacin ed acido nalidissico. Sintesi, proprieta chimico fisiche

    ed interferenze. Aspetti farmacologici.

    2.3. Chemioterapici antimicobatterici - antitubercolari

    2.3.1. Generalita sulla malattia; aspetti terapeutici; farmaci di prima scelta e farmaci di seconda

    scelta; meccanismo di azione e metabolismo; aspetti tossicologici e resistenza

    2.3.2. Isoniazide (profarmaci), etambutolo, pirazinamide, rifampicina, streptomicina, PAS,

    tiosemicarbazoni, tioacetazone, etionamide, difeniltiouree

    2.4. Chemioterapici antimalarici ed antiprotozoari

    2.4.1. Generalita; ciclo vitale del plasmodio; target per l azione dei farmaci

    2.4.2. Farmaci amminochinolinici; meccanismo di azione, problematiche di resistenza: clorochina,

    amodiachina, isochina, primachina, mepacrina, meflochina, piperachina

    2.4.3. Farmaci di origine naturale: classe delle artemisinine (diidroartemisinina, artemisinina,

    artemeter, artesunato; sintesi dell artemisone

    2.4.4. Farmaci modulatori della dididrofolatoreduttasi: pirimetamina, cicloguanile e proguanile

    2.4.5. Naftochinoni: atovaquone, parvaquone, buparvaquone; malarone: aspetti farmacologici.

    Sintesi atovaquone.

    2.4.6. Inibitori del trasporto della colina

  • 2.4.7. Antielmintici: albendazolo, mebendazolo, tiabendazolo, praziquantel, pirantel, ivermectina,

    oxamnichina

    2.4.8. Farmaci antitripanosomiaci ed antileishmania: nifurtimox, benznidazolo, ravuconazolo

    2.4.9. Farmaci vari: metronidazolo

    2.5. Antifungini

    2.5.1. Generalita; sintesi dell ergosterolo e sistemi enzimatici; struttura della 14-alfalanosterolo

    demetilasi. Interazioni farmaco recettore. Relazioni struttura attivita. Metabolismo. Interferenza

    con il metabolismo dei farmaci

    2.5.2. Clotrimazolo, voriconazolo, fluconazolo, flutrimazolo, ketoconazolo, itraconazolo,

    ravuconazolo, terconazolo, miconazolo econazolo

    2.5.3. Allilammine e echinocandine; griseofulvina

    2.6. Chemioterapici antivirali

    2.6.1. Generalita su virus e patologie infettive; RNA e DNA virus; virus influenzali, HIV, HCV, virus

    erpetici

    2.6.2. Farmaci contro l infezione da HIV: target virali per l attacco farmaceutico: sistemi proteici di

    riconoscimento, trascrittasi inversa, integrasi, proteasi

    2.6.3. Farmaci inibitori il processo di riconoscimento e fusione: vicriviroc, fuseon, maraviroc:

    meccanismo di azione e sintesi

    2.6.4. Inibitori della trascrittasi inversa di tipo nucleosidico; AZT, DDI, DDC, D4T, 3TC: meccanismo

    di azione; inibitori della trascrittasi inversa di tipo non nucleosidico: nevirapina etravirina ed

    efavirenz: meccanismo di azione, sito allosterico di interazione, sintesi.

    2.6.5. Inibitori della proteasi: meccanismo di azione, esempi e sintesi

    2.6.6. Antierpetici purinici: aciclovir, ganciclovir, valaciclovir, famciclovir

    2.6.7. Antinfluenzali: inibitori delle neuramidasi zanamivir e oseltamivir

    2.6.8. Antivirali pirimidinici.

    2.6.9. Epatite C e strategie terapeutiche: Interferoni, PEG-Interferoni, Ribavirina, Telaprevir

    2.7 Farmaci Antitumorali

    2.7.1. Generalita su mitosi, apoptosi, angiogenesi e proliferazione cellulare e patologie

    proliferative connesse.

    2.7.2. Farmaci antimetaboliti

    2.7.2. Antibiotici antitumorali

    2.7.3. Modulatori della mitosi cellulare e del processo di apoptosi

    2.7.4. Alchilanti del DNA

    2.7.5. Inibitori delle tirosina-chinasi Bcr-Abl

    2.7.6. Ormoni

    2.7.7. Farmaci vari e anticorpi monoclonali

    2.8 Farmacoterapia delle malattie correlate all alimentazione ed al metabolismo.

    2.8.1. Obesita. Trattamento Farmacologico: Sibutramina, Orlistat. Meccanismo di azione,

    metabolismo ed aspetti tossicologici.

    2.8.2. Iperlipoproteinemie, Ipercolesterolemia, Ipertrigliceridemia: implicazioni nel diabete e nelle

    malattie cardiovascolari

  • 2.9 Ipolipidemizzanti

    2.9.1. Aterosclerosi, concentrazione ed omeostasi dei lipidi plasmatici, colesterolo e biosintesi del

    colesterolo- lipoproteine e patologie correlate

    2.9.2. Inibitori della HMG CoA Reduttasi: lovastatina, simvastatina, pravastatina, fluvastatina,

    atorvastatina, rosuvastatina, cerivastatina. Sintesi, meccanismo di azione, metabolismo ed aspetti

    tossicologici

    2.9.3. Fibrati: clofibrato, acido clofibrico, gemfibrozil, fenofibrato, ciprofibrato, bezafibrato.

    Meccanismo di azione, metabolismo ed aspetti tossicologici

    2.9.4. Resine sequestranti gli acidi biliari.

    2.9.5. Farmaci vari: niacina e probucolo.

    2.10 Malattie Croniche. Farmaci per il trattamento del diabete.

    2.10.1. Generalita, funzione pancreas, glicemia, insulina/glucagone; diabete: patogenesi

    2.10.2. Insuline in terapia

    2.10.3. Ipoglicemizzanti orali: sulfoniluree di prima e seconda generazione. Meccanismo di azione,

    metabolismo ed aspetti tossicologici

    2.10.4. Meglitinidi, biguanidi e glitazoni. Meccanismo di azione, metabolismo ed aspetti

    tossicologici

    2.11 Farmaci Antiulcera

    2.11.1. Generalita secrezione gastrica. Azione di acetilcolina ed istamina. Analisi strutturale.

    2.11.2. Farmaci antiistaminici antiH2: Cimetidina, Ranitidina, Famotidina, Nizatidina, Roxatidina.

    Relazioni struttura attivita. Sintesi, meccanismo di azione metabolismo ed aspetti tossicologici.

    2.11.3. Inibitori della pompa protonica: Omeprazolo, Lansoprazolo, Pantoprazolo, Esomeprazolo,

    Rabeprazolo. Relazioni struttura attivita. Sintesi, meccanismo di azione, metabolismo ed aspetti

    tossicologici.

    2.11.4. Farmaci vari: pirenzepina, prostanoidi antiulcera e Misoprostolo. Meccanismo di azione,

    metabolismo ed aspetti tossicologici. Sintesi della pirenzepina

    Testi consigliati:

    Lemke/Williams Foyes Principi di Chimica Farmaceutica, PICCIN

    Artico Chimica Farmaceutica vol 1 e 2 e Supplemento

    Sica/Zollo Chimica dei Composti Eterociclici Farmacologicamente Attivi PICCIN

    Melchiorre I recettori dei neurotrasmettitori, CLUEB

    Materiale fornito dal Docente

Recommended

View more >