Con Corsi Nurse 24

  • Published on
    03-Jun-2018

  • View
    217

  • Download
    0

Embed Size (px)

Transcript

  • 8/11/2019 Con Corsi Nurse 24

    1/98

  • 8/11/2019 Con Corsi Nurse 24

    2/98

    2

    Com e su perare i l CONCORSO d a INFERMIERE in DIECI MOSSE -

    Manuale di preparazione

    a cura di Angelo e Anton io Del Vecchio

    E-book

    80 pagine

    Prima edizione: aprile 2013

    Tutti i diritti sono riservati ai curatori e all Associazione di Volontariato

    ComuniCare , Via Carlo Porta n.40, 47900 Rimini (RN).

    Dintesa con Nurse24.it (www.nurse24.it )

    Manuale non in vendita. La riproduzione dellopera subordinata alla

    citazione della fonte.

    http://www.nurse24.it/http://www.nurse24.it/http://www.nurse24.it/http://www.nurse24.it/
  • 8/11/2019 Con Corsi Nurse 24

    3/98

    3

    L'assistenza un'arte; e se deve essere realizzata come un'arte, richiedeuna devozione totale ed una dura preparazione, come per qualunque

    opera di pittore o scultore; con la differenza che non si ha a che fare conuna tela o un gelido marmo, ma con il corpo umano il tempio dello spirito

    di Dio. una delle Belle Arti. Anzi, la pi bella delle Arti Belle.

    Florence Nightingale

  • 8/11/2019 Con Corsi Nurse 24

    4/98

    4

    Florence Nightingale (1820-1910)

  • 8/11/2019 Con Corsi Nurse 24

    5/98

    5

    INDICE

    Avvertenza p. 5

    Capitolo 1 - Consigli utili per un buon Concorso p. 9

    Capitolo 2 - Le Leggi che regolano la professionee p. 12

    Capitolo 3 - Rapporto di lavoro dipendenti SSN p. 41

    Capitolo 4 -LInfermiere moderno p. 64

    Capitolo 5 - Pianificazione Infermieristica p. 66

    Capitolo 6 - Igiene ed epidemiologia p. 68

    Capitolo 7 - Esempi di quiz p. 86

    Conclusioni p. 95

    Bibliografia/Sitografia p. 97

  • 8/11/2019 Con Corsi Nurse 24

    6/98

    6

    AVVERTENZA

    L'Infermiere moderno un professionista che guarda al futuroe che, grazie anche a tutte le riforme iniziate negli Anni '90 del

    Novecento, dotato di un nuovo percorso formativo, nuovi modalit

    di accesso all'impiego e nuovo responsabilit.

    La prima riforma importante che ha interessato la professione

    risale al 1992 con il Decreto Legislativo n. 502. Per la prima volta laprofessione rientra in un ambito prettamente universitario. Nel 1994,

    con il Decreto Ministeriale n. 739, viene ridisegnato il profilo

    professionale dell'Infermiere italiano, che non pi un "ausiliario"

    ma un "professionista sanitario". Sette anni pi tardi, nel 1999, la

    Legge n.42 abolisce definitivamente il cosiddetto "mansionario"

    (serie di regole che l'Infermiere doveva seguire pedissequamente e

    meccanicamente) e introdotta la tanto desiderata "autonomia".

    Il "nurse practitioner " diventa un essere pensante e non pi un

    mero esecutore. Con l'avvento della Legge n. 251 del 2000 un altro

    importante traguardo viene raggiunto dalla professione: viene

  • 8/11/2019 Con Corsi Nurse 24

    7/98

    7

    introdotto il ruolo dirigenziale; un anno dopo, con il Decreto

    Ministeriale del 2 aprile 2001 viene istituita la Laurea triennale e la

    Laurea specialistica (il famoso 3 + 2 anni).

    A distanza di qualche tempo dall'avvento delle prime lauree,

    nel 2004 vengono attivati i primi corsi di Laurea specialistica, mentre

    le i vecchi diplomi da infermiere (con la Legge n. 1 del 2002) vengono

    dichiarati equipollenti (e quindi anche i diplomati in Infermieristica

    possono accedere alla specialistica).

    Tra le altre leggi/norme che hanno riformato la professione

    vanno sicuramente annoverate: il Decreto del Presidente della

    Repubblica n. 220/2001, la Legge n. 43/2006 e il Codice Deontologico

    dell'Infermiere, redatto dall'IPASVI (ultima versione quella del 2009).

    Le Leggi e le norme sopra riportate interamente pubblicate nei

    capitoli a seguire. Vi consigliamo di non impararle a memoria, non

    serve a nulla, ma di capire cosa vogliono dire, a cosa servono e a chi

    sono destinate.

    Il presente volume ha il semplice scopo di invogliare i lettori a

    meglio prepararsi per i Concorsi pubblici e privati da Infermiere e

    vuole fornire le basi per un ripasso di quanto studiato nelle Universit

    e nelle scuole di formazione di vecchio stampo.

  • 8/11/2019 Con Corsi Nurse 24

    8/98

    8

    Il libro fornisce quanto necessario da sapere nel campo della

    legislazione sanitaria, in quello della legislazione concernente il

    lavoro e in quello riguardante la sicurezza di pazienti, operatori,

    ambiente e strutture.

    Inoltre, l'opera fa un ripasso generale di statistica sanitaria,

    pianificazione e modelli assistenziali, infermieristica di base,

    gestionale e clinica.

    I curatori

  • 8/11/2019 Con Corsi Nurse 24

    9/98

    9

    Capitolo 1

    Quali consigli ci sentiamo di dare a chi partecipa per la prima volta

    ad un Concorso per Infermiere o prova a farlo per l'ennesima volta?

    Per prima cosa lo studio, poi alcune accortezze.

    Ecco le10 regole da non dimenticare mai.

    Prova scritta :

    1) se vi trovate di fronte a dei quiz rispondete immediatamente a

    quelli che sapete bene, senza mai tornare indietro a correggere (il pi

    delle volte chi lo fa cancella la risposta esatta e ne mette una

    sbagliata, rischiare in questo caso non conviene);

    2) se il quiz prevede -0,25 punti per ogni domanda sbagliata e 0

    punti per ogni domanda non data, vi conviene non rispondere e non

    rischiare di perdere punteggi utili per la classifica finale (se per es.

    rispondete a 4 domande in maniera errata perdete

  • 8/11/2019 Con Corsi Nurse 24

    10/98

    10

    complessivamente 4 punti per ogni risposta sbagliato pi 0,25 punti x

    4; in totale perdete 5 punti;

    3) se invece il quiz prevede 0 punti per ogni domanda sbagliata o

    non data a quel punto vi conviene rischiare e tentare di "azzeccare"

    la risposta esatta;

    4) se nel compito sono previste una o pi tracce libere siate

    concisi e schematici senza scrivere enormi "papiri", perch potreste

    rischiare di uscire fuori traccia; la prolissit in questi casi pu essere

    sintomo di non conoscenza della materia;

    5) in base al tempo che vi danno a disposizione vi organizzate nel

    rispondere (per esempio se avete 20 domande in 20 minuti allorasapete che massimo potete "spendere" 60 secondi per quesito; il

    nostro consiglio quello di spenderne meno, circa 40 secondi, in

    modo da avere dell'esubero tempistico in caso di domande troppo

    complesse o lunghe da leggere);

    6) leggete attentamente sia le domande, sia le possibili risposte(per es. un "non" pu trasformare il significato della frase), e

    affidatevi alla buona sorte, alla vostra astuzia e alle vostre

    conoscenze ed esperienze.

  • 8/11/2019 Con Corsi Nurse 24

    11/98

    11

    Prova pratica/orale:

    1) rilassatevi e se siete troppo agitati prima di iniziare a parlare, di

    illustrare un caso o a mimare una procedura contate fino a 5;

    2) non soffermatevi troppo sulle vostre conoscenze scientifiche, sulle

    teorie o e sulle evidenze scientifiche, potreste trovarvi in difficolt

    di fronte ad una commissione che sicuramente molto pi

    preparata e pi tranquilla di voi, mas andate subito al sodo con un

    eloquio chiaro, semplice e quanto mai sintetico;

    3) parlate di pi sulle cose che sapete bene e soffermatevi di meno

    sul resto (evitate di pensare a ci che non sapete bene,

    dimostrato che sar la cosa principale che direte, quindi potreste

    mettervi nei guai da soli);

    4) affidatevi alla buona sorte e non andate mai oltre le vostre

    possibilit intellettive e di conoscenze.

    I lettori che volessero fornire consigli agli autori possono inviare

    una e-mail all'indirizzo 3494009003@libero.it.

    Assieme si vince, divisi si perde!

    mailto:3494009003@libero.itmailto:3494009003@libero.itmailto:3494009003@libero.itmailto:3494009003@libero.it
  • 8/11/2019 Con Corsi Nurse 24

    12/98

    12

    Capitolo 2

    Le Leggi che regolano la professione

    1. Il Profilo Professionale dellInfermiere: DM 739/94

    Il DM 739/94 conseguente al Decreto Legislativo n. 502 del 1992

    ed assieme al Codice Deontologico la vera e propria Bibbia degli

    Infermieri.Esso fa chiarezza sulla denominazione del Profilo dellInfermiere e

    rappresenta una pietra miliare nel processo di professionalizzazione

    del nursing italico.

    Il Decreto Ministeriale stabilisce per la prima volta che linfermiere

    responsabile dellassi stenza generale infermieristica. Inoltre,

    precisa qual la natura dei suoi interventi, quali sono gli ambiti

    operativi, qual la metodologia del lavoro, quali sono le

    interrelazioni con i colleghi e gli altri operatori del campo sanitario,

    quali sono gli ambiti professionali di approfondimento culturale e

    operativo. Infine, definisce le cinque aree della formazione

  • 8/11/2019 Con Corsi Nurse 24

    13/98

  • 8/11/2019 Con Corsi Nurse 24

    14/98

    14

    3 - L'infermiere:

    a) partecipa all'identificazione dei bisogni di salute della persona e

    della collettivit;

    b) identifica i bisogni di assistenza infermieristica della persona e

    della collettivit e formula i relativi obiettivi;

    c) pianifica, gestisce e valuta l'intervento assistenziale

    infermieristico;

    d) garantisce la corretta applicazione delle prescrizioni diagnostico

    - terapeutiche;

    e) agisce sia individualmente sia in collaborazione con gli altri

    operatori sanitari e sociali;

    f) per l'espletamento delle funzioni si avvale, ove necessario,

    dell'opera del personale di supporto;

    g) svolge la sua attivit professionale in strutture sanitariepubbliche o private, nel territorio e nell'assistenza domiciliare, in

    regime di dipendenza o libero - professionale.

    4 - L'infermiere contribuisce alla formazione del personale di

    supporto e concorre direttamente all'aggiornamento relativo al

    proprio profilo professionale e alla ricerca.

    5 - La formazione infermieristica post - base per la pratica

    specialistica intesa a fornire agli infermieri di assistenza generale

    delle conoscenze cliniche avanzate e delle capacit che permettano

  • 8/11/2019 Con Corsi Nurse 24

    15/98

    15

    loro di fornire specifiche prestazioni infermieristiche nelle seguenti

    aree:

    a) sanit pubblica: infermiere di sanit pubblica;

    b) pediatria: infermiere pediatrico;

    c) salute mentale - psichiatria: infermiere psichiatrico;

    d) geriatria: infermiere geriatrico;

    e) area critica: infermiere di area critica.

    6) In relazione a motivate esigenze emergenti dal Serviziosanitario nazionale, potranno essere individuate, con decreto del

    Ministero della sanit, ulteriori aree richiedenti una formazione

    complementare specifica.

    7) Il percorso formativo viene definito con decreto del Ministero

    della sanit e si conclude con il rilascio di un attestato di formazionespecialistica che costituisce titolo preferenziale per l'esercizio delle

    funzioni specifiche nelle diverse aree, dopo il superamento di

    apposite prove valutative.

  • 8/11/2019 Con Corsi Nurse 24

    16/98

    16

    La natura preferenziale del titolo strettamente legata alla

    sussistenza di obiettive necessit del servizio e recede in presenza di

    mutate condizioni di fatto.

    Art. 2

    1 - Il diploma universitario di infermiere, conseguito ai sensi dell'

    art. 6, comma 3, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, e

    successive modificazioni, abilita all'esercizio della professione, previa

    iscrizione al relativo albo professionale.

    Art. 3

    1 - Con decreto del Ministro della sanit di concerto con ilMinistro dell'Universit e della ricerca scientifica e tecnologica sono

    individuati i diplomi e gli attestati, conseguiti in base al precedente

    ordinamento, che sono equipollenti al diploma universitario di cui

    all'art. 2 ai fini dell'esercizio della relativa attivit professionale e

    dell'accesso ai pubblici uffici.

    Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sar inseritonella Raccolta Ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana.

    E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

  • 8/11/2019 Con Corsi Nurse 24

    17/98

    17

    2. Codice Deontologico dellInfermie re Anno 2009

    Lultima revisione del Codice Deontologico stato a pprovato dal

    Comitato Centrale della Federazione Nazionale IPASVI con

    deliberazione n. 1 del 10 gennaio 2009 e dal Consiglio Nazionale dei

    Collegi IPASVI riunito a Roma nella seduta del 17 gennaio 2009.

    Ma cosa dice? Vediamo assieme.

    Codice Deontologico dellInfermiere

    Capo I

    Articolo 1

    L'infermiere il professionista sanitario responsabile dell'assistenza

    infermieristica.

    Articolo 2

    L'assistenza infermieristica servizio alla persona, alla famiglia e allacollettivit. Si realizza attraverso interventi specifici, autonomi e

    complementari di natura intellettuale, tecnico-scientifica, gestionale,

    relazionale ed educativa.

  • 8/11/2019 Con Corsi Nurse 24

    18/98

    18

    Articolo 3

    La responsabilit dell'infermiere consiste nella ssistere, nel curare e

    nel prendersi cura della persona nel rispetto della vita, della salute,

    della libert e della dignit dell'individuo.

    Articolo 4

    L'infermiere presta assistenza secondo principi di equit e giustizia,

    tenendo conto dei valori etici, religiosi e culturali, nonch del genere

    e delle condizioni sociali della persona.

    Articolo 5

    Il rispetto dei diritti fondamentali dell'uomo e dei principi etici della

    professione condizione essenziale per l'esercizio della professioneinfermieristica.

    Articolo 6

    L'infermiere riconosce la salute come bene fondamentale della

    persona e interesse della collettivit e si impegna a tutelarla con

    attivit di prevenzione, cura, riabilitazione e palliazione.

  • 8/11/2019 Con Corsi Nurse 24

    19/98

    19

    Capo II

    Articolo 7

    Linfermiere orienta la sua azione al bene dell'assistito di cui attiva le

    risorse sostenendolo nel raggiungimento della maggiore autonomia

    possibile, in particolare, quando vi sia disabilit, svantaggio, fragilit.

    Articolo 8

    Linfermiere, nel caso di conflitti determinati da dive rse visioni etiche,

    si impegna a trovare la soluzione attraverso il dialogo. Qualora vi

    fosse e persistesse una richiesta di attivit in contrasto con i principi

    etici della professione e con i propri valori, si avvale della clausola di

    coscienza, facendosi garante delle prestazioni necessarie per

    lincolumit e la vita dellassistito.

    Articolo 9

    Linfermiere, nell'agire professionale, si impegna ad operare con

    prudenza al fine di non nuocere.

    Articolo 10

    L'infermiere contribuisce a rendere eque le scelte allocative, anche

    attraverso l'uso ottimale delle risorse disponibili.

  • 8/11/2019 Con Corsi Nurse 24

    20/98

  • 8/11/2019 Con Corsi Nurse 24

    21/98

    21

    Articolo 15

    Linfermiere chiede formazione e/o supervisione per pratiche nuove

    o sulle quali non ha esperienza.

    Articolo 16

    L'infermiere si attiva per l'analisi dei dilemmi etici vissuti

    nell'operativit quotidiana e promuove il ricorso alla consulenza

    etica, anche al fine di contribuire allapprofondimento della

    riflessione bioetica.

    Articolo 17

    Linfermiere, nell'agire professionale libero da condizionamenti

    derivanti da pressioni o interessi di assistiti, familiari, altri operatori,

    imprese, associazioni, organismi.

    Articolo 18

    L'infermiere, in situazioni di emergenza-urgenza, presta soccorso e si

    attiva per garantire l'assistenza necessaria. In caso di calamit si

    mette a disposizione dell'autorit competente.

    Capo IV

    Articolo 19

    L'infermiere promuove stili di vita sani, la diffusione del valore della

    cultura della salute e della tutela ambientale, anche attraverso

  • 8/11/2019 Con Corsi Nurse 24

    22/98

    22

    linformazione e l'educazione. A tal fine attiva e sostiene la rete di

    rapporti tra servizi e operatori.

    Articolo 20

    L'infermiere ascolta, informa, coinvolge lassistito e valuta con l...