Firenze Wikipedia

  • Published on
    26-Oct-2015

  • View
    75

  • Download
    11

Embed Size (px)

Transcript

  • Firenze 1

    Firenze

    Firenzecomune

    (dettagli)

    Un collage di Firenze con gli Uffizi (in alto a sinistra), seguito dal Palazzo Pitti, una vista del tramonto sulla citt e la Fontana del Nettuno in Piazzadella Signoria.

    Dati amministrativi

    Stato Italia

    Regione Toscana

    Provincia Firenze

    Sindaco Matteo Renzi (PD) dal 22/06/2009

    Territorio

    Coordinate 434617N 111515E [1]Coordinate: 434617N111515E [1]

    Altitudine 50 m s.l.m.

    Superficie 102,41 km

    Abitanti 366443

    Densit 3578,2 ab./km

    Frazioni Quartiere 1: Centro StoricoQuartiere 2: Campo di MarteQuartiere 3: GavinanaQuartiere 4: IsolottoQuartiere 5: Rifredi

    Comuni confinanti Bagno a Ripoli, Campi Bisenzio, Fiesole, Impruneta, Scandicci, SestoFiorentino

    Altre informazioni

    Cod. postale 50100

    Prefisso 055

  • Firenze 2

    Fuso orario UTC+1

    Codice ISTAT 048017

    Cod. catastale D612

    Targa FI

    Cl. sismica zona 3s (sismicit bassa)

    Cl. climatica zona D, 1821 GG

    Nome abitanti fiorentini

    Patrono san Giovanni Battista

    Giorno festivo 24 giugno

    Localizzazione

    Posizione del comune di Firenze all'interno dell'omonima provincia

    Sito istituzionale [2]

    Veduta del centro storico di Firenze da Monterinaldi

    Firenze (IPA: [firne]; Fiorenza, [fjorna], initaliano medievale[3]) un comune italiano di366443 abitanti[4], capoluogo dell'omonimaprovincia e della Toscana. l'ottavo comune italianoper popolazione e il primo[5] della Regione Toscana.

    La citt di Firenze il cuore della conurbazioneFirenze - Prato - Pistoia, che conta oltre 1500000abitanti[6][7].

    Nel Medioevo stato un importante centro culturale,commerciale, economico e finanziario. Nell'etmoderna ha ricoperto il ruolo di capitale delGranducato di Toscana, dal 1569 al 1859, con il

  • Firenze 3

    governo delle famiglie dei Medici e dei Lorena. Fu capitale d'Italia dal 1865 al 1871, dopo l'unificazione del Paese(1861).Importante centro universitario e patrimonio dell'umanit UNESCO, considerata il luogo d'origine delRinascimento ed universalmente riconosciuta come una delle culle dell'arte e dell'architettura, nonch rinomatacome una delle pi belle citt del mondo, grazie ai suoi numerosi monumenti e musei - tra cui il Duomo, SantaCroce, gli Uffizi, Ponte Vecchio, Piazza della Signoria e Palazzo Pitti.

    Geografia fisica

    Panorama dal Giardino di Boboli

    Territorio

    Firenze si trova in una posizione scenografica, al centrodi un'ampia conca ad anfiteatro all'estremitsud-orientale della piana di Firenze-Prato-Pistoia,circondata su tre lati dalle incantevoli colline argillosedi Cercina, appena sopra il quartiere di Rifredi el'ospedale di Careggi (a nord), dalle colline di Fiesole(a nord-est), di Settignano (a est), e di Arcetri, PoggioImperiale e Bellosguardo (a sud).

    La piana dove sorge la citt attraversata dall'Arno (lacitt stessa divide il suo corso fra Valdarno superiore eValdarno inferiore) e da corsi d'acqua minori come ilMugnone, il Terzolle e il fiume Greve.

    L'area metropolitana Firenze - Prato - Pistoia istituita dal Consiglio Regionale della Toscana il 29 marzo 2000comprende interamente le province di Firenze, Prato e Pistoia, con una popolazione di circa 1500000 abitanti. Lezone pianeggianti dell'area metropolitana costituiscono un ambiente fortemente antropizzato con presenza di ampiezone industriali e commerciali, dove gli spazi naturali sono ridotti. Le zone collinari hanno da secoli una vocazioneagricola e abitativa, con i boschi originari fortemente ridotti, specialmente nelle zone a sud e ad est della citt. Nellapiana sono presenti aree umide non urbanizzate nella zona ad ovest della citt lungo il fiume Arno. Classificazione sismica: zona 2 (sismicit medio-alta), Ordinanza PCM 3274 del 20/03/2003 ;)

  • Firenze 4

    Clima

    Per approfondire, vedi Clima della Toscana, Stazione meteorologica di Firenze Peretola, Stazione meteorologica diFirenze Ximeniano, Stazione meteorologica di Firenze Museo La Specola e Stazione meteorologica di FirenzeReparto Idrografico.

    Veduta area dell'Osservatorio Ximeniano

    La torre di Palazzo Torrigiani dove era ubicata la storica stazionemeteorologica di Firenze Museo La Specola

    Nel panorama meteorologico mondiale la citt diFirenze fu una delle prime ad emergere storicamente,grazie alla stazione meteorologica di FirenzeMonastero degli Angeli che tra il 1654 e il 1670effettuava osservazioni meteorologiche e registrazionidi dati termometrici per la rete meteorologicagranducale, istituita da Ferdinando II de' Medici e cheincludeva in quegli anni anche le stazioni toscane diVallombrosa (1656-1668), di Pisa (1657-1658) e diCutigliano (1658-1659), oltre ad estendersi alle stazioniitaliane di Bologna, Parma e Milano e a quelle europeedi Innsbruck, Varsavia e Parigi.[8]

    Dal punto di vista climatico, Firenze ha un climatemperato con estati calde e talvolta con episodi afosi einverni moderatamente freddi e umidi; secondo laclassificazione dei climi di Kppen, quello fiorentinorisulta un clima temperato umido (Cfa). In inverno, equalche volta anche fra ottobre e novembre e tra marzoe aprile, la temperatura pu scendere sotto lo zero,specialmente durante le notti caratterizzate da cielosereno o poco nuvoloso e contenuta umidit relativacon accentuata limpidezza atmosferica; anche di diversigradi in caso di irruzioni di aria fredda articocontinentale o di effetto albedo susseguente a nevicate(in media i giorni di gelo sono 41, divisi in 31 l'invernoe 5 sia in autunno che in primavera). In estate,soprattutto negli ultimi anni, sono frequenti le giornatein cui si raggiungono i 35-36C, evento normale conforti anticicloni per una latitudine sotto al 45 parallelo dove l'incidenza del sole molto forte, e talvolta letemperature si avvicinano anche ai 40C, raggiungendoli e superandoli di poco in alcune annate.[9]

    Le precipitazioni risultano concentrate prevalentemente in primavera (massimo secondario per accumulo connumero massimo di giorni di pioggia stagionali) ed autunno, stagione durante la quale possono risultare abbondanti.Integrando le serie storiche pluviometriche della stazione meteorologica dell'Osservatorio

  • Firenze 5

    La Loggia dei Tessitori e il palazzo del Genio Civile dove era ubicatala stazione meteorologica di Firenze Reparto Idrografico

    Parziale veduta del complesso di Santa Maria degli Angeli doveiniziarono le osservazioni meteorologiche nel 1654

    L'esondazione dell'Arno del 4 novembre 1966 vista dal PiazzaleMichelangelo

    Ximeniano (dal 1822) e di quella dell'aeroporto diPeretola (dal 1951), l'anno pi piovoso registrato aFirenze stato il 1937 con 1 269,9mm totali annui,seguito dal 1838 con 1226,9 mm totali e dal 1910 con1200,3 mm totali. Al contrario, l'anno pi siccitoso finora risultato il 1894 con 433,7 mm totali annui (lostesso anno accumulo di 405,0 mm totali alla stazionemeteorologica di Firenze Museo La Specola), seguitodal 1945 con 453,1 mm totali (i suddetti anni sono gliunici ad aver fatto finora registrare accumuli totaliinferiori ai 500 mm). A livello mensile nel centrostorico cittadino, in base alla serie storica pluviometricadell'Osservatorio Ximeniano, dal 1822 al 2006 sonostati 15 i mesi ad aver chiuso senza accumulipluviometrici (5 volte il mese di luglio, 3 volte il mesedi marzo, 3 volte il mese di agosto ed una voltaciascuno i mesi di febbraio, maggio, giugno enovembre), mentre sono risultati 11 i mesi ad averchiuso con accumuli totali superiori ai 250 mm: tra essiil nettamente pi piovoso risultato ottobre 1992 con470,6 mm totali. Per accumulo totale novembre 1844 all'ottavo posto assoluto e al quarto posto mensile,mentre novembre 1966 si piazza oltre il decimo postoassoluto, nonostante nei suddetti mesi si sianoverificate due fra le pi devastanti alluvioni cittadinemai documentate.[10]

    Le precipitazioni nevose avvengono quasi tutti gli anni(la media delle segnalazioni di neve nei METAR dellastazione meteorologica di Firenze Peretola di pocopi di due giorni l'anno fra il 1964 e il 2011, puressendoci alcune annate totalmente prive diprecipitazioni nevose[11]), spesso per si tratta solo dideboli fioccate o nevischio con accumuli scarsi o nulli;gli eventi di rilievo, pi frequenti fino agli annisessanta, negli ultimi decenni hanno tempi di ritornosui 10 anni circa anche se un nuovo aumento dellafrequenza si verificato negli ultimi inverni.[12]

    Integrando le serie storiche nivometriche della stazionemeteorologica dell'Osservatorio Ximeniano (dal 1874)e di quella aeroportuale di Peretola (dal 1951), l'annocon la maggiore frequenza di precipitazioni nevose,comprendenti sia quelle con accumulo che senzaaccumulo e miste a pioggia, stato il 1895 con 14giorni, seguito dal 1904, 1906 e 2012 con 11 giorni e

  • Firenze 6

    Firenze innevata nel dicembre 2009

    dal 1929 e 1940 con 10 giorni. Al contrario non si sonocontati giorni con precipitazioni nevose in citt nel1884, nel 1902, 1903, 1908, 1910, 1921, 1927, 1930,1931, 1936, 1937, 1943 e 1949; nessun giorno di neven presso l'osservatorio n presso l'aeroporto anche nel1951, 1952, 1959, 1964, 1971, 1972, 1974, 1975, 1977,1978, 1989 e 2011.

    La ventilazione nel corso dell'anno risulta essereprevalentemente di debole intensit, con possibilirinforzi fino a vento moderato nelle oretardo-pomeridiane dei mesi estivi, per l'attivazionedelle brezze marine dovute al forte gradiente termicoche si viene a creare fra il Mar Ligure e le aree interne,e fino a vento di moderata e talvolta forte intensit ditramontana o di bora nei mesi invernali durante le irruzioni artiche, sia per gradiente isobarico che per gradientetermico. La direzione prevalente pertanto quella settentrionale nei mesi autunnali, invernali e nella prima partedella stagione primaverile, mentre il per