GdM - 16 Giu10 -Usura Grottaglie

  • View
    18.582

  • Download
    1

Embed Size (px)

Transcript

Mercoled 16 giugno 2010

LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO - Quotidiano fondato nel 1887Redazione: corso Umberto, 15 - Tel. 099/4580211 - Fax: 080/5502380 - Email: redazione.taranto@gazzettamezzogiorno.it Pubblicit-Publikompass Taranto: via Cavallotti, 90 - Tel. 099/4532982 - Fax: 099/4533179 Necrologie: www.gazzettanecrologie.it - Gazzetta Affari: 800.659.659 - www.gazzettaffari.com LE ALTRE REDAZIONIBari: Barletta: 080/5470430 0883/341011 Foggia: Brindisi: 0881/779911 0831/223111 Lecce: Matera: 0832/463911 0835/251311 Potenza: 0971/418511 Tirana (Albania): 00355/4257932

www.lagazzettadelmezzogiorno.it

ABBONAMENTI: tutti i giorni esclusi i festivi: ann. Euro 260,00; sem. Euro 140,00; trim. Euro 80,00. Compresi i festivi: ann. Euro 290,00; sem. Euro 160,00; trim. Euro 90,00. Sola edizione del luned: ann. Euro 55,00; sem Euro 30,00. Estero: stesse tariffe pi spese postali, secondo destinazione. Per info: tel. 080/5470205, dal luned al venerd, 09,30-13,30, fax 080/5470227, e-mail commerciale@gazzettamezzogiorno.it. Copia arretrata: Euro 2,40. Tel 080/5470213

IL BLITZ SHYLOCK I FINANZIERI CHIAMANO LA LORO OPERAZIONE COL NOME DELLO STROZZINO CITATO NEL MERCANTE DI VENEZIA E METTONO AL TAPPETO UNORGANIZZAZIONE CHE CHIEDEVA INTERESSI FOLLI

Scacco agli usurai, 13 arrestiNella rete pregiudicati ma anche un poliziotto: dava notizie riservate al clanCoinvolti Luciano Donati e Gaetano Diodato ma anche lispettore superiore Giacomo Vitalel Shylock, lo spietato usuraio descritto da William Shakespeare ne Il Mercante di Venezia, ha dato il nome al blitz della Guardia di Finanza che, allalba di ieri, ha smantellato unorganizzazione criminale dedita allusura, alle estorsioni e al riciclaggio del denaro di provenienza illecita. Complessivamente sono state arrestate 13 persone. Sette sono finite in carcere e sei sono ai domiciliari. Coinvolto anche un poliziotto della Mobile insieme a vecchie conoscenze. Una trentina, invece, gli indagati a piede libero. Tra cui anche alcune delle vittime dellusura che, dopo essere state ascoltate come persone informate dei fatti dagli investigatori, avrebbero informato gli strozzini dellindagine in corso.SERVIZI ALLE PAGG. II, III, IV E V > >

DONNA TITOLARE DI UN BAR

E una vittima costretta anche a favori sessualil Disposti a tutto, pur di avere il denaro. La donna, titolare di un bar, avrebbe cercato denaro in contanti per saldare vecchi debiti della sua azienda e per far fronte a spese impreviste. Alla fine approdata tra le braccia degli usurai. Ha chiesto e ottenuto quasi 20 mila euro in prestito. Ha cominciato a restituire il denaro, poi sono arrivate le difficolt. Cos si presentata dallo strozzino per chiedere una dilazione. Lusuraio le ha proposto un rapporto sessuale per posticipare di una settimana il pagamento della rata. La donna, anche costretta dal bisogno, ha accettato.

IL BLITZ CONTRO LUSURA Uno degli arrestati viene portato via dagli uomini delle Fiamme Gialle [foto Todaro]

SERVIZIO A PAGINA III > >

LAUTORIZZAZIONE AMBIENTALE LA RICOGNIZIONE DEI TECNICI INVIATI DA ROMA

ESTATE ALLERTATI I SERVIZI MA PREOCCUPA SOPRATTUTTO IL FABBISOGNO SOCIALE

Ilva, la commissione Emergenza caldo visita le cokerie pronto il piano Asll Secondo giorno di visita ieri allIlva della commissione del ministero dellAmbiente che si occupa dellAutorizzazione integrata ambientale. La commissione, che allIlva gi da luned scorso, ieri ha visitato le cokerie, uno degli impianti pi delicati del siderurgico se si considera che proprio dalle cokerie proviene il 99 per cento delle emissioni di benzoapirene, un pericoloso inquinante, con effetti cancerogeni, sui quali si sta particolarmente concentrando lattenzione delle amministrazioni locali e degli ambientalisti. Insieme alla commissione del ministero, ieri era allIlva anche una delegazione dellArpa, lAgenzia di protezione per lambiente che ha appunto rilevato come dalle cokerie venga la gran parte delle emissioni di benzoapirene.SERVIZIO A PAG. IX > >

CASTELLANETA

Noi, esclusi senza motivo dalla AslLORETO A PAGINA XI > >

l Anche per questanno lAsl attuer il piano Emergenza caldo. E un insieme di risposte, sociali e sanitarie, con le quali si cercher di tenere sotto controllo i problemi che provoca un periodo dellanno segnato da temperature piuttosto elevate. Allertati i vari servizi, allertato il 118, funzioneranno per loccasione anche due numeri verdi cos come accaduto lanno scorso, ma nella presentazione di

ieri allAsl stato messo in evidenza che se lintervento di tipo sanitario ha dato buoni risultati in termini di prontezza operativa, sul piano sociale che si avvertono le difficolt maggiori. Lestate, stato affermato, acuisce i problemi sociali, soprattutto degli anziani soli. Da loro provengono moltissime richieste di aiuto ed difficile fronteggiarle.GIGANTE A PAG. VII > >

MARTINA FRANCA

Nuova giunta Pdl e Udc ora acceleranoSERVIZIO A PAGINA XIII > >

CALCIO IL TARANTO VARA LA CAMPAGNA: PREZZI POPOLARI

IL CASO ALLA BASE DEL CAMBIO DELLA GUARDIA LA PRESUNTA INCOMPATIBILIT CON LA CARICA DI MEMBRO DEL CONSIGLIO CAMERALE

Sette giorni per abbonarsi Sportika sponsor tecnicoLE NUOVE MAGLIE Il Taranto per la prossima stagione vestir Sportika

Camera di commercio, nuovo commissarioRegione, blitz di Vendola. Falcone sostituito ieri dal funzionario regionale Marta Basilel Non c pace per la Camera di commercio tarantina. Ieri il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola ha sostituito il commissario Roberto Falcone con il funzionario regionale Marta Basile. Nel decreto messo a punto dal governatore il cambio della guardia sarebbe spiegato con la presunta incompatibilit che colpirebbe Falcone in quanto egli ora membro del Consiglio camerale dopo la designazione da parte di Confartigianato. Falcone, insomma, non potrebbe, secondo il presidente della Regione Puglia, rivestire allo stesso tempo la carica di commissario dellEnte camerale e di componente del Consiglio. Roberto Falcone non ha voluto rilasciare dichiarazioni anche perch stato sorpreso dalla decisione di Vendola. Attende la formalizzazione del decreto e si riserva solo dopo ogni commento.

SORPRESA A sinistra Roberto Falcone. Ieri Vendola ha deciso di sostituirlo alla guida della Camera di commercio.

.

SERVIZI A PAGINA XVI > >

II I TARANTO PRIMO PIANO

Mercoled 16 giugno 2010

SCACCO ALLUSURA

Sette persone sono in carcere e sei ai domiciliari. Accusa: associazione ALLALBA IL BLITZ DELLA FINANZA a delinquere per usura ed estorsione

Prestiti a interessi folli scattano tredici arrestiCoinvolti nomi conosciuti come Diodato e Donati ma c anche un poliziotto della Squadra mobileIN CARCEREMARISTELLA MASSARIl Dal 45 al 121 per cento annuo. Gli interessi da pagare allanno sul denaro prestato potevano variare a seconda: delle modalit di pagamento, dellurgenza della richiesta e della concessione del prestito, della disponibilit a concedere favori sessuali. Ma sempre di usura si trattava. A capo della presunta organizzazione criminale smantellata allalba di ieri dalla Guardia di finanza e dedita allusura, alle estorsioni e al riciclaggio del denaro, cera Luciano Donati, ex poliziotto (destituito dal servizio nel 1981) di origini calabresi. Luomo, coinvolto in diverse inchieste per truffa, usura ed estorsione, era gi agli arresti domiciliari. Quando allalba di ieri i militari del Nucleo di polizia tributaria gli hanno notificato unaltra ordinanza di custodia cautelare ha avuto un malore ed stato accompagnato in ospedale. In carcere finito anche Gaetano Diodato, vecchia conoscenza delle forze dellordine, considerato dagli inquirenti un po come il guardaspalle di Donati e colui che, con la forza, avrebbe preteso dalle vittime la restituzione del denaro prestato. Complessivamente sono state arrestate 13 persone. Sette sono finite in carcere e sei sono ai domiciliari. Una trentina, invece, gli indagati a piede libero. Tra questi ci sarebbero anche alcune delle stesse vittime dellusura che, dopo essere state convocate e ascoltate come persone informate dei fatti dagli investigatori, avrebbero subito informato gli strozzini dellindagine in corso. Lordinanza di custodia cautelare stata firmata dal gip del tribunale di Taranto Pio Guarna su richiesta del pm Maurizio Carbone. Tra gli arrestati ci sono anche un poliziotto in servizio alla Squadra Mobile di Taranto, Giacomo Vitale, un funzionario di banca, Donato Arces e un promotore finanziario, Giuseppe Berdicchia. Vitale ritenuto responsabile dei reati di rivelazione del segreto dufficio e accesso abusivo ai sistemi informatici della banca dati interforze. Secondo laccusa avrebbe passato a Donati informazioni riservate sulle indagini (che venivano svolte anche dalla Squadra Mobile) e su alcuni personaggi entrati in conflitto con lorganizzazione. A indagare sul poliziotto sono stati i suoi stessi colleghi, che hanno raccolto elementi utili allaccertamento delle responsabilit - si legge in un comunicato stampa della Questura -, in ordine alla rivelazione, in favore dei promotori dellorganizzazione criminale in questione, di informazioni su indagini in corso, nonch di notizie attinenti alla posizione di un pregiudicato in contrasto con i medesimi indagati. A giugno del 2009, lispettore capo Vitale aveva avuto unattestazione di merito per aver bloccato e contribuito, mentre era fuori servizio, allarresto di uno dei tre rapinatori che avevano assaltato una gioielleria a Grottaglie, nel tarantino. La complicit dei funzionari di banca, invece, serviva allorganizzazione sia nella fase della negoziazione dei titoli di credito emessi, sia in quella di acquisizione di informazioni privilegiate sul conto della clientela. Chi riceveva denaro dagli usurai, soprattutto piccoli imprenditori e commercianti, doveva