Gdm discarica corigliano

  • View
    218

  • Download
    2

Embed Size (px)

Transcript

  • Venerd 16 aprile 2010 I IXLECCE CITT

    La Regione contro i cittadiniLe accuse del Coordinamento: Vendola al fianco del consorzio Cogeaml La Regione si costituisce

    in giudizio contro i cittadini,con il presidente Vendola chesi messo dalla parte degliinteressi industriali. Lo de-nuncia Oreste Caroppo, por-tavoce del Coordinamento ci-vico per la tutela del territorioe della salute dei cittadini,allindomani della discussio-ne, al Tar, del ricorso con ilquale i cittadini ed i Comunidi Corigliano, Soleto, Melpi-gnano, Castrignano e Zollinohanno impugnato la deliberadel Consiglio regionale sulPiano di tutela delle acque.Ludienza di mercoled scorsoriguardava la richiesta di so-spensiva ma stata associataalla discussione nel merito,che dovrebbe tenersi tra unpaio di mesi. Non cera pilesigenza cautelare - spiegalavvocato Nicola Flascasso-vitti - poich lapertura delladiscarica prevista per il pros-simo mese di gennaio. Fla-scassovitti rappresenta le ra-gioni delle amministrazionilocali e dei cittadini. Lau -torizzazione alla discarica stata fatta violando le leggenazionale e le norme comu-nitarie, sostiene Flascasso-vitti.

    I cittadini sono decisamentearrabbiati dallultima decisio-ne della Regione Puglia. Afianco del consorzio Cogeam,di cui capofila la presidentedi Confindustria Emma Mar-cegaglia - denuncia Oreste Ca-roppo - anche la Regione Pu-glia, nella persona del pre-sidente Vendola, si costituita

    Caroppo - il presidente delpopolo non si mai degnato dirispondere a nessuna delle let-tere, delle email e delle ri-chieste istituzionali che le as-sociazioni da un anno gli ri-volgono chiedendo a gran voceun incontro chiarificatore.

    Secondo le associazioni, lacostituzione della Regionecontro i cittadini la rispostapi chiara a tutte le richiestedi aiuto rivolte, con molta spe-

    in giudizio contro i cittadinied i Comuni. La Regioneavrebbe potuto rimettersi algiudizio dei giudici affinch laverit giuridica e scientificafosse ristabilita. Invece, pro-prio il presidente che si fregiadi essere pi vicino al popolosi pone apertamente contro lasua gente che tenta di com-battere le ingiustizie e la bu-rocrazia con i pochi mezzi cheha. Daltra parte - considera

    l SALICE . Le spaccature allinterno del Pdl im-pediscono la costruzione di un progetto politico cre-dibile. Antonella Persano, responsabile di Io Sud,lancia lallarme sullattuale situazione del centro-destra locale martoriato, a suo dire, da troppi per-sonalismi. Tra due anni - dice Persano - i cittadinidi Salice si troveranno di fronte ad una scelta de-licata quanto difficile in occasione delle comunali. Ilquadro politico attuale non confortante, anzi moltopreoccupante, date le diverse fratture interne al Pdl,il convincimento che qualcuno possa essere auto-sufficiente, la totale assenza di una opposizione con-siliare forte, costruttiva ed alternativa allat t u a l emaggioranza di centrosinistra. necessario costrui-re un progetto serio e credibile intorno al qualevalorizzare le risorse umane e le esperienze poli-tiche, per dare un futuro di sviluppo a Salice, su-perando i protagonismi che ancora regnano in unclima di scontri personali e di totale assenza di vitasociale nel paese.

    Persano si sofferma poi sul voto ottenuto da IoSud alle regionali: Siamo soddisfatti del nostro ri-sultato elettorale, tenendo conto anche del calo deivotanti. Io Sud a Salice ha superato il 5% dei con-sensi, confermando la percentuale ottenuta alle pro-vinciali. Per valutare il risultato non si pu nontener conto delle difficolt della situazione nellaquale ci siamo mossi in campagna elettorale. Nonsiamo ancora presenti nelle istituzioni, non abbia-mo lobby economiche che ci sostengono: siamo statiun gruppo di volontari che si sono adoperati percontrastare anche a Salice leffetto della calata degliUnni chiamati da Roma per demonizzare a tutti icosti Adriana Poli Bortone. [ros.fag.]

    REGIONES OT TOAC C U S ALa vecchiadiscaricadi Corigliano

    .

    SALICE ANTONELLA PERSANOIn vista delle comunalioccorre costruireun progetto credibile

    CORIGLIANO TIENE SEMPRE DI PI BANCO IL CASO DELLA DISCARICA. LALTRO GIORNO LA DISCUSSIONE DAVANTI AI GIUDICI DEL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO

    ranza, al presidente Vendola,il quale, a questo punto, sem-bra porsi in dura contrappo-sizione con le istanze terri-toriali.

    Andremo avanti fino infondo per amore della verit -conclude Caroppo - e gioche-remo tutta la partita finoallultimo minuto, a questopunto anche contro Vendola, ilquale si messo dalla partedegli interessi industriali.