Impariamo ad apprendere insieme 1

  • Published on
    25-Jun-2015

  • View
    554

  • Download
    0

Embed Size (px)

Transcript

<ul><li> 1. Impariamo ad apprendere insieme<br /></li></ul> <p> 2. Che cos Impariamo ad<br /> apprendere insieme?<br />ProgettoeTwinningcheintendepromuovereneglialunnilamore per la cultura e lapprendimento come base per la cittadinanzaattiva.<br />Strutturato per favorire lacollaborazione e la comunicazionetra diverse scuoleeuropee. <br /> 3. Perch Impariamo ad apprendere insieme?<br />Viviamo in una societcaratterizzata da un alto livello di conoscenze ma anche da esponenzialit e globalizzazione delle stesse.<br />Le nuove tecnologie ci hanno permesso di superare ogni barriera e confine geografico mettendoci in contatto con gli angoli pi remoti della terra.<br />Con il WEB 2.0 siamo passati da un tipo di sapere lineare, sequenziale ad uno condiviso e partecipato, a cui tutti possono accedere sia come utenti che come produttori. <br /> 4. Per vivere in questa societ bisogna essere in grado di adattarsi velocemente al cambiamento e rendersi conto del fatto che gli uomini sono legati lun laltro a livello planetario. <br />Diventa importante, e lo sar ancora di pi per le nuove generazioni, acquisire nuove abilit nella gestione delle informazioni e delle relazioni interpersonali; non ci si potr accontentare di imparare; ma sar necessario imparare ad imparare, per essere in grado di farlo per tutta la vita( lifelonglearning)<br /> 5. Abilit di perseverare nellapprendimento<br />Capacit organizzativa e di organizzazione di tempo<br />Consapevolezza del proprio processo di apprendimento e dei propri bisogni<br />Acquisizione, elaborazioneed assimilazione di nuove conoscenze e abilit<br />Imparare ad imparare <br />Controllo emotivo<br />(dalla raccomandazione del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 dicembre 2006).<br />Uso e applicazione di conoscenze e abilit in contestidi vita :a casa, sul lavoro, nellistruzione e nella formazione<br />La motivazione e la fiducia sono gli elementi basilari.<br /> 6. Motivazione<br />Il desiderio il punto di partenza di tutto il successo, non una speranza, non un desiderio, ma un desiderio di palpitazione acuto che oltrepassa tutto.Collina del Napoleon<br />"Nessun uomo pu riuscire a trovare il modo migliore per fare una cosa senza iniziare ad avere davvero voglia di farla"Vecchio proverbio giapponese<br /> 7. Teorie motivazionali<br />Insieme di pulsioni interiori che spingono lindividuo allattivit ( Freud)<br />La motivazione ( come bisogno) spinge il soggetto alla ricerca della sua soddisfazione.<br />Rinforzo: stimolo capace di aumentare, mantenere o ridurre la frequenza di un dato comportamento.<br />Lassenza di rinforzo produce lestinzione del comportamento (Comportamentismo)<br /> 8. La motivazione lespressione dialcuni bisogni o tendenze primarie dellindividuo. <br />I processi motivazionali sono fondamentali per la vita umana: essi sono presenti in tutte le culture e in tutti i popoli del mondo. <br />I desideri dell'uomo endono a disporsi in una gerarchia di dominanza e di importanza ( Maslow)<br />La motivazione e le azioni dellindividuo sono in gran parte regolate dalle convinzionicirca il suo valore, le sue abilit o competenze (es. il concetto di S ) gli obiettivi e le aspettative (di successo o di fallimento) e i sentimenti positivi o negativi (curiosit, ansia) che derivano dai suoiprocessi di autovalutazione. ( Bandura)<br /> 9. Il problema della motivazione diventa particolarmente pressante oggi ,di fronte alla contraddizione tra un sistema scolastico tipico della societ industriale del 19 sec e le nuove esigenze di apprendimento di cui i nostri alunni sono portatori.<br />Solo una parte dellapprendimento avviene a scuola. La scuola ha avuto, da duecento anni, il monopolio dei codici e dei metodi di apprendimento. Invece oggi tutte le discipline sono accessibili in mille forme e in ogni luogo. Con la possibilit di essere rapidamente manipolate, variate, confuse, confrontate, espanse. Lo stesso funzionamento del cervello umano viene chiamato in causa: organizzazione della memoria, presenza simultanea di molti codici e dispositivi che stimolano i diversi sensi insieme, compresenza di procedure analogiche e logiche, relazione immediata tra produzione costruita e fruita, tra rapidit e pazienza, ecc. Di fronte a questo scenario lidea di scuola fondata sul prevalere del metodo trasmissivo regge ancor meno che in passato ( Marco Rossi Doria )<br /> 10. Perch Impariamo ad apprendere insieme?<br />Apprendere insieme una motivazione ad imparare. Gli studenti si impegnano a lavorare insieme, si coinvolgono progressivamente a svolgere il lavoro che viene loro assegnato , sviluppano maggiore stima di s e sono in grado di raggiungere risultati efficaci e obiettivi educativi richiesti dalla societ contemporanea. <br />Il presente progetto intende guidare gli alunni ad acquisire un atteggiamento di positivit verso lo studio e la cultura insegnando ai bambini un modo di apprendere basato sul bisogno di conoscere, di formarsi e di realizzarsi. <br />Esso intende promuovere lamore per il sapere come strumento fondamentale per lo sviluppo di una societ pi sostenibile nel futuro.<br /> 11. Perch Impariamo ad apprendere insieme?<br />Incoraggiare gli alunni a diventare protagonisti attivi e responsabili del proprio apprendimento cos come della propria vita.<br />Organizzare in maniera autonoma il proprio apprendimento, mediante una gestione efficace del tempo e delle risorse disponibili.<br />Acquisire la capacit di lavorare in maniera collaborativa rispettando regole ed impegni..<br />Utilizzare la lingua inglese come strumento di comunicazione con popoli e culture diverse.<br />Acquisire la capacit di cercare, raccogliere, elaborare informazioni usando gli strumenti tecnologici.<br />Imparare a comunicare, condividere, creare usando le nuove tecnologie.<br />Imparare a relazionarsi positivamente con le persone e l'ambiente sulla base di una scala di valori universalmente riconosciuti.<br />Promuovere negli alunni un atteggiamento di rispetto verso gli altri popoli e gli altri paesi. Ampliare le conoscenze culturali degli alunni e degli insegnanti. <br />Promuovere il dialogo multiculturale e multilinguistico.<br /> 12. Per chi?<br />Peralunni dai sei ai dodici anni appartenenti a diverse scuole europee.<br />Per insegnanti europei interessati ad ampliare le proprie conoscenze e competenze professionali<br /> 13. CHI?<br />Maria Teresa Carrieri<br />Ewa<br />Hajda<br />Elisabeth Gustovic<br />Maria Dragos<br />AnjaUeberck-Dufke<br />Safta<br />Alina<br />Irina Ivanova<br /> 14. Heinrich-Zille-Grundschule, <br />Berlin (Germany)<br />cole primaire Tordo, <br />Tourrette-levens (France)<br />Dove?<br />Szkoa Podstawowa Nr 38 im. Jana III Sobieskiego<br />"George Cobuc" Middle School <br />Baia Mare (Romania)<br />DUCOR "PartenijaZografski", <br />Skopje, Macedonia<br />Scuola Primaria Statale<br />Rionero in Vulture, Italy<br /> 15. Dove?<br />Berlin<br />Skopie<br />Bytom<br />Nice<br />Baia Mare<br />Levens<br />Rionero in Vulture<br />Tagorviste<br /> 16. Learningbydoing<br />Collaborative and cooperative<br />teaching<br />Come?<br />Cooperative learning<br />Costruttivismo<br />Uso di ambienti di apprendimento interattivi e collaborativi<br /> 17. Il Progetto<br /> 18. Alla base del progetto " Impariamo ad apprendere insieme" vi lidea che la cultura sia sostenibile, ossia il riconoscimento che solo il sapere e la conoscenza possono trasformare l'individuo in un cittadino libero, capace e responsabile. In tale ottica la cultura, intesa nel senso pi ampio del termine, come sintesi unitaria di sapere scientifico, umanistico e tecnologico rappresenta lo strumento fondamentale per la creazione di una societ fondata sulla conoscenza e sul sapere, in grado di valorizzare talenti e competenze diffuse e, in quanto tale, garantire maggiore uguaglianza, diritti sociali e civili e, quindi, uno sviluppo futuro all'insegna della sostenibilit. Cos concepita, la cultura , anche, il mezzo principale per combattere, nell'attuale societ globalizzata, razzismo e xenofobia, favorire nuovi percorsi di integrazione e, allo stesso tempo, valorizzare le diverse identit in base al concetto di capacitazione proposto da Amartya Sen.<br />Cultura <br />sostenibile<br /> 19. Sviluppo della creativit<br />La cultura <br />sostenibile<br />Proiezione nel futuro<br />Decisioni condivise e partecipate<br /> basata sui seguentielementi<br />Acquisizione di valori <br />Molteplicit di metodologie<br />Interdisciplinarit<br />Sviluppo del pensiero critico e ricerca della risoluzione dei problemi<br /> 20. Le macroaree<br />l progetto articolato in tre macroaree: Io persona; Io e gli altri; Io e l'ambiente che mi circonda.<br /> 21. Gli alunni vengono guidati a comprendere il valore della cultura e dellapprendimento attraverso lelaborazioneed il confronto di un proprio piano di vita futura.<br />Io persona<br />Alla dimensione del sapere e saper fare viene aggiunta quella del saper essere Attraverso lanalisi di narrazioni multimediali ed il confronto tra pari gli alunni vengono guidati a coglierei valorifondamentali che sono alla base di ogni sistema culturale.<br />Io e gli altri<br />Attraverso attivit di ricenca- azione , la condivisione ed il confronto internazionale vengono promossi nellalunno atteggiamenti di rispetto, protezione, responsabilit nei confronti della natura ma anche di sviluppo e proiezione verso il futuro.<br />Io e lambiente <br />che mi circonda<br /> 22. Gli strumenti<br />Forum<br />WEB 2.0<br />Chat<br />Comunicare<br />Condividere<br />Interagire<br />Apprendere<br />Videoconferenze<br />Social network<br />Twin space<br /> 23. E caratterizzata da un alto flusso diconoscenza orizzontale<br />I membri condividono sfide, passioni, interessi;<br />La comunit di apprendimento<br />Interagiscono con regolarit;<br />Imparano luno con laltro;<br />Migliorano la propria capacit di fare qualcosa .<br /> 24. 25. Verifica e valutazione<br />Verificare le modifiche che questa esperienza ha apportato rispetto alle conoscenze precedenti , la significativit dell'esperienza vissuta, il grado di consapevolezza raggiunto dagli alunni rispetto ai temi proposti ed alle strategie di apprendimento utilizzate; <br />Perch<br />Learningtolearntogether<br />Che cosa?<br />livello di partecipazione, di impegno, di responsabilit personale e di aiuto reciproco nelle varie attivit<br />Osservazione dei comportamenti socialie cognitivi<br />conversazioni e discussioni<br />prodotto finale<br />Come?<br /></p>