La Bacheca del Sesto Milium (2005/06, n.04)

  • Published on
    19-Mar-2016

  • View
    212

  • Download
    0

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Bollettino del Rotary Club "Sesto Milium - Centenario" (Gennaio 2006)

Transcript

<ul><li><p>1 </p><p>Bollettino n.4 del Rotary Club Sesto Milium Centenario Distretto 2040 </p><p>Marted 10 Gennaio 2006 Anno Rotariano 2005/2006 </p><p>Il costo di un Buongiorno </p><p>Il Natale e il contorno delle cerimonie che caratterizzano questa importante festivit sono ormai purtroppo un ricordo. </p><p>Quanti auguri ci siamo scambiati! Buon Natale il pi sfruttato ma anche Buon </p><p>Anno e il pi banale Buone Feste si sono sprecati. I biglietti di auguri sono un poco in calo ma rimangono ancora validi: oggi si </p><p>usano di pi le e-mail o gli sms che costano meno fatica sono pi immediati e non </p><p>corrono il rischio di ritardi per sciopero o di smarrimenti anche se sono innegabilmente pi freddi ed impersonali. </p><p>E poi regali per tutti: per i bambini in particolare, come giusto che sia. Ma chi non si ricordato dei propri clienti, dei parenti e pi in generale degli amici </p><p>,dovrebbe essere affidato alle cure del famoso medico tedesco Dott. Alzheimer od in </p><p>alternativa legato ad un palo della luce e fustigato pubblicamente! </p><p>Scherzo naturalmente ma tutta questa manfrina mi ha fatto pensare alla difficolt che durante lanno alcune persone, spesso le stesse cos espansive a Natale, </p><p>dimostrano nel salutare con un Buongiorno coloro che incontrano. Sembra che </p><p>il prezzo di questa parola sia per loro insostenibile, o che non dispongano la quantit di fiato necessaria a pronunciarla: una parola di dieci, dicasi dieci, </p><p>lettere!</p><p>Lo stesso accade anche dove il Buongiorno sostituito dal pi disinvolto e simpatico Ciao una parola conosciuta ed in uso in quasi tutti i paesi che ho </p><p>avuto la fortuna di visitare.Una parola questa di solo cinque lettere! </p><p>Qualcuno dice che si tratta di mancanza di educazione, altri che in costoro prevale la timidezza, altri ancora che invece trattasi di eccesso di superbia. Qualcuno </p><p>filosofeggia sulla vita moderna che tutto inaridisce e cos via. </p><p>Certo che quando due conoscenti, incrociandosi, fingono di non vedersi tentando di </p><p>evitarsi si assiste ad una piece teatrale che definire comica limitativo.Eccoli percorrere lo stesso tratto di strada </p><p>Primo pensiero a distanza di venti metri: Ho una via di fuga che mi permetta di evitarlo? No. Allora fingo di guardare altrove. Speriamo che lui faccia lo stesso. In caso contrario abbasso la testa e se proprio non basta sussurro a denti stretti ed a </p><p>bocca semi chiusa giorno, anzi meglio salve, pi generico e meno </p><p>impegnativo. Chiss che non riesca a sentirmi. Secondo pensiero ormai a contatto che maleducato non ha nemmeno accennato ad un saluto. Se sperava che lo salutassi io . </p><p>La Bacheca del</p><p>Sesto Milium</p><p>Lamicizia stata la roccia sulla quale stato costruito il Rotary, la tolleranza ci che lo tiene unito </p><p>Paul P. Harris</p><p>PRESIDENTE </p><p>Alberto Ceppi </p><p>mail: albceppi@tin.it</p><p>tel uff. 0362 74267 </p><p>Cell.: 3395436854 </p><p>VICE PRESIDENTE </p><p>Emanuele Borgonovo </p><p>mail: </p><p>emanuele.borgonovo@uni-</p><p>bocconi.it</p><p>tel uff. : 0362 860010 </p><p>Cell.: 3338484678 </p><p>SEGRETARIO </p><p>Emilia Borghi </p><p>mail:emilia.borghi@fastwe</p><p>bnet.it</p><p>tel. uff. : 02 2363970 </p><p>Cell.: 335244829 </p><p>PREFETTO</p><p>G. G. Riario Sforza </p><p>mail:griariosforza@fastwe</p><p>bnet.it</p><p>tel. uff.: 02 58307402 </p><p>Cell.: 3482310326 </p><p>REDAZIONE </p><p>Sergio Airaghi </p><p>mail:sergio.airaghi@fastwe</p><p>bnet.it</p><p>tel. uff. : 02 22477679 </p><p>Cell. : 3356214516 </p><p>Sito: </p><p>www.rotarysestomilium.it</p><p>e-mail: </p><p>sergio.airaghi@fastwebnet.</p><p>it</p></li><li><p>2Pensandoci bene perci ho pensato ad un augurio diverso dai soliti:</p><p>che il 2006 per tutti noi rimbombi di squillanti Buongiorno, di radiosi sorrisi e di gioiosi luccichii di occhi. Ah, quasi dimenticavo, Buongiorno, Ciao etc. hanno un altro pregio: sono completamente gratuiti e quindi soddisfano in pieno le esigenze anche dei pi </p><p>venali tra i venali.</p><p> Sergio Airaghi</p><p>Dott. Gian Galeazzo Riario Sforza </p><p>Coniugato con due figli ha conseguito la </p><p>laurea in Medicina e chirurgia alla Universit </p><p>degli Studi di Milano specializzandosi in </p><p>Medicina interna, in Allergologia, in </p><p>immunologia e nelle Malattie dellapparato </p><p>respiratorio sempre presso la stessa </p><p>Universit.Ricopre incarichi importanti </p><p>allOspedale Buzzi di Milano come </p><p>Responsabile in Laboratorio dellAttivit </p><p>Respiratoria e presso la Divisione di medicina </p><p>generale di quella di reparto e pronto </p><p>Soccorso nella diagnosi e cura delle malattie Respiratorie. </p><p>Presso gli Istituti Clinici di Perfezionamento di Milano responsabile del settore </p><p>malattie Respiratorie e della pneumologia riabilitativa. </p><p>E ideatore e promotore della iniziativa Tram Bianco : un tram bianco, che </p><p>questanno sar affiancato da una tenda bianca, attrezzato e messo a disposizione </p><p>dalla ATM si fermer nelle piazze. Sul tram medici, tecnici della Pneumologia </p><p>Riabilitativa daranno informazioni ed eseguiranno spirometrie gratuite. La giornata </p><p>Nazionale del Respiro che ha avuto sempre un grande successo giunta ormai alla </p><p>terza edizione </p><p>E giornalista pubblicista iscritto allordine dei Giornalisti di Milano e collabora con </p><p>diverse agenzie di giornalismo scientifico Italiane scrivendo articoli su temi di </p><p>Medicina per periodici divulgativi e di area medica. </p><p>E autore di oltre 50 pubblicazioni scientifiche su giornali nazionali ed </p><p>internazionali. </p><p>E Prefetto del Rotary Club Sesto Milium Centenario di Sesto san Giovanni per </p><p>lanno Rotariano 2005/2006 </p><p>Il caminetto si tenuto presso il teatro della Parrocchia milanese di S. </p><p>Francesco al Fopponino; i soci hanno assistito a due atti unici di A. Cechov uno </p><p>dei quali interpretato con magistrale verve dallamico Gildo Borghi per loccasione calatosi nei panni di un bizzarro trentacinquenne ( a chi ha il fisico tutto </p><p>permesso! ) in cerca di moglie. </p><p>Lincontro ha consentito ai presenti di avvicinarsi al teatro russo e ad Anton Cechov che nato nel 1860 dopo varie vicissitudini si laure nel 1884 in medicina a </p><p>Mosca. Durante la frequenza dei corsi di tirocinio inizi a scrivere brevi racconti </p><p>che impressionarono favorevolmente il direttore di un periodico Aleksej Suvorin, che gli offr una collaborazione; da quel momento si dedic alla letteratura, </p><p>scrivendo racconti, semplici e chiari, e straordinari per lhumor, rendendo visibile </p><p>il dolore e linquietudine presenti nella societ del suo tempo. </p><p>Cechov successivamente si dedic anche al teatro scrivendo opere che ne hanno </p><p>fatto uno dei pi grandi autori di tutti i tempi. Scrisse inizialmente delle vaudeville, che trovano spunto nella vita quotidiana, senza eroi, ove i personaggi </p><p>dialogano con scambi banali, tratti dai sentimenti personali, capaci per di </p><p>delinearne magistralmente il carattere in quanto trattasi di elementi tutti connessi in un ordine che la vita stessa. Cechov muore di tubercolosi a 44 anni, nel luglio </p><p>1904. </p><p>Guarda chi c </p><p>Caminetto del 3 Dicembre</p><p>Laureato in Medicina </p><p>e Chirurgia </p><p>E ideatore della </p><p>iniziativa Tram </p><p>Bianco </p><p>E Prefetto del R.C. </p><p>Sesto Milium </p><p>Centenario di Sesto </p><p>san Giovanni </p><p>Occasione per </p><p>avvicinarsi al Teatro </p><p>Russo ed a Anton </p><p>Cechov</p></li><li><p>3Latto unico Una domanda di matrimonio ambientato nella realt della campagna della Russia </p><p>ottocentesca. </p><p>Un giovane signorotto chiede ad un ricco possidente la mano della figlia. Il dialogo serrato che si svolge tra i </p><p>due giovani, anzich percorrere strade sentimentali, si </p><p>incanala su reciproche ripicche: la propriet terriera e le capacit venatorie dei rispettivi cani.Trattasi di due </p><p>argomenti che, futili al pari di altri che lesperienza </p><p>quotidiana ci offre, testimoniano da un lato linserimento dellevento nella realt di allora, </p><p>dallaltro luniversalit del metodo. Il carattere dei </p><p>personaggi assai diverso; il giovane, evidentemente ricco, di carattere instabile e ipocondriaco, accusa </p><p>malattie varie che dimentica tuttavia quando deve affermare il suo diritto di </p><p>propriet o le abilit del suo cane; la ragazza dimostra immaturit e poco senso della realt in quanto, dopo aver riconosciuto le ragioni del giovane in merito alla </p><p>propriet, dimentica del significato della proposta di </p><p>matrimonio, non lesina aggressivit per dimostrare le doti del suo cane.Lo stress, si direbbe oggi, al quale </p><p>viene sottoposto il giovane gli provoca uno svenimento che la carta risolutiva della vicenda in quanto la sua </p><p>resurrezione riporta serenit in tutti e apre le porte </p><p>alla nozze. Sullo sfondo ci sono i genitori della ragazza che, pur dimostrando la gioia per levento, </p><p>per lattaccamento alle cose (terra e cane) non </p><p>lesinano battute pungenti al promesso sposo. Alla fine tuttavia emerge chiaramente la loro soddisfazione di </p><p>aver piazzato la figlia. </p><p>Nel secondo atto unico Lorso una giovane vedova, nonostante avesse promesso a se stessa di chiudersi in casa per il lutto fino al termine della vita, costretta a </p><p>ricevere un signorotto, creditore del marito. Costui, con modi cortesi ma bruschi, pretende limmediato pagamento del debito ma la vedova non pu pagare, sia </p><p>perch ne ignorava lesistenza, sia perch il fattore assente. </p><p>Pretese del creditore e ragioni della vedova danno luogo a un dialogo serratissimo, con reciproci sfoghi che dipingono due caratteri e due persone che hanno avuto </p><p>vite diverse.La cameriera, con suppliche e preci servili, cerca di difendere la </p><p>padrona ma invano; vedova e signorotto arrivano fino a sfidarsi a duello ma qui che gli atteggiamenti cambiano: la donna da preda diventa cacciatrice e il </p><p>signorotto la preda. Il carattere e la sensualit della donna affascinano il duro, che le confessa il suo </p><p>amore e le propone di sposarla.Entrambi si sentono appagati e rinunciano alle </p><p>iniziali pretese e danno sfogo ai sentimenti, con reciproca soddisfazione.</p><p>Gildo Borghi ci ha inviato alcune sue pregevoli considerazioni sulle opere </p><p>rappresentate che integralmente riportiamo:</p><p> Lautore ha proposto immagini e situazioni </p><p>estremamente semplici, senza voler testimoniare una travagliata vita interiore: ha </p><p>cio disegnato con ironia i caratteri dei </p><p>personaggi, rappresentando cos non eroi ma persone comuni. I dialoghi hanno una comicit effimera, e il loro atteggiamento tutto mirato a risolvere il problema contingente della loro vita. Lio dei personaggi ha una comicit opprimente, in quanto la sua affermazione porta a delusioni tormentose.Alla fine la verit della vita svuota le idee e le opinioni dei protagonisti perch ironica; essa tuttavia contiene qualcosa di utile, di morale, di </p><p>sociale, che alla fine conduce alla stessa verit redentrice verso cui il mondo incerto tende le mani. </p><p>Il giovane ricco, di </p><p>carattere instabile ed </p><p>ipocondriaco</p><p>La donna da preda </p><p>diventa cacciatrice e il </p><p>signorotto la preda </p><p>Lautore ha proposto </p><p>immagini e situazioni </p><p>estremamente semplici </p></li><li><p>4In entrambe le commedie evidente la solitudine, il desiderio di scacciarla con un incontro risolutore, tentativo che rischia di naufragare al primo accenno di </p><p>discussione. </p><p>Infatti cattiverie e recriminazioni fanno s che il desiderio di uscire dalla solitudine non venga appagato e crolli di fronte a queste miserie umane e quotidiane: </p><p>lincontro diventa scontro per arrivare poi a un lieto fine irrimediabilmente </p><p>fittizio. </p><p>Luned 5 presso lhotel Abacus di Sesto san Giovanni si tenuto alla presenza </p><p>dellAssistente del Governatore il Consiglio del Club che tra i vari punti allordine </p><p>del giorno prevedeva anche lAssemblea per la ratifica della nomina dei Consiglieri </p><p>dellanno Rotariano 2006/2007. </p><p>Emilia Borghi, Presidente incoming, ha comunicato al Direttivo che per lanno </p><p>suddetto Giovanni Marega rivestir la carica di Segretario, Sergio Airaghi quella di </p><p>Tesoriere e Alberto Ceppi quella di Prefetto. </p><p>Ha quindi proposto allAssemblea, che si costituita al termine del Consiglio, </p><p>Dario Gattinoni, Nicola Rendina, e Fausto DellOrto come Consiglieri per lanno </p><p>Rotariano 2006/2007. </p><p>LAssemblea prendendo atto della accettazione della carica da parte dei soci </p><p>prescelti ha ratificato la proposta del Presidente Incoming. </p><p>Il Consiglio ha preso anche atto delle dimissioni da Tesoriere del socio Adolfo </p><p>Pellitta comunicate con una lettera, indirizzata allAssistente del Governatore ed ad </p><p>Emilia Borghi, che stata letta ai soci. </p><p>La carica di Tesoriere per lanno in corso sar quindi ricoperta ad interim dal </p><p>Presidente Alberto Ceppi. </p><p>La giornata stata densa di avvenimenti e il pranzo Natalizio ha completato con </p><p>sontuosit ed allegria una giornata ben riuscita. </p><p>Ci siamo ritrovati alla Cappella dellAeroporto di Linate dove abbiamo assistito alla celebrazione della Santa Messa. Lambiente artisticamente e magnificamente </p><p>arredato con opere di Alberto Ceppi ha fatto da cornice alla cerimonia riservata ai </p><p>soci del Sesto Milium Centenario che hanno cos potuto santificare nel pi classico dei modi il Santo Natale.</p><p>Ma le sorprese non erano finite. Il nostro presidente ci ha comunicato di aver deciso di avviare ladozione di una bimba disabile Camerunense nellambito del progetto di adozioni a distanza Linate chiama Cameroun. La bimba di nome Powa Edvige Mireilleci ha gi inviato gli auguri di Natale! Un modo </p><p>migliore per sentirsi in sintonia con lo spirito Natalizio non poteva essere trovato! </p><p>E poi il pranzo nel Ristorante del Malaspina Sporting Club .La giornata di sole, fredda ma piacevole, ha permesso a Sergio Airaghi di mostrare ai soci ed ai </p><p>loro familiari laccogliente struttura di cui socio che stata da tutti apprezzata; in particolare dai bambini che nellintervallo ne hanno approfittato per divertirsi </p><p>allaperto nel pi classico dei giochi: il pallone </p><p>.Al termine del pranzo un caloroso brindisi augurale, a cui tutti si sono associati, </p><p>durante il quale Armando Corti ha portato ai presenti il saluto e gli auguri del </p><p>Governatore Prof. Carlo Mazzi. </p><p>Consiglio del 5 Dicembre</p><p>Conviviale dell11 Dicembre</p><p>Anno 2006/2007 </p><p>Presidente: E. Borghi </p><p>Segretario: G. Marega </p><p>Tesoriere: S. Airaghi </p><p>Prefetto: A. Ceppi </p><p>Consiglieri: </p><p>F. DellOrto </p><p>D. Gattinoni </p><p>N. Rendina </p><p>Powa Edvige Mireille </p><p>ci ha inviato gli auguri </p><p>di Natale </p><p>Servire un privilegio che va cercato, non un peso che va evitato </p><p>Dott. Albert Schweitzer ( Socio Rotariano Onorario) </p></li><li><p>5Marted 13 Dicembre si tenuto nel Duomo di Milano lormai tradizionale Concerto </p><p>di Natale, lElevazione Musicale patrocinata dal Distretto 2040 del Rotary </p><p>International a cui erano presenti oltre alle massime autorit del Distretto anche </p><p>numerosi soci Rotariani. </p><p> La musica di Natale nel Duomo genera sempre </p><p>una atmosfera speciale,legata al luogo ed alla sua liturgia: sembra quasi che leco - che misteriosa si </p><p>aggira tra i giganteschi pilastri - trattenga silente </p><p>flussi di note scritte apposta per essa da maestri antichi e recenti e aspetti il Natale per rilasciarle e </p><p>renderle cos di nuovo udibili e vive ( Rev. </p><p>Mons.Gian Luigi Rusconi ). </p><p>Anche questa volta il miracolo si replicato e il coro della Cappella Musicale del </p><p>Duomo di Milano diretto dal Maestro Gian Luigi Rusconi ha estasiato i presenti che </p><p>avevano gremito le navate della Cattedrale. </p><p>Un doveroso complimento va indirizzato alla organizzazione: tutto stato davvero </p><p>perfetto. </p><p>Il 2 Dicembre presso lOspedale CTO di Milano si tenuto un concerto di brani di </p><p>opere ed operette per i pazienti ricoverati...</p></li></ul>