La Bacheca del Sesto Milium (2005/06, n.06)

  • Published on
    28-Mar-2016

  • View
    212

  • Download
    0

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Bollettino del Rotary Club "Sesto Milium - Centenario" (Marzo 2006)

Transcript

<ul><li><p>1 </p><p>Bollettino n.6 del Rotary Club Sesto Milium Centenario Distretto 2040 </p><p>Marted 7 Marzo 2006 Anno Rotariano 2005/2006 </p><p>Confronti impropri </p><p>Ebbene si, sono un interista. </p><p>Ero un bambino quando qualcuno, non ricordo bene chi, - certamente nessuno dei miei visto che in famiglia tifavano per il grandissimo Torino - mi regal una maglia </p><p>nerazzurra che a dire il vero io non sapevo neanche fosse quella dellInter. </p><p>Ma tant anche senza allora rendermene ben conto con quel dono mi era stata appiccicata una etichetta ed io, cinque o sei anni di et, non potevo fare a meno di </p><p>esserne orgoglioso. </p><p>In realt, a conferma che labito non fa il monaco, come calciatore schiappa ero e schiappa rimasi: sul campo dellOratorio non ho certamente lasciato alcun segno. </p><p>Ma la maglia mi obblig ad interessarmi pi da vicino alla mia squadra ed a </p><p>identificare in essa degli idoli dei quali andare fiero. Tra i primi Lorenzi detto Veleno, Skoglund titolare di un bar dalle parti di P.le Maciachini dove certamente </p><p>gli alcolici circolavano in abbondanza, il piccolo ma velocissimo Nyers. Tra gli </p><p>ultimi, forse, in ordine di tempo Burgnich, Mazzola, Facchetti quelli per intenderci della Grande Inter targata H.H. che faceva paura a tutte le squadre del mondo. </p><p>Quella maglia nerazzurra, su cui mia madre aveva cucito il numero nove, non so che fine abbia fatto ma da allora non me la sono mai tolta: momenti belli, tanti anzi </p><p>tantissimi, e momenti meno belli, purtroppo ancora di pi, non mi hanno ne esaltato </p><p>ne fatto cambiare idea. Con ci voglio dire che non sono mai stato un tifoso esagitato: e tanto meno lo sono </p><p>ora che let mi ha reso pi calmo e mi permette di osservare ci che accade nel </p><p>mondo, e quindi a maggior ragione anche nello sport, con maggiore distacco. E per fortuna! Pensate che in casa ho un figlio Juventino che non me ne lascia passare </p><p>una sino a sostituirmi il portachiavi della macchina con quello bianconero della </p><p>sua squadra o a tappezzarmi le pareti con calendari della Juventus che nessuno pu eliminare neanche ad anno finito essendo, secondo lui, bellissimi . </p><p>Malgrado tutto sono e rimarr per sempre interista. </p><p>Vi chiederete a questo punto perch vi ho raccontato queste mie pene: ve lo spiego subito. </p><p>Qualche tempo fa qualcuno invitandoci ad entrare nel Rotary ci ha fatto dono di </p><p>una rotellina. Diciamoci la verit pochi tra noi in quel momento avevano chiare le idee su cosa era il Rotary e su cosa significava fregiarsi di simile contrassegno: </p><p>abbiamo aderito pi che altro distinto, forse qualcuno pensando anche di trovarne </p><p>un tornaconto personale. Ma della rotellina ce ne siamo subito fatto un segno distintivo. </p><p>Dietro a questo simbolo e dentro di esso si aperta per noi, adagio adagio, una </p><p>finestra su un mondo nuovo del quale oggi siamo parte attiva ed integrante. Personalmente sto ritrovando uno stato danimo simile a quello che provai </p><p>bambino quando mi regalarono la famosa maglietta. Una forma di orgoglio che mi obbliga per coerenza ad impegnarmi a vivere compiutamente la realt del Rotary. </p><p>La Bacheca del</p><p>Sesto Milium</p><p>Lamicizia stata la roccia sulla quale stato costruito il Rotary, la tolleranza ci che lo tiene unito </p><p>Paul P. Harris</p><p>PRESIDENTE </p><p>Alberto Ceppi </p><p>mail: albceppi@tin.it</p><p>tel uff. 0362 74267 </p><p>Cell.: 3395436854 </p><p>VICE PRESIDENTE </p><p>Emanuele Borgonovo </p><p>mail: </p><p>emanuele.borgonovo@uni-</p><p>bocconi.it</p><p>tel uff. : 0362 860010 </p><p>Cell.: 3338484678 </p><p>SEGRETARIO </p><p>Emilia Borghi </p><p>Mail:emilia.borghi@fastwe</p><p>bnet.it</p><p>tel. uff. : 02 2363970 </p><p>Cell.: 335244829 </p><p>PREFETTO</p><p>G. G. Riario Sforza </p><p>mail:griariosforza@fastwe</p><p>bnet.it</p><p>tel. uff.: 02 58307402 </p><p>Cell.: 3482310326 </p><p>REDAZIONE </p><p>Sergio Airaghi </p><p>mail:sergio.airaghi@fastwe</p><p>bnet.it</p><p>tel. uff. : 02 22477679 </p><p>Cell. : 3356214516 </p><p>Sito: </p><p>www.rotarysestomilium.it</p><p>e-mail: </p><p>sergio.airaghi@fastwebnet.</p><p>it</p></li><li><p>2Aggiungo: augurandomi di riuscire ad essere, rotarianamente parlando, meno </p><p>schiappa, di quanto lo sia stato come pseudo -calciatore. Mi rendo conto che il paragone pu apparire blasfemo tanta la differente </p><p>importanza tra le due situazioni ma stranamente non provo alcun imbarazzo </p><p>nellavvicinarle. Il pensarci al contrario aumenta in me la voglia di ricordare a tutti gli amici </p><p>Rotariani, ed in particolare a quelli del Sesto Milium, che necessario il loro </p><p>supporto al Rotary, quello vero non solo quello formale dellesibizione della rotellina, perch la nostra squadra possa vincere. </p><p>Soprattutto necessaria la loro partecipazione alla vita del Club perch il calore e </p><p>lentusiasmo crescano, perch altri soci si aggreghino e sempre pi persone possano dire con entusiasmo e convinzione: ebbene si, sono Rotariano.. fiero di </p><p>esserlo.</p><p>Sergio Airaghi</p><p>Giuseppe Cassina </p><p>Nato a Meda e residente a Seveso si occupa </p><p>di Promozioni Finanziarie per conto di Banca </p><p>Fideuram S.p.A. con lincarico di Addetto </p><p>ai rapporti Istituzionali . </p><p>Dal 1975 al 1980 ha ricoperto la carica di </p><p>Assessore alle Finanze e al Personale al </p><p>Comune di Seveso seguendo lattivit </p><p>legislativa della Regione Lombardia per far </p><p>fronte alla gravissima emergenza causata </p><p>dalla ICMESA. Dal 1980 al 1985 essendo </p><p>stato nominato Sindaco di Seveso ha </p><p>condotto le trattative per gli indennizzi </p><p>dovuti al Comune dal Gruppo Hoffman La </p><p>Roche. </p><p>Conclusa lesperienza Amministrativa stato </p><p>sino al 1989 capogruppo Consigliare e nel 1990 gli stato conferito dal Ministro </p><p>alla Pubblica Istruzione lincarico di Presidente del Conservatorio di musica G. </p><p>Verdi di Milano. </p><p>Nel 1983 ha contribuito allavvio a Seveso della scuola Civica di Monza per </p><p>leducazione musicale dei bambini e successivamente, nel 1986, ha fondato </p><p>lAccademia Musicale G. Marziali di cui tuttora Presidente. </p><p>Grazie a lui ed agli ottimi rapporti che ha saputo instaurare con le maggiori </p><p>organizzazione musicali di Milano, lAccademia eccelle nella organizzazione di </p><p>Concorsi e Corsi di Perfezionamento musicale che vedono la presenza di artisti di </p><p>fama nazionale ed internazionale. </p><p>Riveste importanza nazionale il Concorso annuale di Esecuzione e Composizione </p><p>per Chitarra Citt di Seveso che il nostro Club nel 2005 ha voluto sponsorizzare. </p><p>Presso lAccademia il nostro Club ha organizzato il 24 Gennaio 2006 la serata </p><p>Musicale avente come titolo Incontro con Mozart di cui stato dato ampio </p><p>resoconto sul numero di Febbraio de La Bacheca. </p><p>Ci che penso, dico o faccio: </p><p>x Risponde alla verit?x E giusto per tutti gli interessati? x Produrr buona volont e migliori rapporti di amicizia?x Sar vantaggioso per tutti gli interessati?</p><p>Guarda chi c </p><p>Dal 1980 al 1985 </p><p>Sindaco di Seveso </p><p>Nel 1990 Presidente </p><p>del Conservatorio G. </p><p>Verdi di Milano </p><p>Fondatore e tuttora </p><p>Presidente della </p><p>Accademia Musicale </p><p>G. Marziali </p><p>Verit, giustizia, </p><p>buona volont, </p><p>amicizia, vantaggio </p><p>per tutti </p><p>Prova delle quattro domande </p></li><li><p>3La presenza del Prof. Carlo Mazzi, </p><p>Governatore del Distretto 2040, del Dott </p><p>Dino Abbrescia Segretario e del dott</p><p>Armando Corti Assistente del </p><p>Governatore ha dato ufficialit </p><p>allincontro che, programmato nel giorno </p><p>di San valentino, ha visto anche una </p><p>nutrita presenza di gentili signore. </p><p>Prima della cena il Governatore si </p><p>incontrato con il Presidente, i </p><p>componenti del Consiglio Direttivo e i</p><p>Presidenti delle Commissioni informandosi dettagliatamente sulloperato di ognuno, </p><p>dispensando loro preziosi suggerimenti e prendendo nota delle loro osservazioni. </p><p>Ne uscito un quadro molto positivo </p><p>dellattivit del nostro Club che ha saputo </p><p>reagire, superandoli brillantemente, ai </p><p>fisiologici assestamenti tipici dellinizio di </p><p>ogni vita di comunit proponendosi come </p><p>portatore di idee ed iniziative che nel </p><p>mondo Rotary sono stati da tutti </p><p>apprezzati.</p><p>Anche se forse non dovremmo dirlo, </p><p>fingendo una modestia che una volta tanto </p><p>ci permettiamo lardire di non avere, </p><p>apprezzamento sincero stato riservato alla Bacheca. Governatore, Segretario ed</p><p>Assistente hanno raccomandato di </p><p>proseguire la sua pubblicazione </p><p>mantenendone lo standard qualitativo che </p><p>la contraddistingue ed inviando sempre loro </p><p>copia di ogni numero: non mancheremo di </p><p>farlo. </p><p>Dopo lincontro seguita la cena, </p><p>preceduta dagli inni e dal saluto alle </p><p>bandiere, al termine della quale il nostro </p><p>Presidente ha consegnato al Governatore </p><p>una offerta che egli devolver a favore di </p><p>una iniziativa distrettuale e il prof. Mazzi ha fatto dono alla moglie del Presidente, </p><p>sig.ra Benedetta, di un pensiero a ricordo di questa simpaticissima serata. </p><p>Prima del suono della campana che ha </p><p>segnalato la chiusura ufficiale della serata </p><p>Governatore e Presidente si sono scambiati i </p><p>gagliardetti dei Club di appartenenza ed il </p><p>Governatore ha rivolto ai presenti un saluto </p><p>appassionato nel quale ha voluto ricordare a </p><p>tutti limportanza di appartenere al Rotary, le </p><p>sue finalit e la necessit che continui a </p><p>crescere con linnesto di nuove forze. </p><p>Il giorno seguente il presidente del nostro Club ha ricevuto una lettera del </p><p>Governatore in cui, oltre a ringraziare per la calorosa accoglienza a Lui riservata e </p><p>per il nostro contributo alle iniziative Distrettuali, rinnova i suoi fervidi auguri di </p><p>buon lavoro, raccomandando in particolare limpegno di tutti nella ricerca di nuovi </p><p>soci che sappiano mantenere alto il livello qualitativo del Sesto Milium Centenario. </p><p>Conviviale del 14 Febbraio: visita del Governatore </p><p>Il Governatore ha </p><p>dispensato preziosi </p><p>suggerimenti</p><p>Le iniziative del Club </p><p>sono apprezzate nel </p><p>mondo Rotary </p><p>E importante </p><p>appartenere al Rotary </p><p>E necessario linnesto </p><p>di nuove forze</p></li><li><p>4La tradizionale Giornata della Professionalit che il distretto 2040 organizza ogni </p><p>anno si tenuta a Varese. Scopo della giornata quello di dare pubblico </p><p>riconoscimento alle persone che per la loro attivit costituiscono un vero esempio di professionalit a servizio della societ civile.</p><p>Il premio in passato stato conferito a personalit come Gino Strada, Pia Pulici, </p><p>Lucile Corti e il marito Piero ed intende sottolineare due aspetti fondamentali del </p><p>Rotary International: La Professionalit e lInternazionalit. </p><p>Questanno il primo premio stato assegnato a Don Giuseppe Noli con la </p><p>motivazione: </p><p>Sempre a fianco dei pi bisognosi, ha creato scuole, dispensari </p><p>medici, chiese, officine, mense. Ha formato e responsabilizzato indigeni per far funzionare le strutture realizzate. Ha dato </p><p>dignit e voglia di vivere a migliaia di persone. Ha lavorato per </p><p>la pace. </p><p>IL Sesto Milium Centenario ha celebrato il suo primo anno di vita con una </p><p>Conviviale solenne caratterizzata dalla </p><p>consegna della borsa di studio alla tesi </p><p>Sesto Senso Finestre sul passato </p><p>Erano presenti come autorit rotariane </p><p>lAssistente del Governatore e nostro socio Ermenegildo Borghi, i Presidenti </p><p>dei Club del Gruppo dei Parchi: Valter </p><p>Brombin del R.C. Cinisello Sud Brianza, </p><p>Conviviale del 28 Febbraio: Consegna della Borsa di Studio </p><p>Giornata della Professionalit - Varese 23 Febbraio </p><p> mi permetto </p><p>raccomandare</p><p>lincremento </p><p>delleffettivo </p><p>Il premio intende </p><p>sottolineare la </p><p>Professionalit e </p><p>lInternazionalit del </p><p>Rotary</p><p>Celebrazione del </p><p>primo anno di vita del </p><p>Club</p></li><li><p>5Maurizio Ria del R.C. Sesto S. Giovanni, Stefano Gennari Litta del R.C. della </p><p>Martesana. Come autorit istituzionali hanno partecipato alla Conviviale il Vicesindaco </p><p>Demetrio Morabito, lAssessora alla Cultura, Sport Educazione Monica Chitt, i </p><p>consiglieri comunali Franca Landucci e Alessandro Piano; il Capitano Massimiliano Zechender della Guardia di Finanza, il Capitano Francesco </p><p>Contiero Comandante dei Carabinieri di Sesto ed il Comandante Pietro Curcio</p><p>della Polizia Municipale con gentile signora.Ospiti graditi presenti allincontro il Presidente dellAssociazione Imprenditori </p><p>Nord Milano Claudio Fraconti e i giornalisti: Laura Lana del Giorno, Rita</p><p>Giampieri de Lo Specchio e Martina Melandri del Corriere di Sesto </p><p>L esposizione della tesi Sesto Senso Finestre sul passato ha permesso ai </p><p>presenti di rivivere un periodo significativo della storia della citt di Sesto S. Giovanni e conseguentemente di un pezzo importante della storia industriale e </p><p>produttiva del nostro Paese. </p><p>Un impegno ed una sensibilit che lAmministrazione Comunale, attraverso listituzione del Museo del Lavoro e delle Antenne, intende mantenere non solo </p><p>come recupero della memoria ma anche come </p><p>testimonianza attiva. </p><p>Il premio stato assegnato a tre neolaureati in Disegno Industriale presso il Politecnico di Milano </p><p>III Facolt di Architettura: </p><p>Stefano Barchetta Matteo Croce Marco Impal </p><p>La tesi da loro presentata propone lidea di comunicare e trasmettere in modo creativo alle nuove generazioni, attraverso lausilio di vecchie e nuove tecnologie </p><p>(dai videoproiettori alle tecniche di modellazione in 3D) la memoria e lidentit di </p><p>Sesto S. Giovanni, ricreando situazioni ed avvenimenti di particolare importanza che raccontano il passato industriale in modo inedito. </p><p>.. Lidea di un progetto di comunicazione della memoria sestese che fosse innovativo rispetto alla forma narrativa museale o di un documentario nata </p><p>dallincrocio tra mappa delle aree di </p><p>intervento e quella delle aree progettuali dinteresse e con lelenco dei possibili </p><p>scenari di sviluppo. </p><p>Il Progetto vorrebbe porsi come contributo alla causa di Sesto S. Giovanni quale Citt </p><p>della Comunicazione, utilizzando mezzi tecnologici rappresentativi della nuova </p><p>vocazione produttiva del territorio per </p><p>raccontare il passato industriale in modo inedito, pi in sintonia con la nuova identit </p><p>che la citt vuole sviluppare. </p><p>Ricordiamo a tutti gli interessati che il nuovo bando di concorso annuale per una </p><p>tesi di laurea su Sesto san Giovanni si trova sul sito del Club </p><p>www.rotarysestomilium.it</p><p>Febbraio il mese dellintesa mondiale, e il 23 lanniversario del Rotary e la </p><p>giornata della pace e della comprensione internazionale. Perch il 23 febbraio? </p><p>Dovrebbe essere noto a tutti: a questa data il 101 anniversario della prima </p><p>riunione. </p><p>Ottava lettera del Governatore </p><p>La tesi presentata ha </p><p>fatto rivivere un pezzo </p><p>di storia di Sesto S. G. </p><p>Raccontare il passato </p><p>in modo inedito </p><p>Sesto san Giovanni </p><p>quale Citt della </p><p>Comunicazione</p><p>23 Febbraio </p><p>anniversario del </p><p>Rotary</p></li><li><p>6Scrisse P.P. Harris ne La mia strada verso il Rotary ( edizioni in lingua Italiana </p><p>del Distretto 2070, Luglio 1993 ) nel febbraio del 1905 organizzai un incontro con tre giovani uomini daffari e in questa occasione proposi loro un piano molto </p><p>semplice di cooperazione reciproca e di amicizia informale . Rotary ..dal </p><p>momento che i nostri incontri venivano tenuti a rotazione in diversi hotel e ristoranti.</p><p>Ma non voglio disquisire sul Rotary. Lagiografia rotariana di notevole rilevanza, </p><p>cosicch non riesco a concepire come un rotariano non abbia conoscenza dei </p><p>principi della filosofia rotariana.Questo un mio atto di fiducia. Oppure illusione? </p><p>Ogni Presidente di Club si regoler al meglio per celebrare lanniversario, che deve </p><p>essere sicuramente rievocato; mentre il nostro Distretto, come significativa e </p><p>prestigiosa tradizione, lo ricorder con la cerimonia del Premio alla Professionalit </p><p>Venerd...</p></li></ul>