Macchine Termiche Cicliche. Breve storia della termodinamica

  • Published on
    02-May-2015

  • View
    215

  • Download
    1

Embed Size (px)

Transcript

  • Slide 1
  • Macchine Termiche Cicliche
  • Slide 2
  • Breve storia della termodinamica.
  • Slide 3
  • Erone di Alessandria Fin dall'antichit i fenomeni termici erano stati utilizzati per produrre movimenti
  • Slide 4
  • Linizio della termodinamica La termodinamica nasce prima in modo empirico e poi si trasforma in scienza. Per la prima volta il progresso tecnologico a dettare i tempi delle scoperte scientifiche. La termodinamica ha origine da un problema molto consistente all'epoca: l'eliminazione dell'acqua delle miniere. La prima macchina termica dell'era moderna capace di sfruttare la potenza del calore per produrre lavoro fu realizzata nel 1695 da un tecnico inglese, Thomas Savery (1650-1715). Si trattava di una macchina senza cilindro e pistone, di rendimento molto basso ma comunque capace di pompare l'acqua dal sottosuolo delle miniere
  • Slide 5
  • La macchina di Savery (1695) Macchina di Thomas Savery, (1695), che pur non avendo ancora Cilindro e pistone permetteva di pompare lacqua dal sottosuolo delle miniere
  • Slide 6
  • Macchina di Savery 1695
  • Slide 7
  • La macchina di Papin. La macchina di Papin era costituita da un tubo chiuso nella parte inferiore e contenente un pistone sotto al quale si trovava una piccola quantit di acqua che, trasformata in vapore, spingeva il pistone fino in cima al cilindro dove si fermava contro un dente di arresto. Raffreddando il cilindro il vapore condensava producendo un vuoto parziale sotto il pistone. La pressione atmosferica costringeva il pistone ad una rapida discesa (fase attiva). Il tubo svolgeva la triplice funzione di caldaia, cilindro del motore e condensatore. La macchina a vapore sar realizzata in tappe successive separando queste tre parti.macchina
  • Slide 8
  • La macchina di Newcomen La prima vera e propria macchina a vapore viene inventata e costruita daThomas Newcomen (1663-1729), un fabbro inglese che si era interessato al problema. Questa era una macchina a pistone che sfruttava il calore del fuoco. Aveva un rendimento bassissimo e tempi lunghi tra due fasi successive. La prima macchina di Newcomen viene messa in funzione nel 1705. Attorno al 1725 la macchina di Newcomen era impiegata in moltissime miniere ma anche per rifornire di acqua le ruote idrauliche pi grandi. Il difetto principale di questa macchina il continuo raffreddamento del cilindro che causa un enorme consumo di carbone. Il suo rendimento termico era solo dell'1%, cio ogni 100 Kg di carbone bruciati solo 1 veniva utilizzato per far muovere la pompa. Nonostante questi gravi difetti la macchina non ebbe rivali nelle miniere inglesi per circa 60 anni..
  • Slide 9
  • Macchina di Newcomen 1712-25
  • Slide 10
  • Macchina di Newcomen e=0.005
  • Slide 11
  • La macchina di Watt Per avere una macchina a vapore vera e propria, quella cio che dar il via alla rivoluzione industriale si deve attendere il genio di James Watt (1736-1819).Nel 1769 egli era impiegato come mantenitore di strumenti presso l'universit di Glasgow in Scozia. In tale veste egli dovette riparare un piccolo modello di macchina di Newcomen che non aveva funzionato mai. Watt si rese conto che l'alternativo riscaldamento e raffreddamento del pistone sprecava grandi quantit di calore e quindi di combustibile. Intu che se la condensazione del vapore fosse avvenuta in un contenitore separato (il condensatore) si poteva mantenere il cilindro col pistone sempre caldo evitando grandi sprechi di carbone e rendendo il processo pi veloce e di maggiore rendimento.
  • Slide 12
  • Macchina di di Watt 1769
  • Slide 13
  • Macchina di Watt 1784
  • Slide 14
  • Macchine Termiche Una macchina termica opera tra due temperature diverse e trasforma parte del calore in lavoro Il fluido interno compie un ciclo Serbatoio Caldo Serbatoio Freddo Fluido Isolante
  • Slide 15
  • Motore
  • Slide 16
  • 12 qHqHqHqH T H = costante 3 4 qLqLqLqL T L = costante V p Ciclo di Carnot 1-2 : Isoterma 2-3 : Adiabatica 3-4 : Isoterma 4-1 : Adiabatica Lavoro Estratto
  • Slide 17
  • Ciclo di Carnot
  • Slide 18
  • Efficienza: Lavoro Compiuto / Calore Assorbito = 1-T C /T H Efficienza: Lavoro Compiuto / Calore Assorbito = 1-T C /T H Nessun ciclo puo essere piu efficiente di un ciclo di Carnot senza violare la Seconda Legge Nessun ciclo puo essere piu efficiente di un ciclo di Carnot senza violare la Seconda Legge Si puo tendere a Efficienza 1 se T C 0 Si puo tendere a Efficienza 1 se T C 0 Percorrendo un ciclo in senso antiorario otteniamo un frigorifero. Percorrendo un ciclo in senso antiorario otteniamo un frigorifero.
  • Slide 19
  • Il Ciclo di Otto Quattro Tempi 1 2: adiabatica lenta 2 3: isocora veloce 3 4: adiabatica lenta 4 1: isocora veloce
  • Slide 20
  • Passo 1: Entra la miscela aria benzina dal carburatore Motore a ciclo di Otto
  • Slide 21
  • Passo 2: Compressione della miscela
  • Slide 22
  • Motore a ciclo di Otto Passo 4: Scarico dei Gas
  • Slide 23
  • Ciclo di Stirling
  • Slide 24
  • Gas Power Cycle - Internal Combustion Engine Otto Cycle
  • Slide 25
  • P v 1 2 3 4 1-2 adiabatic compression 2-3 isochoric heat transfer 3-4 adiabatic expansion 4-1 isochoric heat rejection
  • Slide 26
  • Otto Cycle-2 Typical value of r for a real engine: between 7 and 10 The higher the compression ratio, the higher the thermal efficiency. Higher r will led to engine knock (spontaneous ignition) problem.
  • Slide 27
  • Diesel Cycle P v 1 2 3 4 2-3: a constant pressure process (instead of a constant volume process) and is the only difference between an idealized Diesel cycle and an idealized Otto cycle. Fuel injection for an extended period during the power stroke and therefore maintaining a relatively constant pressure. Diesel cycle has a lower thermal efficiency as compared to an Otto cycle under the same compression ratio. In general, Diesel engine has a higher thermal efficiency than spark-ignition engine because the Diesel engine has a much higher compression ratio. Compression-ignition: very high compression ratio 10 to 20 or even higher. Rendimento medio del ciclo Diesel 30-40%