Marijuana nascosta nel vallone - ?· Marijuana nascosta nel vallone Sortino. Scoperta dai carabinieri…

  • Published on
    17-Feb-2019

  • View
    212

  • Download
    0

Embed Size (px)

Transcript

Hinterland

Zona montana

Multato per le muccheMelilli. Vagavano lungo la Priolo-Lentini, sanzione al proprietario

VIAGGIO FLORIDIANO DI JEAN HOUEL

Nel 700 qui regnavanobenessere e prosperit

Marijuana nascosta nel valloneSortino. Scoperta dai carabinieri piantagione del valore di 300mila euro. Arrestato un giovane spacciatore

MELILLI. In esecuzione del protocollodintesa siglato in prefettura per combat-tere il fenomeno degli animali vaganti, lapolizia provinciale ieri ha sanzionato unallevatore residente a Melilli. Lallevato-re stato sanzionato per omessa custo-dia e malgoverno di animali e per averconsentito che gli stessi invadessero unastrada provinciale, creando intralcio epericoli per la circolazione.

Una pattuglia della polizia provincia-le, in servizio di vigilanza sul territorio,ha accertato che due mucche e un vitel-lo da latte avevano invaso la provincialeSP 95 PrioloLentini. Gli stessi agenti,dopo aver ricondotto su un terreno con-finante con la predetta strada gli ani-mali vaganti, ha rilevato il codice identi-ficativo apposto sui singoli animali. Ciha consentito, attraverso lanagrafe na-zionale, di risalire al proprietario. Il feno-meno degli animali vaganti, purtroppo,in diverse strade provinciali ricorrente.

A dimostrazione che questo pericolo sempre presente, qualche settimana faunauto ha travolto un cavallo. Lo scorsoanno, addirittura si registrarono degliincidenti mortali, sempre a causa di ani-mali che avevano invaso la carreggiata.

Con il protocollo dintesa, limpegnoper combattere il fenomeno degli ani-mali vaganti stato demandato alla po-

lizia provinciale, alla polizia municipalealle guardie forestali. Per quanto riguar-da le altre forze dellordine, stata ema-nata una precisa direttiva che disciplinai loro interventi. Inoltre, nel protocollo stata inserita la novit che sar lufficiocomunale individuato, e non pi lAsp(azienda sanitaria provinciale), a rice-vere tutte le domande di movaimenta-zione degli animali sul proprio territorio.Sar lufficio comunale a chiedere allapropria polizia municipale e allAsp di Si-racusa, settore veterinario, i pareri ne-cessari per legge. Lufficio comunale co-municher lesito, positivo o negativo,dellistruttoria agli enti firmatari del pro-tocollo dintesa. In questo modo la poli-zia municipale potr controllare questispostamenti delle mandrie. Linterventodi ieri della polizia il primo messo inatto dopo la firma del protocollo dinte-sa.

P. M.

FLORIDIA. Dal viaggio di Jean Houel, nel 700, emer-ge una Floridia produttiva. Riaffiorano le ricercheilluministiche di Francesca Gringeri Pantano che, almuseo Nunzio Bruno ha tracciato un parallelocon le attivit dellartista recentemente scompar-so. Occorre incrementare la conoscenza del terri-torio, dove il viaggio e la trasformazione che com-porta nelluomo, completa quanto mio padre harealizzato col museo.

Alla conferenza sull Isola del Viaggio era pre-sente anche donna Nzina, da sempre ispiratrice diNunzio.

Francesca Gringeri - dice la Bruno - negli anni70 avverte lurgenza di preservare i frammenti discultura, perch in quel momento tutto andava di-strutto in nome della uniformit della moda. Miopadre e lei, parallelamente, hanno condotto opera-zioni simili. Massimo Papa, riferimento scientifi-co del museo Nunzio Bruno e coordinatore della ca-sa delle Arti e della Memoria di Vizzini: Il lavo-ro della Pantano - afferma - si discosta dal provin-cialismo che sceglie di non occuparsi di questa ter-ra, densa di beni. Il progresso fatto di un percor-so interno, che colga i nessi delle citt, per com-prenderle.

Il viaggio reale - ha spiegato la Pantano - rea-le: Jean Houel, incisore francese, venne qui nel1776 per raccontarci, poich nessuno aveva raccon-tato lIsola senza disegni. Arriva anche a Floridia. Loscrive e dice: Mi reco a Palazzolo attraverso Flori-dia: qui non mi sembra di essere in Sicilia, poichtrovo grandi viali pieni di verde, grandi fattorie.Una visione di benessere e produttivit.

ROBERTO RUBINO

In BreveCANICATTINIPremio Giuseppe Fava

p.m.) Continuano a Canicattini Bagni i percorsi di legalitintrapresi spontaneamente da pezzi della societ civile,per iniziativa di giovani del luogo. Lultimoappuntamento, in ordine di tempo, stato quello legatoal ricordo del giornalista, scrittore e commediografopalazzolese, Giusppe Fava, ucciso dalla mafia a Catania il5 gennaio del 1984. A partire da sabato scorso, sarannocinque i momenti sulla legalit che si svolgeranno nellasala riunioni del Gal Val dAnapo, in via PrincipessaJolanda 51, che accompagneranno il pubblico al PremioFava di giornalismo che ogni anno si tiene a PalazzoloAcreide e a Catania dal 2 al 5 gennaio.

CANICATTINIComune attiva il piano casa

p.m.) E attivo il Piano casa. Lamministrazione comunalecon un avviso pubblico, dopo lapprovazione delladelibera di Consiglio comunale dello scorso 29 luglio, haattivato la legge sullaumento della volumetria delleabitazioni, emessa dal governo nazionale. Tutti i cittadiniproprietari di edifici esistenti, con tipologia unifamiliare obifamiliare a uso residenziale e gli uffici che rispettano itermini, possono presentare richiesta di concessioneedilizia in deroga agli strumenti urbanistici.

LE MUCCHE VAGANTI

In breveMELILLILa nuova sede del Pd

p.m.) Durante lo svolgimento della prima festa democratica,tenutasi in piazza Salvatore Rizzo, il Partito democratico diMelilli ha inaugurato i locali della nuova sede di viaRisorgimento n 4. Il Pd di Melilli, dunque, torna in piazzacon la prima festa di partito e rilancia lattivit politica conlapertura di una nuova casa. Allinaugurazione hannopartecipato il segretario della sezione Sebatiano Zappulla,Giovanni Cafeo, segretario provinciale del partito, BrunoMarziano, deputato regionale, i consiglieri comunale SalvoMidolo e Massimo Marchese e il gruppo dirigente del Pd diMelilli.

PRIOLOProgetto minieolico presentato dallAti

p.m.) E prossima, come ha ribadito lassessore comunaleallo Sviluppo economico Beniamino Scarinci, lapubblicazione della graduatoria per stabilire quali sono iprogetti sperimentali che riguardano il minieolico. Uno diquesti progetti stato presentato da una Ati (associazionetemporanea dimpresa) formata da Siem e Enertec, edinteresser lilluminazione comunale dei circa tre chilometriche misura la circonvallazione di Priolo. Prima di avviare ilprogetto stata accertata la sua fattibilit. Lenergia eolica, siproduce dove ce un vento medio di 5 m/s e dove unamacchina pu lavorare per oltre 1500 ore allanno.

SOLARINO

Impossibile tornare alla scuola BuozziIl sindaco chiede un po di pazienzaSOLARINO. Per tornare alla scuola di via Buoz-zi passer probabilmente anche questannoscolastico. Lo preannunzia il sindaco, PietroMangiafico, La partecipazione a un bando difinanziamento unoccasione non trascura-bile di finanziamenti. Fondi, peraltro, gi at-tesi per il consolidamento statico del plesso eadesso bloccati dalla Regione. Mangiafico ri-sponde cos ai disagi per i ragazzi della scuo-la. Sono disagi relativi - afferma - soprattut-to se si considera che gli alunni sono accoltialle medie: le lamentele sullo spazio al difuori della classe sono comprensibili, ma nonci sono altre soluzioni, aspettiamo il decretoregionale.

Nel dettaglio: Abbiamo concordato questasoluzione col dirigente scolastico - afferma. -

Avevamo un appalto in corso di manutenzio-ne straordinaria, quando contemporanea-mente venne pubblicato un bando nel qualeeravamo stati inseriti. LUfficio tecnico mi fe-ce notare che i lavori che stavamo eseguendosi sarebbero dovuti in ogni caso rifare, oltre adessere sovrapponibili con le eventuali, nuove,attivit: una pitturazione, infatti, va ripristi-nata se successivamente si opera sulla infra-struttura. Era opportuno sospendere quei la-vori per poi ricollegarli al consolidamento.

Prosegue il sindaco: Nel frattempo glialunni erano stati trasferiti. Speravamo che ildecreto arrivasse presto, ma cos non stato.Solo una classe per stata sistemata nel re-fettorio

R. R.

MELILLI

Elementari, superato il problema dei banchiIl dirigente: Arriveranno gli arredi nuoviMELILLI. Il dirigente scolastico del primo istitu-to comprensivo Rizzo Giuseppina Formicaha ribadito che il problema segnalato dalpresidente del Consiglio distituto, in merito aibanchi e alle sedie per i bambini delle scuoleelementari, stato superato. O meglio, il pro-blema, stando al dirigente scolastico, non sa-rebbe mai esistito visto che quasi immediata-mente si provveduto a fare sedere i bambi-ni pi bassi nelle apposite sedie. Quindi ibambini in quelle sedie abbastanza alte tantoda rimenare con i piedi a penzoloni, ci sonostati seduti pochissimo.

Tra laltro, i banchi sono gli stessi che dalli-stituto Costanzo, chiuso per lavori di ristrut-turazione e ammodernamento, sono stati tra-sportati al Rizza, per il proseguimento del-

le lezioni. Inoltre, il dirigente scolastico Giu-seppina Formica, come peraltro comunicato aicomponenti del consiglio distituto nella se-duta del 14 ottobre scorso, ha fatto rilevare che gi stato concordato con il sindaco Sorbelloche, a conclusione dei lavori di ristrutturazio-ne, sar inoltrata formale richiesta allente lo-cale per lacquisto di tutto larredo scolasticoin modo da rinnovarlo interamente.

I nuovi arredi rispetteranno le regole previ-ste dallUni: banchi e sedie a norma, lavagnenon pericolose, luci adatte, ma anche cattedresicure. consuetudine afferma GiuseppinaFormica - di questa dirigenza affrontare leemergenze e trovare le soluzioni ai problemiordinari e straordinari.

P. M.

SORTINO

Un milione e 250mila euro di finanziamentoper la riqualificazione del centro urbanoSORTINO. Sono stati sollecitati i finanziamenti per lariqualificazione urbana, presentati qualche mese fadallUnione dei Comuni Valle degli Iblei. Perquanto riguarda il Comune di Sortino, uno di que-sti progetti interessava il corso Umberto. Infatti, do-po che per anni la via principale del centro storico stata martoriata da una serie di lavori di scavo, siaper la rete idrica e fognaria, che per le linee telefo-niche, cui si poi aggiunta la rete del metano, lal-lora assessore ai Lavori pubblici Dionisio Mollicaaveva deciso di inserire tra i progetti di riqualifica-zione urbana i lavori di pavimentazione artisticadel corso Umberto.

Secondo i progettisti, i lavori consistono nella pa-vimentazione artistica. Pertanto il progetto preve-de le seguente opere: la rimozione dellasfalto cheattualmente presente sul manto stradale; esecu-

zione della fondazione stradale con tuot-venant(carbone di prima estrazione) di cava; la messa inopera di una rete elettrosaldata; la pavimentazio-ne con basole laviche segate e lavorate con finitu-ra a puntillo. Si proceder alla realizzazione di unapavimentazione in pietra lavica, che si collegheralla pavimentazione dei marciapiedi. I marciapie-di, anni fa, vennero rifatti e pavimentati con pietralavica. Il progetto destinato anche allo sviluppo elincremento turistico di Sortino ed stato inseri-to nel programma triennale delle opere pubbliche.

Il finanziamento richiesto alla Regione siciliana di 1 milione e 250 mila euro. Questo intervento,come era nei programmi dellex amministrazionecomunale, ha lobiettivo di realizzare un vero e pro-prio salotto del centro ibleo.

P. M.

BUCCHERI. Tavola rotonda contro la mafia. Solidariet, unione di intenti e un auspicio

Ai Comuni i beni confiscatiBUCCHERI. Un patto trasversale tra i de-putati siciliani nazionali e regionali: fac-ciamo in modo che almeno l80 per cen-to dei beni confiscati alla mafia torni inSicilia e venga trasferito sui fondi delleamministrazioni comunali. Quella delpresidente della commissione regionaleantimafia, Lillo Speziale, una delle pro-poste venute fuori dalla tavola rotondache laltra sera, a Buccheri, ha riunito ol-tre 40 personalit siciliane in prima lineanella lotta alla mafia. Una serata volutafortemente dallassessore del comunemontano siracusano, Liliana Nigro.

Da una telefonata - dice - apprendoche Antonio Lo Presti, prima amico e poisindaco di Militello Val di Catania, riceve

una coltellata mentre il simulacro dellaMadonna della Stella era in religiosa pro-cessione per le vie del paese. Merita unareazione decisa, mi sono detta, quellasensazione implacabile di freddo che in-veste chi riceve un atto cos meschino,unintimidazione mafiosa.

E cos laltra sera hanno risposto pre-sente tutti gli invitati a Potere alla Paro-la. Leuroparlamentare Rosario Crocet-ta ha detto: La denuncia pubblica, aper-ta, lunica via per vincere le minacce.Quando i cittadini vengono a conoscen-za dellaccaduto manifestano solidariet,e la solidariet diventa lo scudo pi for-te.

MASSIMILIANO TORNEO UN MOMENTO DEL CONFRONTO-DIBATTITO

PALAZZOLO. Uninaccessibile piantagione di marijuana eun arresto sono il risultato di una vasta e capillare opera-zione dei Carabinieri della locale stazione. Il fermo riguar-da un giovane diciottenne, Giuseppe Rizza, risultato incen-surato. Nelle ore successive i militari hanno poi sequestra-to una piantagione di marijuana che si trovava nel canicat-tinese: trecentomila euro il valore della piantagionescoper-ta, che si trovava incastonata nel Vallone di SantAlfano,in territorio comunale.

Larresto del diciottenne, effettuato in citt sabato sera, stato eseguito in piena flagranza di reato, con il giovanesospreso a spacciare marijuana addirittura ad un trenten-ne.

Loperazione dei militari ha poi portato alla scoperta diuna piantagione di marijuana che si estendeva fino a Cani-cattini Bagni, in un appezzamento piuttosto impervio e didifficile accesso. I carabinieri lhanno scoperta dopo nume-rosi appostamenti e altrettanti rilievi.

Le attivit dellArma palazzolese, coordinate dalla Tenen-za di Noto e dal suo comandante, Gennaro Miccillo, si so-no estese anche agli ordinari controlli del territoro per lamettere in luce , prevenendoli anche, altre tipologie di rea-to.

Dalla verifica del rispetto del Codi-ce della strada, ai controlli di routine.Questo lavoro ha inevitabilmentestretto le maglie anche intorno al ma-laffare.

Allarresto per spaccio si giuntidopo aver registrato una serie di avvi-saglie nel comprensorio montano: se-gnali che lArma ha saputo captareper raggiungere i risultati odierni.Larresto del giovane, peraltro incen-surato, come sottolineato avvenutoin flagranza di reato.

Grave la situazione a Canicattini Ba-gni: 400 steli di marijuana scovati dal-la stazione acrense. Il considerevolenumero di piante si estende su un terreno impervio: si trat-ta di fusti gi sviluppati, oltre due metri di altezza da ter-ra, pronti ad essere successivamente trattati ed immes-si nel mercato del consumo di stupefacenti, sempre parti-colarmente prolifico.

Il colpo al mercato della droga sembra essere stato pe-sante: complessivamente sono stati sequestrati trecento

chili di piante per un totale di quasi trecentomila euro.Non c solo alcolismo, quindi, gi visibile per lingente...