Pof cpia 2014 2015

  • Published on
    22-Jul-2016

  • View
    212

  • Download
    0

Embed Size (px)

DESCRIPTION

 

Transcript

<ul><li><p>1 </p><p> Adult &amp; Continuing Education </p><p>Anno scolastico 2014-2015 </p><p>Approvato dal Collegio dei Docenti in data 09.12.2014 </p><p>Adottato dal Consiglio di Istituto in data 13.02.2015 </p><p>Centro Provinciale per lIstruzione degli Adulti di Lecce Palazzo Cnos via dei Salesiani, n. 2 73100 Lecce LEMM31000R </p><p>C.F. 93126650758 Tel. 0832-398392 www.cpialecce.gov.it PEO: lemm31000r@istruzione.it PEC: lemm31000r@pec.istruzione.it cpialecce@pec.it </p><p>CPIA Lecce </p></li><li><p>2 </p><p>Indice </p><p>1. I Centri per lIstruzione degli Adulti (CPIA) ........................................................................................ 3 </p><p>2. Il Piano dellOfferta Formativa (POF) .................................................................................................. 4 </p><p>3. Il CPIA di Lecce ....................................................................................................................................... 5 </p><p>4. Utenza ....................................................................................................................................................... 8 </p><p>5. Finalit e Obiettivi ................................................................................................................................... 9 </p><p>6. Organi collegiali ..................................................................................................................................... 10 </p><p>7. Organigramma ...................................................................................................................................... 12 </p><p>8. Assetto didattico del CPIA .................................................................................................................... 13 </p><p>a. Percorsi di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana .................................................. 13 </p><p>b. Percorsi di primo livello - primo periodo ............................................................................................ 15 </p><p>c. Percorsi di primo livello - secondo periodo ......................................................................................... 17 </p><p>d. Percorsi di secondo livello (primo, secondo e terzo periodo didattico) ............................................. 17 </p><p>9. Miglioramento Offerta Formativa: ...................................................................................................... 18 </p><p>a. Ampliamento dellofferta formativa .................................................................................................. 18 </p><p>b. Servizi offerti ....................................................................................................................................... 18 </p><p>c. Progetti ................................................................................................................................................. 18 </p><p>d. Uscite/visite didattiche e viaggi di istruzione .................................................................................... 19 </p><p>e. Funzioni Strumentali .......................................................................................................................... 19 </p><p>f. Incarichi specifici ex art. 2 ed ex art. 7 ........................................................................................... 20 </p><p>10. La scuola in carcere (Casa Circondariale e Istituti Penali Minorili) ................................................ 21 </p><p>11. Attivit di accoglienza e orientamento ................................................................................................. 23 </p><p>12. Metodologia ............................................................................................................................................ 26 </p><p>13. Commissione per la definizione del Patto Formativo ......................................................................... 27 </p><p>14. Valutazione ............................................................................................................................................. 28 </p><p>15. Autovalutazione dIstituto .................................................................................................................... 31 </p><p>16. Certificazioni /Attestazioni rilasciate dal CPIA .................................................................................. 32 </p><p>17. Formazione del personale ..................................................................................................................... 33 </p><p>18. CPIA Lecce: Ente di Formazione Professionale ................................................................................. 34 </p><p>19. Autonomia di ricerca, di sviluppo e di sperimentazione .................................................................... 36 </p><p>20. Sicurezza ................................................................................................................................................. 37 </p><p>ORARI UFFICI DI SEGRETERIA, DIREZIONE E DIRIGENZA - SEDE CENTRALE ................... 38 </p><p>ORARI UFFICI DI SEGRETERIA - SEDI ASSOCIATE ........................................................................ 38 </p></li><li><p>3 </p><p>1. I Centri per lIstruzione degli Adulti (CPIA) </p><p>I Centri Provinciali per lIstruzione degli Adulti (CPIA), costituiscono una tipologia di Istituzione </p><p>scolastica autonoma articolata in reti territoriali di servizio, dotata di uno specifico assetto didattico e </p><p>organizzativo, secondo quanto previsto dal DPR n.263/2012. </p><p>I CPIA realizzano unofferta formativa che mira a favorire e sostenere linnalzamento dei livelli di istruzione </p><p>della popolazione adulta italiana e straniera a bassa scolarit. Linvestimento in istruzione riduce le </p><p>disuguaglianze, consentendo maggiori opportunit di mobilit sociale, favorisce la crescita economica, </p><p>migliora la produttivit e lo sviluppo personale e sociale. </p><p>I Centri hanno la stessa autonomia attribuita alle altre Istituzioni scolastiche (in base al DPR 8 marzo 1999, </p><p>n. 275), sono dotati di un proprio organico e di organi collegiali, sia pur adattati tenendo conto della </p><p>particolarit dellutenza (art. 7, DPR n.263/2012). </p><p>Inoltre, sono organizzati in modo da stabilire uno stretto raccordo con le autonomie locali, il mondo del </p><p>lavoro e delle professioni. </p><p>L'offerta formativa strutturata per livelli di apprendimento e finalizzata al conseguimento di titoli di studio, </p><p>rilasciati al termine dei percorsi previsti nello stesso DPR n.263/2012. In particolare, i percorsi di istruzione </p><p>degli adulti sono riorganizzati come segue: </p><p> a) percorsi di alfabetizzazione e di apprendimento della lingua italiana, destinati ad adulti stranieri. </p><p>Sono finalizzati al conseguimento di un titolo attestante il raggiungimento di un livello di conoscenza </p><p>della lingua italiana non inferiore al livello A2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue, </p><p>elaborato dal Consiglio dEuropa. </p><p>Il certificato di conoscenza della lingua italiana a livello A2 utile per il rilascio del permesso Ce per </p><p>soggiornanti di lungo periodo (DM 4/6/2010 art. 2 c.1); </p><p> b) percorsi di primo livello, articolati in due periodi. Il primo periodo finalizzato al conseguimento del </p><p>titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione (ex licenza media); il secondo periodo certifica </p><p>l'acquisizione delle competenze di base connesse all'obbligo di istruzione, relative alle attivit comuni a </p><p>tutti gli indirizzi degli istituti tecnici e professionali; </p><p> c) percorsi di secondo livello, articolati in tre periodi. Vengono realizzati dalle istituzioni scolastiche </p><p>presso le quali funzionano i percorsi di istruzione tecnica, professionale e artistica, allinterno delle quali </p><p>rimangono per ora incardinati. Sono finalizzati al conseguimento del diploma di istruzione tecnica, </p><p>professionale e artistica. </p><p>I Centri possono ampliare l'offerta formativa, nell'ambito della loro autonomia e nei limiti delle risorse </p><p>disponibili e delle dotazioni organiche assegnate, nel rispetto delle competenze delle regioni e degli enti </p><p>locali in materia. </p></li><li><p>4 </p><p>2. Il Piano dellOfferta Formativa (POF) </p><p>Il Piano dellofferta formativa (POF) il documento fondamentale costitutivo dellidentit culturale e </p><p>progettuale predisposto da ogni Istituzione scolastica. Nel POF viene definita la progettazione curricolare, </p><p>extracurricolare, educativa ed organizzativa che le singole scuole adottano nell'ambito della loro autonomia </p><p>(DPR 275/99). </p><p>Nel caso dei CPIA, il Piano dell'offerta formativa deve essere coerente con gli obiettivi generali ed educativi </p><p>secondo le indicazioni del Sistema nazionale di istruzione degli adulti, come definito dal DPR 263 del </p><p>29/10/2012. </p><p>In tale documento vengono fornite tutte quelle informazioni necessarie allutenza e ai soggetti con i quali il </p><p>Centro interagisce. </p><p>Il Piano dell'offerta formativa elaborato dal collegio dei docenti ed adottato dal consiglio di istituto. </p><p>La progettazione del POF, relativamente ai CPIA, prevede: </p><p>- la definizione delle finalit e degli obiettivi del CPIA; </p><p>- la descrizione dellofferta formativa di primo e secondo livello, compresa lofferta destinata a minori </p><p>e adulti negli Istituti di prevenzione e pena; </p><p>- la descrizione dellofferta formativa di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana; </p><p>- la descrizione del protocollo di accoglienza e delle modalit di definizione del Patto formativo; </p><p>- la descrizione del processo didattico, compresa la Formazione a Distanza (FAD); </p><p>- la descrizione delle modalit di valutazione dellapprendimento. </p></li><li><p>5 </p><p>3. Il CPIA di Lecce </p><p>Il CPIA di Lecce stato istituito con Deliberazione della Giunta Regionale n. 748 del 17 aprile 2014, con </p><p>effetto dal 1 settembre 2014. </p><p>E un istituzione scolastica chiamata ad operare su tutto il territorio della provincia di Lecce, nella quale si </p><p>registrano 801.190 residenti, di cui 16.834 (pari al 2.1%) stranieri (dati del servizio demografico della </p><p>Provincia di Lecce, aggiornati al 01/01/2013). </p><p>In coerenza con quanto indicato nellart.2 del DPR 263/2012 e come stabilito nel DGR n. 748 del 17 aprile </p><p>2014, il CPIA di Lecce si configura come rete territoriale di servizio articolata in: </p><p>-sede amministrativa centrale, a Lecce - Palazzo Cnos, via dei Salesiani n 2 </p><p>-sedi associate, punti di erogazione di primo livello, dove si realizzano percorsi di primo livello (primo e </p><p>secondo periodo didattico), di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana e di ampliamento </p><p>dellofferta formativa. Le sedi associate comprendono: </p><p> la sede centrale, gi citata </p></li><li><p>6 </p><p> gli Istituti sedi di erogazione servizi, ex CTP ( OM 455/1997) della provincia di </p><p>Lecce </p><p> Indirizzo e </p><p>n di telefono </p><p>Indirizzo </p><p>e-mail </p><p>ex-CTP Lecce, </p><p>c/o IC Alighieri-Diaz, </p><p>Via E. Reale, 59 </p><p> 73100 Lecce </p><p>0832306011 </p><p> LEIC8AE008@istruzione.it </p><p>ex-CTP Campi S.na, c/o Istituto Comprensivo </p><p>Via Novoli, 86 </p><p>73012 Campi S.na </p><p>0832791133 </p><p>LEIC8AD00C@istruzione.it </p><p>ex-CTP Casarano, c/o IC Primo Polo </p><p>Via Ruffano </p><p>73042 Casarano </p><p>0833502378 </p><p>LEIC86300N@istruzione.it </p><p>ex-CTP Galatina, c/o IC Primo Polo </p><p>P.zza Cesari, 14 </p><p>73013 Galatina </p><p>0836566035 </p><p>LEIC887006@istruzione.it </p><p>ex-CTP Maglie, c/o Istituto Comprensivo </p><p>Via Armando Diaz, 4 </p><p>73024 Maglie </p><p>0836483218 </p><p>LEIC82100G@istruzione.it </p><p>ex-CTP Tricase, c/o IC Pascoli </p><p>Via UMBERTO I, 107 </p><p>73039 Tricase </p><p>0833544046 </p><p>LEIC8AK00R@istruzione.it </p><p>ex-CTP Ugento, c/o Istituto Comprensivo </p><p>Via Goldoni </p><p>73059 Ugento </p><p>0833555502 </p><p>LEIC8AB00R@istruzione.it </p><p> le Sedi Carcerarie, visto che al CPIA di Lecce compete anche listruzione </p><p>carceraria presso la Casa Circondariale di Lecce e presso gli Istituti di </p><p>Rieducazione </p><p> Indirizzo </p><p>Indirizzo </p><p>e-mail </p><p>Casa Circondariale di Lecce via Paolo Perrone -Lecce cc.lecce@giustizia.it </p><p>Istituto di Rieducazione </p><p>Sacro Cuore </p><p>via Monteroni, n 250 -Lecce csdsc@email.it </p><p>Istituto di Rieducazione </p><p>Minorile CPA </p><p>via Monteroni, n 43 - Lecce cpa.lecce.dgm@giustizia.it </p></li><li><p>7 </p><p>Inoltre, sono partner di rete le Istituzioni Scolastiche di secondo grado (sedi operative) che, in provincia di </p><p>Lecce, erogano percorsi di istruzione degli adulti di secondo livello. Con esse il CPIA ha stipulato uno </p><p>specifico accordo di rete, ai sensi dell' art. 7 del DPR 275/99, allo scopo di definire criteri e modalit per la </p><p>progettazione comune organizzativo-didattica dei percorsi di secondo livello e per la costituzione e il </p><p>funzionamento della Commissione del Patto Formativo individuale (v. Allegato 2). Infine, il CPIA, oltre che unit amministrativa e unit didattica, rappresenta anche una unit formativa, </p><p>con funzioni organizzative sul territorio. Lo scopo quello di ampliare lofferta formativa, tenendo conto </p><p>delle esigenze del contesto culturale, sociale ed economico della realt locale. </p><p>Attraverso la stipula di accordi con gli enti locali ed altri soggetti pubblici e privati, lazione del CPIA mira </p><p>ad avviare iniziative tese ad integrare ed arricchire i percorsi di istruzione degli adulti di primo e secondo </p><p>livello e a favorire il raccordo con altre tipologie di percorsi di istruzione e formazione (percorsi di </p><p>formazione continua, percorsi di IeFP, ecc., anche partecipando a programmi regionali, nazionali o </p><p>comunitari), prestando particolare attenzione agli adulti inoccupati o in cerca di riconversione. </p><p>I soggetti individuati come partner della rete allargata sono: </p><p>- Enti Locali </p><p>- Agenzie formative </p><p>- Agenzie Interinali del Lavoro </p><p>- Centri per lImpiego </p><p>- Patronati sindacali </p><p>- Associazioni imprenditoriali e datoriali </p><p>- Associazioni appartenenti al terzo settore </p><p>- Rappresentanze dei cittadini stranieri </p><p>- Universit del Salento </p><p>- Prefettura di Lecce </p><p>- Aziende Locali </p><p>- Universit degli Stranieri di Perugia </p><p>- Provincia di Lecce </p><p>- Ufficio X Ambito Territoriale per la Provincia di Lecce </p><p>- Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale </p><p>- ASL </p><p>- Ospedali </p></li><li><p>8 </p><p>4. Utenza </p><p>Al CPIA di Lecce possono iscriversi: </p><p>- italiani e stranieri che abbiano compiuto il sedicesimo anno di et, che non abbiano assolto l'obbligo di </p><p>istruzione o che non siano in possesso del titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione (percorso </p><p>di istruzione di primo livello, primo periodo didattico); </p><p>- gli adulti stranieri in et lavorativa, anche in possesso di titoli di studio conseguiti nei Paesi di origine, con </p><p>scarsa conoscenza della lingua italiana (corsi di alfabetizzazione e di apprendimento della lingua italiana); </p><p>- italiani e stranieri che abbiano compiuto il sedicesimo anno di et, che vogliano conseguire la certificazione </p><p>attestante lacquisizione delle competenze di base connesse allobbligo di istruzione (DM 139/2007), relative </p><p>alle attivit e insegnamenti generali comuni a tutti gli indirizzi degli istituti professionali e tecnici (percorso </p><p>di istruzione di primo livello, secondo periodo didattico); </p><p>- quindicenni, purch compiano il sedicesimo anno det entro il 31 dicembre dell'anno di riferimento, ad </p><p>alto rischio dispersione provenienti da scuole secondarie di I grado, a seguito di accordi specifici tra regioni e </p><p>uffici scolastici regionali, nei limiti dell'organico assegnato e in pr...</p></li></ul>