Prof. Bertolami Salvatore VILFREDO PARETO Vilfredo Pareto, economista e sociologo italiano, nacque a Parigi nel 1848, da padre italiano, un ingegnere

  • Published on
    01-May-2015

  • View
    212

  • Download
    0

Embed Size (px)

Transcript

<ul><li> Slide 1 </li> <li> Slide 2 </li> <li> Prof. Bertolami Salvatore VILFREDO PARETO Vilfredo Pareto, economista e sociologo italiano, nacque a Parigi nel 1848, da padre italiano, un ingegnere esiliato per motivi politici, e da madre francese. Nel 1858 la famiglia si trasfer a Torino. Qui studi, laureandosi nel 1870 in Ingegneria al Politecnico di Torino. Dopo un periodo trascorso come ingegnere straordinario, a Firenze, presso la Societ anonima delle strade ferrate, nel 1880 divenne direttore generale della Societ delle ferriere italiane, </li> <li> Slide 3 </li> <li> Prof. Bertolami Salvatore VILFREDO PARETO il concetto di UTILITA e il concetto di OFELIMITA: il concetto di utilit non possiede un identico significato nel linguaggio comune e in quello economico OFELIMITA(utilit economica): lattitudine di un bene a soddisfare un bisogno (tale soddisfazione deve essere percepita dalluomo, che ne trae un piacere) una medicina non desiderata da un bambino non ha per lui alcuna ofelimit, ma certamente utile ofelimit , dunque, una qualit soggettiva: non sufficiente che vi siano dei beni, occorre che tali beni siano desiderati dalluomo </li> <li> Slide 4 </li> <li> Prof. Bertolami Salvatore VILFREDO PARETO il concetto di OFELIMITA ELEMENTARE: Pareto ritenne che lofelimit elementare (il piacere ricavato da un piccolo incremento del bene, quando un individuo ne ha gi consumato una certa quantit) funzione della quantit consumata di tutti i beni. Oe = f ( QC b ) </li> <li> Slide 5 </li> <li> Prof. Bertolami Salvatore VILFREDO PARETO Spiegazione dellEQUILIBRIO col riferimento a GUSTI e OSTACOLI: lindividuo stila una graduatoria dei vari beni di consumo (ovvero: ordina tutte le possibili combinazioni di preferenza) lequilibrio economico risulta dallopposizione fra i gusti degli uomini e gli ostacoli che si frappongono alla soddisfazione dei gusti per spiegare il meccanismo dei gusti e degli ostacoli e determinare la quantit e i prezzi dei beni, Pareto ricorse alle combinazioni di indifferenza: &gt; se un individuo esita fra 2 combinazioni possibili per la soddisfazione dei suoi gusti, allora tali combinazioni hanno per lui la medesima importanza (ovvero non ha preferenze) </li> <li> Slide 6 </li> <li> Prof. Bertolami Salvatore VILFREDO PARETO COMBINAZIONI INDIFFERENTI: un individuo ha: 10 Kg bene A - 10 litri bene B egli pu consumare differenti quantit dei 2 beni, con soddisfazioni identiche: questaseriepuprolungarsiquestaseriepuprolungarsi si chiama seriediindifferenza seriediindifferenza A B 1,6 0,7 0,6 1,1 S1 gradodisoddi=sfazione </li> <li> Slide 7 </li> <li> Prof. Bertolami Salvatore VILFREDO PARETO Per Pareto vi sono 2 generi di ostacoli: 1) i gusti degli altri consumatori 2) la limitazione della quantit di merci, la non disponibilit di esse nel tempo e nello spazio questi ostacoli limitano la variabilit del prezzo durante o prima dello scambio </li> <li> Slide 8 </li> <li> Prof. Bertolami Salvatore VILFREDO PARETO se gli ostacoli sono i GUSTI dei consumatori: ci troviamo di fronte ad una situazione che coinvolge i produttori la collina dei gusti si trasforma in collina dei profitti il produttore, nella sua ricerca del max profitto, tender a salire il pi possibile sulla collina, fino a raggiungere la situazione pi favorevole: il prezzo di monopolio </li> <li> Slide 9 </li> <li> Prof. Bertolami Salvatore VILFREDO PARETO EQUILIBRIO ECONOMICO GENERALE: per raggiungere lo stato di equilibrio economico generale si devono trovare i punti (sulle curve di indifferenza) che corrispondono, allo stesso tempo, allequilibrio dei gusti (per il consumatore) e allequilibrio degli ostacoli (per il produttore), nelle varie ipotesi dello scambio: in condizioni di LIBERA CONCORRENZA in condizioni di LIBERA CONCORRENZA e in condizioni di MONOPOLIO MONOPOLIO </li> </ul>