Quotidiano - 30 Agosto 2011

  • Published on
    07-Mar-2016

  • View
    212

  • Download
    0

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Quotidiano - 30 Agosto 2011

Transcript

  • Lattenzione alle problematiche am-bientali, da parte del candidato alleprimarie del centrosinistra, NicolaDAscanio, resta alta. Questa mattina,infatti, lex presidente della Provinciadi Campobasso, si recher alla disca-rica di Guglionesi per un sopralluogoin vista della pianificazione di un si-stema sostenibile di raccolta differen-ziata, conferimento e smaltimento sututto il territorio regionale. PerDAscanio, inoltre, fondamentalepreservare la salute dei cittadini ecombattere ogni tentativo di infiltra-zione malavitosa. Per tutto questo,oggi, gli assegniamo il nostro oscar

    LOSCAR DEL GIORNOA NICOLA DASCANIO

    redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio

    Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicit: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com

    Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il luned non siamo in distribuzione - La collaborazione gratuita GIORNALE SATIRICO

    www.lagazzettadelmolise.it

    CAMPOBASSO

    Perde il controllodel suo scooter

    e finiscefuori strada

    Anzianoin ospedale

    A PAG. 7

    TERMOLI

    Dispostalautopsia sul

    corpo del 29ennedeceduto dopo

    la puntura di un insetto

    A PAG. 7

    PRIMARIE

    Ultima settimana

    prima del vototra illazioni

    sul web e ritornidi fiamma

    A PAG. 5

    ANNO IV - N 194 - MARTED 30 AGOSTO 2011 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

    IL TAPIRO DEL GIORNO A PAOLO DI LAURA FRATTURA

    Pur di vincere disposto a tutto. Ilcandidato alle primarie del centrosi-nistra, Paolo Di Laura Frattura, hafatto pubblicare, sulle pagine di unnoto quotidiano locale, una pubblicitelettorale. Peccato che il codice dicomportamento, che lui stesso ha fir-mato insieme agli altri competitor, lovieti espressamente. Non tutto. Altreimmagini dello stesso Frattura cam-peggiano su unauto promozionale checircola per le vie di Campobasso. Delresto, il 4 settembre si avvicina e Frat-tura non vuol lasciare niente di inten-tato. Ma il rispetto delle regole vieneprima di tutto e noi abbiamo il piaceredi ricordarglielo con il nostro tapiro.

  • CAMPOBASSO I sindaci deiComuni molisani non ci stanno.Al pari dei colleghi dei maggioricentri italiani che ieri sono scesiin piazza contro la Finanziaria,anche loro sono pronti a difen-dere la loro autonomia. A rischio,infatti, sono soprattutto i Comuniinferiori ai mille abitanti (che nelMolise sono pi della met). Ilpresidente dellAnci Molise,Franco Miranda, tuttavia nonmostra eccessiva preoccupa-zione: Sembrava il tifone Cate-rina pronto a sconvolgere ilmondo, ma in realt non sta por-

    tando a niente. Nonostante ci,Miranda invita i primi cittadini anon protestare soltanto, ma atrattare con gli organi istituzio-nali. I costi della politica devonoavere una forma accettabile.

    In attesa di conoscere la ver-sione definitiva del provvedi-mento (definitoincostituzionale), lavvocatoUmberto Colalillo (legale dellaRegione Molise) si schiera alfianco dei Comuni precisando al-cuni punti di incostituzionalitcontenuti nella Finanziaria apartire dalla disciplina che inte-ressa la Regione: La riduzionedei consiglieri (ad esempio da 30a 20) non pu essere automatica

    anche perch sono gi stati ban-diti i comizi elettorali e ci sa-rebbe possibile solo con il bloccodella procedura. Tuttavia i 30consiglieri sono il minimo per lagestione di una Regione a statutoordinario. In questo contesto,per contenere i costi della poli-tica si deve agire sulla riduzionedelle indennit e non sullespese.

    Per le Province lincostituzio-nalit ancora pi grave perch

    viene meno un criterio oggettivocome quello del territorio eanche il diritto di avere un livellodi garanzia di rappresentanza in-termedio tra Comune e Regione(a statuto ordinario). Per questimotivi, Colalillo (in attesa di co-noscere la versione definitiva delprovvedimento) pronto a pro-muovere unimpugnativa costi-tuzionale con il comitato deisindaci una volta analizzati at-tentamente i vizi. Anche lasses-

    sore regionale agli Enti locali,Salvatore Muccilli, si scaglia con-tro il decreto (una legge imprati-cabile), ma difende la sceltadella Regione di abolire le Co-munit montane e invita a lavo-rare sulle unioni dei comuni perfavorire le economie di scala(meno costi e pi produttivit peri servizi associando le funzioni).Lunico modo per restare a galla eresistere ai tagli del governo.

    Adimo

    Precari della scuola in presidioper chiedere aiuto alla Regione

    Lassessore Muccilli: lavoriamo sullunione delle funzioni per mantenere i servizi

    I precari della scuola intascano anche limpegno diMichele Picciano e del Consiglio regionale. Ieri unadelegazione della Cgil Flc stata ricevuta dal presi-dente dellassise di Palazzo Moffa e dal Vice Presi-dente del Consiglio, Antonio Pardo DAlete e iConsiglieri Michelangelo Bonomolo, Enrico Gentile,Michele Pangia e Massimo Romano. I manifestanti sierano dati inizialmente appuntamento alle 10,00 da-vanti alla sede della Giunta regionale. In programmala seduta dellEsecutivo che avrebbe dovuto esami-nare la proposta dellassessore allIstruzione Fi-loteo Di Sandro: un milione e 300 mila eurodestinati alla scuola molisana. Dopo i due incon-tri nel mese di agosto, si era infatti giunti ad unaccordo, per risolvere il dramma del precariatoe restituire agli alunni il tempo pieno, il tempoprolungato e lo sdoppiamento delle pluri-classi e delle classi numerose.

    Alla notizia che la riunione di Giunta nonsi sarebbe tenuta, il presidio si trasferito avia IV novembre, dove era in corso la seduta del Con-siglio regionale. Qui una delegazione dei precari ha ri-cevuto rassicurazioni da Picciano sulla redazione diun documento, che verr sottoposto alla Giunta, persollecitare ladozione di provvedimenti ormai ritenutiimprorogabili. In tre anni le politiche governativehanno determinato in Molise una riduzione di docentie Ata pari a mille e 200 posti di lavoro. commentaamaro il segretario della Flc, Sergio Sorella E neces-sario un intervento della Regione per fermare questostillicidio. Siamo di fronte ad una vera e propria deva-stazione della scuola pubblica molisana. A subirne leconseguenze saranno gli alunni che avranno untempo scuola minimo e con pochi organici; a subirnele conseguenze saranno i precari che non ritrove-

    ranno il posto di lavoro. Un solo esempio per tutti: treanni fa cerano state 300 nomine annuali per i collabo-ratori scolastici nella provincia di Campobasso,questanno saranno, dopo le immissioni in ruolo di uncentinaio, appena 10. Mancano allappello quasi 200posti.

    E importante che questi problemi vengano assunticome determinanti per la formazione e listruzionedegli studenti molisani. Occorre intervenire con tem-pestivit su una situazione grave. Il tema di una buonascuola pubblica per tutti deve essere il punto di rife-rimento delle politiche per la crescita e lo sviluppo re-gionale. Sorella non ha escluso che nei prossimigiorni il presidio possa continuare, sino a che non siotterranno risposte concrete dallEsecutivo. Tpx

    Il provvedimento mette a rischio i centri sotto i mille abitanti: nel Molise sono pi del 50%

    Manovra, lAnci prontaad impugnare la legge

    PRIMO PIANO

    Manifestazione della Flc Cgil ricevuti dopo il sit-in dal presidente Picciano

    CAMPOBASSO Il Molise, insieme a Friuli e Basilicata,mantiene i livelli dei consumi superiori a quelli del 2000.Lo rileva unindagine della Confcommercio sui ritardi delsud. Secondo la ricerca, negli ultimi anni si riduce il con-tributo del Sud in termini di consumi rispetto al totale na-zionale con una quota che passata dal 27,2% del 2007 al26,6% del 2011. Risultano, invece, positive le dinamichedelle regioni settentrionali, con quote in costante au-mento sia nel Nord-Est (dal 21,8% al 22,2%) che nel Nord-Ovest (dal 30,1% al 30,6%). Lassociazione deicommercianti fa, inoltre, notare, che alle deboli perfor-mance del Mezzogiorno si associano anche gli effetti delcalo demografico registrato in questarea (la quota dellapopolazione sul totale nazionale scesa dal 36,4% del1995 al 34,4% del 2011) che hanno determinato il protrarsidel calo dei consumi anche nel 2010. A livello di singoleregioni, sottolinea infine, la Confcommercio, nel 2009tutte fanno registrare una contrazione dei consumi in ter-mini reali con picchi in Calabria (-4,2%), Puglia (-3,6%),Sicilia (-3,2%) e Campania (-3,0%), mentre nel 2010 solo ilNord-Est ha recuperato i livelli di consumo pre-crisi.

    La Confcommercio: per 17 regioni valori inferiori al 2000

    Allarme consumi, ma il Molise tiene

  • Autorizzazione sismica, ora leggeLa soddisfazione del consigliere

    di Progetto Molise, Nico RomagnuoloCAMPOBASSO Da oggi sar ne-

    cessaria l'autorizzazione sismicaper tutte le nuove costruzioni pub-bliche e private della regione Mo-lise. Lo stabilisce la legge propostadal consigliere regionale di ProgettoMolise Forza del Sud, Nicola Eu-genio Romagnuolo, e approvata amaggioranza ieri mattina dal Consi-glio regionale che ha cos conclusola IX legislatura. Si tratta di unalegge particolarmente importanteche obbliga chiunque nel territorioregionale, intenda procedere anuove costruzioni, adeguamento,miglioramento, riparazioni ed inter-venti locali, nonch interventi diqualsiasi tipo su strutture rientrantinel campo di applicazione delle

    norme sismiche, ad acquisire lauto-rizzazione scritta prima dell'iniziodei lavori. Sono molto soddisfatto ha commentato Romagnuolo - del-l'approvazione di questo provvedi-mento ch