SEMINARIO Le statistiche sul turismo: le fonti ?· 2 Statistica del turismo Pianificazione urbana e…

  • Published on
    16-Feb-2019

  • View
    212

  • Download
    0

Embed Size (px)

Transcript

Maria Teresa Santoro

Simona Staffieri ISTAT DCSC

Statistiche sull'attivit dei servizi - Offerta turistica

viale Liegi 13, 00198, Roma

masantor@istat.it; staffier@istat.it

Roma, 29 marzo 2011

Le statistiche sul turismo: le fonti ufficiali

SEMINARIO

2

Statistica del turismo

Pianificazione urbana e

territoriale

Gestione dei servizi turistici

Politica economica

turistica

Governo, Regioni, Pubblica Amministrazione, Enti locali, Aziende Autonome locali

Antropologia del turismo Psicologia del

turismo

Geografia del turismo

Economia del turismo

Sociologia del turismo

Marketing del turismo

La Statistica del turismo deve essere considerata come cassetta degli attrezzi ideale per tutti coloro che lavorano in campo turistico.

Il turismo quindi un fenomeno complesso che investe molteplici aspetti della vita sociale

Imprese turistiche (tour operator, albergatori, organizzatori culturali, ristoratori, commercianti)

Il turismo: un fenomeno complesso

3

Le statistiche per il turismo in Italia

La statistica ha grandi applicazioni nello studio del turismo

perch consente di raccogliere ordinatamente micro dati relativi

al fenomeno e di sintetizzarli in macrodati, utili per analizzare e

interpretare andamenti e regolarit del fenomeno.

I sistemi statistici del turismo dei diversi paesi nascono, si

caratterizzano e si sviluppano in relazione alle situazioni che in

essi si ritrovano e alle esigenze rappresentate dallutenza

nazionale. Negli ultimi anni essi sono stati chiamati a uniformarsi

nellambito internazionale, per realizzare unarmonizzazione dei

criteri e una maggiore comparabilit internazionale dei dati.

4

Un po di storia delle statistiche del turismo (1/2)

La prima valutazione statistica attinente al turismo fu fatta una

tantum dallo statistico Luigi Bodio, che stim la spesa dei turisti

stranieri in Italia nel 1897.

Inizio 900: esperienze sporadiche nel 1910 (Banca dItalia:

indagine sui biglietti ferroviari rilasciati a turisti stranieri) e 1913-14

(Direzione del Lavoro).

Primo Dopoguerra: sviluppo del turismo e creazione di enti

dedicati (ENIT: Ente Nazionale per le Industrie Turistiche, Enti

Provinciali del Turismo, Aziende di Promozione Turistica); prime

rilevazioni statistiche sul movimento dei viaggiatori stranieri in Italia

(incoming), sulla struttura alberghiera e sul movimento dei clienti

negli alberghi delle principali localit turistiche del Paese.

Secondo Dopoguerra: lenta ma progressiva ripresa del turismo;

negli anni 50, creazione di un sistema statistico basato su:

Anni 50: creazione sistema statistico (ma indagini a cadenza

anche pluriennale) basato su:

analisi dellofferta (ricettivit alberghiera e extra - alberghiera)

analisi della domanda (flussi incoming, outgoing, domestici)

flussi economici (valutari e di spesa turistica)

5

Un po di storia delle statistiche del turismo (2/2)

Anni 80: pausa di riflessione per necessit di armonizzazione

internazionale.

Anni 90: avvio a normative comuni per le rilevazioni sul turismo;

fornitura incrociata dei dati o mirror statistics. La maggior parte

delle statistiche ufficiali riguardanti il turismo prodotta dal

Sistema Statistico Nazionale (Sistan) istituito con il D. Leg.vo n.

322/89

Anni recenti e situazione attuale: produzione di statistiche da

nuovi organismi (non solo quelli ufficiali) anche privati;

valutazione dellimpatto del turismo sulleconomia; necessit

informative per azioni di marketing turistico e per la valutazione

dellimpatto delle attivit turistiche sullambiente

Olbia, 7 maggio 2010 - Universit

di Sassari

6

Alcune definizioni

Visitatore:

Visitatore ogni persona che viaggia verso un luogo diverso

dal suo ambiente abituale per un periodo di durata inferiore a

un anno e per un motivo principale diverso dallesercizio di

unattivit remunerata nei luoghi visitati (OMT, 1991).

Turista:

E ogni visitatore che trascorre una o pi notti nel luogo

visitato.

Escursionista:

E ogni visitatore che visita un luogo nel corso di una

giornata, senza pernottarvi (one day visitor).

7

Il sistema delle statistiche ufficiali sul turismo

Ufficiali: informazioni indipendenti e imparziali rispetto a interessi di parte, prodotte con rigore scientifico e obiettivi di elevata qualit, secondo metodologie standardizzate a livello internazionale, trasparenti e accessibili a tutti, da parte di organismi appartenenti ad enti di governo centrale o locale. Indagini inserite nel PSN

vs

Non ufficiali: informazioni (attivit di marketing, indagini di opinione, studi ed analisi) prodotte da organismi, pubblici e privati, che non appartengono ad alcun ente del governo centrale o locale (associazioni di categoria e di settore di alberghi, tour operator, agenzie di viaggio, organizzazioni di consumatori, universit, fondazioni, associazioni sindacali )

Roma, 27 novembre 2007

8

LE STATISTICHE dal lato dellOFFERTA TURISTICA

i. La rilevazione sulla Capacit degli esercizi ricettivi

ii. La rilevazione sul Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi

iii. Lindagine sullAttivit alberghiera durante i periodi di Natale-Epifania, Pasqua, Ferragosto

Fenomeno del turismo dal punto di vista delle imprese italiane

LE STATISTICHE dal lato della DOMANDA TURISTICA: LINDAGINE VIAGGI E VACANZE DEGLI ITALIANI

Fenomeno del turismo dal punto di vista delle famiglie italiane

Direttiva della Comunit europea sul turismo n. 95/57/Ce

23 novembre 1995, recepita in Italia dal Decreto della Presidenza del consiglio dei Ministri del 25 settembre 1998.

Il sistema delle statistiche ufficiali

9

Il sistema delle statistiche ufficiali

Archivio impresa attive ASIA: armonizzazione di pi fonti amministrative, contenente le principali informazioni anagrafiche, di struttura e settoriali delle imprese nazionali, tra cui, quindi, anche quelle legate al settore turistico.

Rilevazione sulle forze di lavoro, Indagine sui prezzi al consumo, Rilevazione sui conti delle imprese del settore turistico, dati elaborati secondo gli schemi della Contabilit Nazionale.

N.B: Riferimento: attivit settore relativo alla divisione 55 Alloggio

della classificazione ATECO).

tale settore pu essere considerato come quello pi direttamente connesso con la produzione di servizi resi ai turisti.

Approfondimento sulle metodologie: www.istat.it

Roma, 27 novembre 2007

10

Il sistema delle statistiche ufficiali

Inoltre:

Rilevazione sui flussi turistici internazionali effettuata dalla Banca dItalia: campionaria condotta presso le frontiere

flussi turistici nazionali in partenza dallItalia nonch quelli esteri in arrivo in Italia (in termini di viaggiatori e pernottamenti)

Informazioni:

Residenza del viaggiatore, luogo visitato (stato estero per i residenti, regione italiana per i residenti all'estero), mese, tipo di frontiera, motivo del viaggio, struttura ricettiva anche dati di spesa

N.B:

Approfondimento sulla metodologia: http://www.bancaditalia.it/statistiche/rapp_estero/altre_stat

11

La direttiva comunitaria sul turismo n. 95/57/ce

Aspetti generali

La direttiva europea impone agli stati membri dellUE di fornire

un insieme regolare di statistiche sul turismo

Scopo della direttiva europea di realizzare un sistema di

statistiche sul turismo che sia:

Affidabile cio basato su forti metodologie e requisiti di

qualit

Armonizzato cio basato su un elenco preciso di argomenti

da coprire, ciascuno dei quali con una definizione

concordata e secondo classificazioni certe

Comparabile tra i paesi dellUE

Le ragioni sono:

migliorare la conoscenza del volume e delle

caratteristiche del turismo e dei turisti allinterno dellUE

supportare lo sviluppo delle politiche sul turismo

soddisfare le esigenze degli utilizzatori del settore privato

e pubblico

12

Sommario

IL SISTEMA DELLE STATISTICHE UFFICIALI SUL TURISMO

I. LE STATISTICHE dal lato dellOFFERTA TURISTICA

i. La rilevazione sulla Capacit degli esercizi ricettivi

ii. La rilevazione sul Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi

iii. Lindagine sullAttivit alberghiera durante i periodi di Natale-Epifania, Pasqua, Ferragosto

13

La rilevazione sulla Capacit degli esercizi ricettivi

Informazioni per i seguenti tipi di alloggio collettivo:

alberghi: (classificati in 5 categorie distinte per numero di stelle)

numero di esercizi, letti, camere e bagni a livello di singolo

comune;

inoltre dalla rilevazione dellanno 2008: anche per classe

dimensionale espressa in camere:

a. piccola dimensione (meno di 24 camere)

b. media dimensione (tra 25 e 99 camere)

c. grande dimensione (100 camere e oltre)

esercizi complementari: (campeggi, villaggi turistici, campeggi

e villaggi turistici (in forma mista), alloggi in affitto gestiti in forma

imprenditoriale, alloggi agro-turistici, ostelli per la giovent, case

per ferie, rifugi alpini e altre strutture) numero di esercizi, letti a

livello di singolo comune

alloggi privati in affitto: (b&b e altri alloggi privati) numero di

esercizi, letti a livello di singolo comune

Indagine censuaria in ciascun anno

Consistenza effettiva della ricettivit, indip. dalla stagionalit

degli esercizi: capacit ricettiva lorda

14

La rilevazione sulla Capacit degli esercizi ricettivi

Classificazione secondo limprenditorialit dellofferta

Esercizi ricettivi collettivi:

Esercizi gestiti da unamministrazione di tipo imprenditoriale o

commerciale comune a tutti i suoi posti-letto, che devono

essere sufficienti ad accogliere persone in numero superiore a

una sola famiglia

Alloggi turistici privati:

In cui alloggiano alternativamente residenti turisti, che ospitano i

proprietari-turistici e/o loro ospiti, dati in uso gratuito a parenti o

amici o dati in locazione per brevi periodi, ma gestiti in forma

non imprenditoriale

15

La rilevazione sulla Capacit degli esercizi ricettivi

Caratteristiche generali:

Fenomeni: Capacit delle strutture ricettive (numero di esercizi, letti, camere, bagni)

Unit/Ente di rilevazione: Enti periferici del turismo - Provincia

Unit d'analisi: Esercizi alberghieri, Esercizi complementari, Alloggi privati in affitto

Soggetti compartecipanti: Regioni o province

Modalit della compartecipazione: Raccolta, controllo dati e coordinamento

Periodicit: annuale

Direttiva comunitaria: n. 95/97/CE del 23 novembre 1995

Programma statistico nazionale: cod. IST00138

Disegno di rilevazione: Rilevazione totale

Tecnica d'indagine: Indagine amministrativa per auto compilazione con acquisizione telematica

Qualit, misure adottate:

Misure adottate per i non rispondenti: Solleciti alle unit/enti non rispondenti, Iniziative per

favorire la partecipazione all'indagine

Trattamento delle risposte errate o incomplete: Ritorno sulle unit

Validazione dei dati: Controllo di congruenza con precedenti dati della stessa indagine e con i

dati della rilevazione Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi e altre fonti

Diffusione dei dati: Dati provvisori: 180 giorni, Dati definitivi: 270 giorni

Massima disaggregazione territoriale: Comunale

16

La rilevazione sulla Capacit degli esercizi ricettivi

Modello ISTAT CTT/4 (modello elettronico con controlli):

compilato per ciascuna provincia di riferimento, presenta i dati

delle caratteristiche degli esercizi a livello comunale

sezione 1 (livello comunale) riporta i dati di capacit in tre

sottosezioni (tipo di esercizio e sottodistinzione)

sezione 2 (livello comunale) riporta i dati di capacit per le

strutture alberghiere (classe dimensionale delle camere)

I dati forniti dagli organi provinciali competenti in materia di turismo

Trasmessi allIstat dapprima per via elettronica, dalla rilevazione

2007 per via telematica tramite INDATA

17

La rilevazione sulla Capacit degli esercizi ricettivi

Server

RESPONDENTS (local bodies in charge of tourism

statistics)

INDATA

SPACE DEDICATED TO TURISM

(CTUR)

SITCARI

ISTAT

18

Modello ISTAT CTT/4

Anno 2009 PER COMUNE

19

Modello ISTAT CTT/4

RILEVAZIONE SULLA CAPACITA' DEGLI ESERCIZI RICETTIVI - MOD. ISTAT CTT/4 PROVINCIA DI

Sezione 2 ANNO 2009 - PER COMUNE

Numero Letti Camere Bagni Numero Letti Camere Bagni Numero Letti Camere Bagni Numero Letti Camere Bagni

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16

0 0 0 0 1 0 0 1 0 0 0 2 0 0 0

0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 0

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

(D.4) Totale esercizi alberghieri per comune

( la somma di D1, D2, D3)

(D) ESERCIZI ALBERGHIERI

(ALBERGHI, MOTEL, VILLAGGI-ALBERGO,RESIDENZE TURISTICO ALBERGHIERE, CENTRI CONGRESSI E CONFERENZE, BEAUTY FARM)

(D.3) Esercizi alberghieri di grande dimensione

(100 camere e oltre)

(D.2) Esercizi alberghieri di media dimensione

(tra 25 e 99 camere) PROVINCIA COMUNE

Cod. C

OM

UN

E

(D.1) Esercizi alberghieri di piccola dimensione

(meno di 25 camere)

20

Diffusione sui dati del turismo

Classificazione e codifica tipo di localit

01 Citt darte

02 Localit montane

03 Localit lacuali

04 Localit marine

05 Localit termali

06 Localit collinari

07 Localit religiose

08 Capoluogo senza specifici interessi turistici

09 Altri comuni non altrimenti classificati

21

Diffusione sui dati del turismo

Diffusione dei dati definitivi (livello provinciale/comunale ):

Tavole di dati sul sito dellIstituto: http://www.istat.it/dati/dataset/20100827_00/

Pubblicazioni dellIstituto:

ASI http://www.istat.it/dati/catalogo/20101119_00/

Noi Italia. 100 statistiche per capire il Paese in cui

viviamo http://noi-italia.istat.it/

Italia in cifre http://www.istat.it/istat/eventi/2011/150anni/italia_in_cifre.html

principali banche-dati dellIstituto:

SITIS (http://sitis.istat.it/sitis/html/ )

I.STAT (http://dati.istat.it/)

Osservatorio nazionale sul turismo: http://www.ontit.it/opencms/opencms/ont/it/statistiche/index.html

EUROSTAT http://epp.eurostat.ec.europa.eu/portal/page/portal/statistics/se...

Recommended

View more >