Sostenibilità Bonelli

  • Published on
    04-Apr-2016

  • View
    213

  • Download
    0

Embed Size (px)

DESCRIPTION

La nostra cantina sostiene la sostenibilit.. seguiteci!

Transcript

  • F.lli BONELLI srl

    PROGETTO di SOSTENIBILITA

    70 anni di storia ci hanno insegnato che la terra d i suoi frutti migliori quando passione e conoscenza accompagnano instancabili il lavoro dal campo alla cantina. Per questo e per garantire continuit e crescita all'azienda abbiamo deciso di intraprendere un percorso di sostenibilit con l'obiettivo di tutelare la realt esistente e di indirizzare le scelte future verso il pieno rispetto dell'ambiente e del contesto sociale. Nel 2012 abbiamo avviato un progetto di sostenibilit in collaborazione con lUniversit Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza Facolt di Agraria contraddistinto da un significato originario di durevolezza, per tendere al miglioramento continuo dell'azienda attraverso un impegno crescente e scelte mirate. Abbiamo raccolto alcune importanti sfide e vogliamo raccontare con trasparenza il percorso che effettueremo. Racconteremo il progredire del nostro progetto consapevoli che non sar l'ampiezza del passo ma la direzione verso cui si tende ad assicurare all'azienda uno sviluppo durevole e sostenibile. Aprile 2014

    AM

    BIE

    NTE

    FIL

    IERA

    TERRIT

    ORIO

  • a

    mbie

    nte

    vetr

    o

    Il 50% delle emissioni associate ad una bottiglia di vino dovuto al packaging in particolare alla produzione ed al trasporto delle bottiglie di vetro.1 Lazienda Bonelli ha deciso di ottimizzare le emissioni correlate alla produzione dei suoi vini agendo inizialmente sul vetro con lobiettivo di ridurre, dove possibile, il peso della bottiglia e la distanza tra le vetrerie e le cantine. Dalla collaborazione nata nel 2012 tra lazienda e O-I, il suo principale fornitore di bottiglie di vetro, nel 2013 gli acquisti sono stati pianificati in modo da ottenere le bottiglie dalle vetrerie pi vicine con un risparmio stimato pari a 43,6 T di CO2eq. Si tratta del quantitativo di CO2 corrispondente alle emissioni di 2850 automobili che percorrono 70 km. Nel 2013 il 38% delle bottiglie impiegate sono UVAG (vetro con maggiore percentuale di materia prima riciclata, pertanto meno impattante sullambiente) con un risparmio in termini di CO2eq pari a 790 kg.a

    a Il risparmio in termini di emissioni di CO2 equivalenti stato calcolato assumendo un peso medio di 500g/bottiglia e valutando la differenza tra il numero di bottiglie UVAG nel 2012 e nel 2013. Sono stati impiegati i fattori di emissione forniti da O.I.

    1 Dato medio europeo ottenuto da Beverage Industry Environmental Roundtable Research on the Carbon Footprint of Wine-June 2012.

    2012 riduzione peso delle bottiglie -5,94 T di CO2eq (379 auto che percorrono 70 km)

    2013

    accordo con O-I per la fornitura di bottiglie dagli stabilimenti pi vicini -43,6 T di CO2eq risparmio effettivo (3000 auto che percorrono 70 km)

    2013

    38% delle bottiglie con una pi elevata % di vetro riciclato (UVAG) - 790 kg di CO2eq risparmio ipotizzato (56 auto che percorrono 70 km)

    aim

    2014

    progressiva sostituzione delle bottiglie colore AMBRA con bottiglie con una pi elevata % di vetro riciclato (UVAG)

  • am

    bie

    nte

    vig

    neto

    100% superficie inerbita 100% superficie gestita attraverso lotta integrata 100% variet autoctone

    2014. Lazienda Due Querce si dotata di una stazione agrometeorologica, servizio per la gestione ottimizzata dei vigneti integrati. Il sistema Vite.net1 in grado di monitorare tutti i parametri climatici-ambientali e di crescita della pianta, per permettere un costante controllo sotto tutti gli aspetti, fisiologici e patologici, per lintera azienda. Tutto ci tradotto in pratica porta non solo a un risparmio economico, ma a un minore utilizzo di prodotti fitosanitari del 30% c.ca in direzione di una pi completa sostenibilit. 2013. E stato impiantato un nuovo vigneto di Malvasia di Candia Aromatica nellazienda di propriet Due Querce a Rezzano, concepito e realizzato per ottimizzare i costi di impianto e di futura gestione nel pieno rispetto dellambiente e della massimizzazione della qualit delle uve che ne deriveranno. Tutto ci tramite semplici, ma funzionali accorgimenti: 1. scelta di un portainnesto particolarmente adatto al tipo di terreno

    in cui stato impiantato: il kober 5BB, rustico, ben resiste alla siccit (in modo da ritardare il pi possibile la eventuale irrigazione di soccorso), di moderata vigoria (aiuto per preservare limportante livello di acidit attesa in cantina da un vitigno a bacca bianca).

    2. sesto di impianto contenuto (2,50 tra le file X 1,30 sulla fila) per diminuire la produzione di uva per pianta (aumento sensibile della qualit totale) e diminuzione della chioma esposta a fenomeni di evaporazione (limitati consumi idrici unitari)

    3. utilizzo di impianto irriguo di micorportata (irrigatori su fila gocciolante) per contenere al minimo gli sprechi e localizzare lacqua per arrivare a unefficienza di uso di oltre l80%.

    4. pali e i fili in acciaio per consire la piena meccanizzazione di tutte le principali operazioni colturali a verde e a secco e poter risparmiare oltre il 40% dei costi totali, oltre ad avere benefici in termini di emissioni di CO2.

    5. orientamento dei filari invertito rispetto al precedente, ossia rivalutazione della funzione fisiologica di tale importante componente per avere vantaggi agronomici legati alla maggior preservazione dellacidit, oltre a diminuire i tempi morti di manovra durante le operazioni di meccanizzazione ( stesso senso dei vigneti limitrofi).

    Nella tenuta Due Querce, direttamente gestita dalle cantine Bonelli, vengono allevate solo variet autoctone con lobiettivo di rafforzare lo stretto legame tra viticoltura, territorio, e cultura vitivinicola. I vigneti sono gestiti in modo da valorizzare e difendere lambiente circostante. Tutta la superficie viene inerbita naturalmente, senza semina di specie selezionate: ogni 2-3 anni viene rotto il cotico erboso in filari alterni per eseguire una leggera e mirata concimazione organo-minerale. Il terreno collinare viene in questo modo protetto dai fenomeni erosivi e di lisciviazione. Linerbimento inoltre contrasta anche il compattamento del suolo e permette ai mezzi meccanici di entrare in campo anche

    1 www.horta-srl.com

  • am

    bie

    nte

    vig

    neto

    tempestivamente dopo un evento piovoso per eseguire i trattamenti fitosanitari o la vendemmia stessa. I principi attivi vengono normalemente ruotati (quelli sistemici e/o endoterapici) , e comunque vengono sempre preferiti quelli con minor classe tossicologica. Nelleffettuare i trattamenti si opera in modo da limitare i fenomeni di deriva degli agrofarmaci e i rischi connessi per lambiente, i lavoratori, i residenti e gli astanti.

  • am

    bie

    nte

    acqua

    2,12 L/L di vino 2013: - 46% del consumo medio europeo

    - 2.000 m3 di acqua (pi di 25 mila docce da 5 minuti)

    - 0,37 L/L di vino

    consumi 2013/2012

    - 425 m3 di acqua (5.325 docce da 5 minuti)

    0 L di acqua irrigua nel 2013 tenuta Due Querce aim 2014 calcolo dellimpronta idrica per i vini BIO

    I consumi annuali delle Cantine Bonelli dimostrano unelevata efficienza del processo produttivo per quanto riguarda iI consumo di acqua dolce (fig 1). Nel corso del 2013, inoltre, grazie all'installazione di una nuova linea di imbottigliamento e all'eliminzazione della pratica del riuso delle bottiglie si assistito ad una ulteriore riduzione dei consumi di acqua in cantina. Per bottiglia di vino i valori si attestano a 2,12 L di acqua, il 15% in meno di quanto dichiarato nel 2012 e quasi la met di quanto riportato a livello internazionale Il consumo di acqua per litro di vino prodotto si attesta infatti a 2,12 L, rispetto a un dato medio europeo di 3,93 L di acqua/L di vino. Se nella produzione in cantina lazienda avesse impiegato volumi di acqua pari al volume medio europeo sarebbero stati consumati 2072 m3 di acqua in pi, pari ai volumi di acqua impiegati in 25 mila 900 docce da 5 minuti. In campo la situazione climatica, gli obiettivi produttivi e i disciplinari di produzione rendono il ricorso alla pratica irrigua estremamente limitato e raro. Nel corso dellultimo anno i vigneti della tenuta Due Querce, di propriet delle Cantine Bonelli, non sono mai stati irrigati. Da questionari condotti su alcuni dei conferitori stato inoltre verificato uno scarso ricorso alla pratica irrigua ed esclusivamente per irrigazioni di soccorso. Figura 1. I itri di acqua dolce impiegati annualmente sono riportati in funzione del numero di litri lavorati. Il dato medio mondiale tratto da Beverage Industry Environmental Roundtable Water Use Benchmarking in the Beverage Industry Trends and Observations, 2011

    0

    0,5

    1

    1,5

    2

    2,5

    3

    3,5

    4

    2011 2012 2013 mediamondiale

    2,812,58

    2,12

    3,93

    L d

    i acq

    ua

    / L

    di

    vin

    o

    2011

    2012

    2013

    media mondiale

  • am

    bie

    nte

    bio

    - o

    rganic

    Nel 2011 lazienda ha iniziato a lavorare uve biologiche, mentre dal 2012 produce e commercializza vini biologici. Linteresse delle cantine Bonelli per la produzione biologica dettata dalla volont di inserire nella propria gamma prodotti il pi possibile naturali, capaci di rispettare e di esaltare lambiente da cui provengono. Per valorizzare la propria vocazione produttiva strettamente correlata alla val Trebbia i vini biologici prodotti e commercializzati a partire dal 2013 sono il Trebbianino Val Trebbia D.O.C. Colli Piacent