Tam Tam Gennaio 2012

  • Published on
    08-Mar-2016

  • View
    218

  • Download
    4

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Periodico news di Voghera e Oltrepo

Transcript

<ul><li><p>il T@M T@MMagazine on lineGennaio 2012</p><p>della VITA</p><p> La Forza</p><p>Ecco le opere pubbliche del 2012 Pag. 12</p><p>La stupenda favola di Luca</p></li><li><p>Tradizione, passione e dedizione per il proprio lavo-ro. Sono queste le componenti che contraddistinguono lazienda Nevoso Arredamenti che ha sede nel quartie-re Medassino a Voghera. Il titolare dellattivit, Andrea Nevoso, che ha proseguito il lavoro intrapreso dal padre nel lontano 1963 ,racconta i segreti del successo:Il no-stro uno dei pochi laboratori artigianali che ancora esi-stono nella zona e la nostra particolarit ,che certamente ci distingue dalla concorrenza, rappresentata dal fatto che noi realizziamo mobili su misura e a qualsiasi prez-zo, in modo da poter soddisfare i gusti dei nostri clienti. Una vasta gamma di prodotti si pu trovare da Nevoso Arredamenti: si va dalle mensole, al mobiletto da met-tere in casa, con i materiali indicati dal cliente. Non ab-biamo una linea denita - spiega Andrea, che lavora nel </p><p>laboratorio con altri due dipendenti - e nessun mobilio gi pronto e confezionato, lavoriamo artigianalmente con il tipo di materiale che ci viene indicato dal cliente, si va dal laminato al massello e il nostro indirizzo di lavorazio-ne il classico-moderno. Credo che sia proprio questo il nostro punto di forza: abbiamo una scelta ampia di pro-dotti e in questo modo, possiamo accontentare qualsiasi richiesta. C un rapporto qualit-prezzo che va incontro alle esigenze di qualsiasi persona. Arredamenti di inter-ni, bar e negozi costituiscono le principali linee di lavo-ro per lazienda che pu contare su un bacino dutenza considerevole, che non si limita a Voghera e dintorni:. Arriviamo no a 250 km da Voghera e ci tengo a sotto-lineare che il trasporto e il montaggio sono compresi nel prezzo, dice Andrea.</p><p>NEVOSO ARREDAMENTI: tradizione e passione</p></li><li><p>SOMMARIO</p><p>Cover StoryHA VINTO LA PARTITA DELLA VITA</p><p>La lunga battaglia di Luca Bernini contro un male incurabile: la paura e la fine dellincubo</p><p>POLITICA</p><p>8 Un Sindaco... multimedialeLa nuova strategia di comunicazione di Carlo Barbieri passaattraverso lutilizzo massiccio di Internet e dei Social Network.</p><p>12 Lavori Pubblici, ecco le sorprese del 2012Il giovane Assessore ai lavori pubblici William Tura illustra i progetti che verranno realizzati questanno.</p><p>16 Il volto bello della LegaEmanuela Pastore, caporuppo del Carroccio in consiglio, si confessa in esclusiva al T@M T@M.</p><p>INCHIESTE</p><p>18 Polizia Locale, tutti i dati del 2012In occasione della festa di San Sebastiano stato fatto il bilancio dellattivit del 2012</p><p>22 La comunit rumena conquista VogheraIl numero dei rumeni regolarmente iscritti allAnagrafe di granlunga superiore a quello degli altri stranieri</p><p>24</p></li><li><p>SOMMARIO</p><p>28 Valentino, un mito tutto voghereseStoria del pi grande sarto mondiali, dagli inizi iriensifino al definitivo successo mondiale</p><p>SOCIETA</p><p>32 LOltrepo guarda... Oltre la ValleUna nuova associazione culturale nataper creare nuove opportunit nel nostro territorio. </p><p>CULTURA</p><p>34 Carlo Diani, la leggenda della televisioneSar unimportante mostra a celebrare la figura di Mario Diani, storico artigiano vogherese</p><p>SPORT E TEMPO LIBERO</p><p>37 Francesco Acatullo, promessa della boxeDopo il compianto Giovanni Parisi, unaltra grande promessadel pugilato sta per nascere a Voghera.</p><p>APPROFONDIMENTI</p><p>Il T@m T@m Periodico telematicodi informazioneDirettore - Andrea Pestoni Redazione e direzione - Via Emilia 80, 27058 - Voghera. Tel. 338.5036424 email info@vogheraseitu.itEditrice - UrbanWebNetwork Sas, Via Emilia 80, 27058 - Voghera Pubblicit - info@vogheraseitu.it Autorizz. del Tribunale di Voghera n. 177 del 03/10/2007 Collaboratori - Alessandro Quaglini, Alessio Alfretti, Corinne Friggi, Paolo Serini. </p></li><li><p>7Se il ComandanteFrancesco Schettino</p><p>diventer un Vip ad affondareallora sar lItalia intera</p><p>di Andrea Pestoni</p><p>Premetto che non voglio fare nessuna disamina sul tragico incidente della nave concordia, specialmente dal punto di vista tecnico. Non me ne intendo, non so nulla di navigazione e non vo-glio fare come tanta gente che improvvisamente diventa esperta e cerca di spiegare come sarebbe riuscita ad evitare la collisione con gli scogli, pur senza mai essere salita su una nave. Vorrei invece parlare del comandante Francesco Schettino. Ma non per evidenziare i suoi errori (ripeto, non ne sono in grado), per criticarlo o per dire che una vergo-gna per lItalia (preferisco allora parlare dellequipaggio e di quegli eroi che hanno salvato delle vite). Vorrei invece fare un discorso in generale, proiettato verso il futuro. Mi spiego meglio. Nelle prossime settimane la Magistratura e un processo stabiliranno le colpe del co-mandante. Ci sar un percorso giudiziario e probabilmente alla fine ci sar anche una condanna. Ed proprio dopo la (eventuale) condanna definitiva che inizia, oserei dire addirittura per lItalia, un altro banco di prova importante. Forse il pi importante. </p><p>Anzitutto vedremo se, dopo che alcune persone hanno per-so la vit, espier tutta la sua pena, oppure se grazie ad un avvocato preparato ed alle leggi italiane torner libero in tempi relativamente brevi. Ma soprattutto vedremo se poi diventer una sorta di per-sonaggio famoso ed inizier a partecipare a diverse tra-smissioni televisive. Magari scriver anche un libro oppure diventer un opinionista (come ce ne sono tanti).Magari parteciper al Grande Fratello, se ci sar una pros-sima edizione (speriamo non allIsola dei Famosi perch altrimenti sarebbe una presa in giro troppo grossa).Magari sar ospite a Porta a Porta o a Matrix. In tanti si contenderanno la sua prima intervista ufficiale. Tanti pa-parazzi lo seguiranno quando andr in ferie (speriamo non in crociera) e magari qualcuno, trovandolo per strada, gli chieder anche lautografo.Se trasformeremo il comandante Francesco Schettino in una sorta di eroe nazionale e celebreremo un comandante che ha abbandonato la nave ad affondare, allora, sar lItalia intera.</p></li><li><p>8Twitto e Taggosono un Sindaco moderno</p><p>Internet ha ormai</p><p>lo stesso peso mediatico dei giornali </p><p>che stannolentamente mainesorabilmenteperdendo lettoria scapito dellagrande retepi immediatama soprattutto</p><p>gratuita</p><p>Itempi cambiano e nel giro di qualche anno anche la Comuni-cazione stata oggetto di una vera e propria rivoluzione. Molti politologi ed esperti in Comu-nicazione sostengono che, nel 2008, lattuale Presidente degli Stati Uniti dAmerica Barak Obama ha prati-camente vinto le elezioni grazie ad Internet. In realt, per, la rivoluzio-ne della rete cominciata molti anni prima, anche se nel corso di questi ultimi cinque anni che ha iniziato a diventare veramente decisiva, con un impatto mediatico superiore addirit-tura a quello della carta stampata.Gli Stati Uniti, nelle tecnologie mo-derne, sono sempre un po pi avanti, ma levoluzione molto veloce e cos anche lItalia si sta adattando.Lo sa bene anche il sindaco di Voghe-ra, Carlo Barbieri, che fin dallinizio del suo mandato (per la verit anche in campagna elettorale) ha puntato molto sulla nuova comunicazione, aprendo un proprio blog e soprattutto postando messaggi e notizie sui due principali Social Network della rete: Facebook e Twitter.Lattivit di un Comune come Voghera (una citt di media grandezza, la terza della Provincia di Pavia) molto com-plessa. Pu quindi succedere che chi impegnato ad amministrare ha poco tempo per comunicare tutto ci che fa. Non si tratta solamente di unattivit propagandistica, perch molte volte </p></li><li><p>9Twitto e Taggosono un Sindaco moderno</p><p>Sono i Social Networkuna delle armi segrete della nuova comunicazione del Primo Cittadino</p></li><li><p>11</p><p>riguarda anche la comuni-cazione istituzionale diret-ta ai cittadini. Anche se in questo caso il sindaco pre-feriesce utilizzare il portale comunale (indirizzo www.comune.voghera.pv.it). La comunicazione in Inter-net ha assunto unimpor-tanza fondamentale perch anzitutto immediata. Un esempio recente delluti-lizzo della rete per divulga-re in tempi brevissimi una notizia stata in occasione dellapprovazione dellordi-nanza che vietava i botti di Capodanno. Grazie ai siti Internet ed ai Social Net-work, nellarco di un paio di giorni, la notizia arrivata a gran parte della popolazio-ne vogherese. Da sempre sono appassio-nato di informatica - con-fessa il Sindaco di Voghera - E quindi naturale per me, che utilizzo quotidiana-mente computer, iphone e ipad, avvalermi della comu-nicazione multimediale per illustrare e spiegare lattivit amministrativa mia e della Giunta Comunale.Il primo cittadino pone anche laccento su un altro aspetto molto importante, che riguarda sempre il rap-porto fra la comunicazione e lattivit amministrativa (o la politica pi in generale). In questo momento di grande disaffezione verso la politica Internet uno strumento ancora pi fon-damentale perch raggiun-ge soprattutto i giovani, che sono una risorsa importante per la nostra societ - pro-segue il sindaco Barbieri - Inoltre la rete permette di avere anche un rapporto diretto con i cittadini, che possono a loro volta inte-ragire con me. Credo che questa sia una vera e propria rivoluzione della Comuni-cazione, che molto utile </p><p>Il Sindaco sul Webwww.carlobarbieri.orgSito Personale</p><p>www.facebook.com/carlo.barbieriPagina Facebook</p><p>twitter.com/#!/Carlo_BarbieriPagina Twitter</p><p>anche per chi ha lonore e lonere di amministrare la macchina pubblica. E capitato spesso, in questi mesi, che il Sindaco abbia interagito via Internet con i propri cittadini, che anche attraverso la rete possono avanzare richieste, segnala-re problemi, inviare consigli o pareri personali. Riuscire a rispondere tem-pestivamente ai cittadini consente di avere con loro un rapporto costuttivo - conclude Barbieri - Nei prossimi mesi la mia comu-nicazione multimediale ver-r ulteriormente potenziata sia sfruttando sempre di pi gli attuali canali di comuni-cazione, sia individuandone di nuovi in relazione allevo-luzione del web. E proprio grazie ad Internet, infatti, se oggi i cittadini sono mag-giormente informati sullat-tivit dellAmministrazione Comunale. Un punto di riferimento in questo senso anche il portale comunale, che viene periodicamente aggiorna-mento con la pubblicazione di atti, ordinanze e delibe-re e con la pubblicazione (prevista per legge) del co-siddetto albo pretorio in-formatico, che illustra tutti i provvedimenti approvati dal Comune. Una rivoluzione, quella del-la Comunicazione, che solo fino a pochi anni fa era dav-vero impensabile e che oggi invece realt. </p></li><li><p>12</p><p>Un poker di opereper rilanciare Voghera</p><p>I tagli deitrasferimentistatali nonimpediscono al Comune </p><p>di razionalizzarele spese</p><p>e realizzareopere importanti</p><p>per il rilanciodella Citt</p><p>e del territoriooltrepadano</p><p>Nonostante la crisi economica in corso ed i continui tagli dei trasfe-rimenti statali decisi dal Governo Monti, il 2012 potrebbe essere lanno dei lavori pubblici. LAssessore alla Partita William Tura, in-fatti, sta valutando bene la situazione e po-trebbe giocarsi alcune carte importanti. In che modo? Utilizzando al meglio i fondi a disposizione per realizzare delle opere realmente necessarie e fondamentali per il rilancio della Citt. Sul tavolo dellAssessorato prima e della Giunta Comunale poi sono finiti quattro progetti strategici, che potrebbero davvero cambiare il volto della nostra Citt.In tutti questi mesi, oltre ovviamente a seguire con attenzione lordinaria ammini-strazione ed a portare a termine importanti progetti gi iniziati in passato (su tutti la riapertura dopo decenni di palazzo Galli-ni), abbiamo cercato anche di stabilire quali fossero le opere pi importanti da realizza-re anche a fronte delle difficolt economi-che in atto, premette lassessore William Tura. Titolare di una delega cruciale per il rilancio della Citt, ma anche difficilmente gestibile nel momenti in cui i fondi a di-sposizione sono contati, Tura ha dovuto fare un po come i capifamiglia, cercando di risparmare (dove possibile) e di investire i fondi esistenti in opere importanti. Par-lavamo di un poker importante di inter-venti. E lo stesso Assessore William Tura ad annunciare in anteprima quali saranno gli interventi vincenti che inizieranno il proprio iter nel corso del 2012. </p><p>Saranno quattro le opere principali carat-terizzanti il 2012 - afferma lassessore ai lavori pubblici - Il primo intervento che in ordine cronologico prender il via sar il rifacimento di via Cavour, che andr a completare il percorso viabilistico del co-siddetto Asse Culturale Attrezzato, dopo piazza Duomo, via Emilia e piazza della Liberazione. E unopera che inizier fra qualche mese per concludersi, ci auguria-mo, prima dellautunno. Tra le opere in fas di programmazione per il 2012 particolare attenzione rivolta alla riqualificazione di piazza San Bovo con la realizzazione di un parco giochi. Che an-dr ad eliminare in via definitiva il proble-ma dei bivacchi e dellordine pubblico, re-</p><p>stituendo a famiglie e bambini uno spazio pubblico importante in centro citt, assi-cura lassessore Tura. Un progetto generale di riqualificazione di piazza Duomo, che prevede una manutenzione straordinaria di tutti i portici, con uno studio i lluminotec-nica e scelta di cromie per le tinteggiature atte a valorizzare al massimo i portici, con la collaborazuone anche dei soggetti pro-vati.Non verranno per dimenticate le zone periferiche. Unopera tra tutte sar la ri-qualificazione dellarea di via Bianchi che rappresenta un biglietto da visita per la nostra citt per chi proviene dallalta valle Staffora.Infine, non da meno, il 2012 sar anche </p><p>VIA CAVOUR</p></li><li><p>13</p><p>Un poker di opereper rilanciare Voghera</p><p>PIAZZA SAN BOVO</p><p>lanno del Cavo Lagozzo. Il progetto ap-prontato e finanziato da Pavia Acque, ve-dr la decisiva collaborazione economica anche del Comune che consentir di risol-vere, dopo diversi decenni, i problemi del quartiere di Medassino.Lopera davvero molto importante per-ch consiste nel raddoppio del collettore di strada del Postiglione e il potenzia-mento dellimpianto di depurazione con la progettazione definitiva della copertura della zona a cielo aperto del cavo Lagozzo. Sono decenni che i residenti di Medassi-no e del quartiere Ovest aspettano questa opera. Oltre a queste opere lassessorato ai lavori pubblici proseguir anche lordinaria am-ministrazione quotidiana, che prevede la realizzazione di diversi interventi, a partire dal nuovo piano delle asfaltature.Ci saranno poi altri interventi importan-ti anche sulle scuole cittadine - conclude William Tura - Dopo il positivo esperi-mento dellimpianto fotovoltaico sul tetto delledificio ex Maragliano, realizzeremo lo stesso progetto anche nelledificio scola-stico di via Aldo Moro. Questa collabora-zione con Asm Spa consentir di produrre energia pulita.Il 2012 sar anche lanno decisivo per il castello Visconteo, che rimarr aperto per due mesi grazie al complet...</p></li></ul>