Terapia antibiotica empirica, terapia mirata e profilassi nelle ivu

  • Published on
    03-Jun-2015

  • View
    1.730

  • Download
    0

Embed Size (px)

Transcript

  • 1. TERAPIA ANTIBIOTICA EMPIRICA, TERAPIA MIRATA E PROFILASSINELLE IVU Dr. Dino Sgarabotto Malattie Infettive e Tropicali Azienda Ospedaliera di Padova

2. Considerazioni generali Il trattamento di una infezione urinaria il motivo pi comune per una prescrizione antibiotica nel mondo occidentale Allora non possiamo tenere in considerazione solo la salute del nostro paziente ma anche le modifiche che generiamo involontariamente nel nostro ecosistema L'abuso di chinolonici e cefalosporine sta creando resistenze a questi farmaci anche in comunit e non solo in ospedale 3. Importanza del problema Il trattamento di una cistite acuta o di una pielonefrite acuta non-complicata in una donna in et fertile molto frequente: 0,5-0,7 per persona allanno Lo stesso problema in fase post-menopausale un po meno frequente : 0,07 per persona per anno il motivo pi comune per prescrivere un ciclo di terapia antibiotica Anche se la terapia efficace bisogna evitare i danni TM, Scholes D, 468-74 collaterali Hooton D, Hooton TM, Hughes JP et al.: N Engl J Med 1996; 335:142: 20-7 Scholes Roberts PL et al.: Ann Intern Med 2005; Jackson SL, Boyko EJ, Scholes D, et al.: Am J Med 2004; 117: 903-11 4. Proposte alternative Riservare questi farmaci (chinolonici e cefalo) alle situazioni pi gravi Non devono essere pi i farmaci pi frequentemente prescritti L'obiettivo futuro che ritornino ad essere efficaci nel 90% dei casi in comunit Ora siamo a seconda delle differenti epidemiologie locali anche al 70% di sensibilit 5. Perch fare autorestrizioni Non dobbiamo aspettare di avere resistenze microbiche e fallimenti terapeutici per farlo Non devono essere gli unici antibiotici che vengono prescritti nelle IVU Chinolonici e cefalosporine di 3 generazione dobbiamo utilizzarli nelle infezioni delle alte vie (pielonefriti e cistopieliti) e non pi nelle semplici cistiti 6. Patogeni pi comuni Escherichia coli Staphylococcus saprophyticus Klebsiella pneumoniae Proteus mirabilis Pi raramente Citrobacter and Enterococcus Bisogna chiarire se ci sono fattori di rischio anatomici come la litiasi renale, prolassi, ostruzioni, etc. 7. Resistenze antibiotiche La terapia empirica si basa pertanto sulla suscettibilit antibiotica dellEscherichia coli studiata in USA e Europa La resistenza allampicillina/amoxicillina >20% La resistenza allamoxicillina/clavulanato e cefalo di 2^ generazione ancora < 10% La resistenza ai chinolonici 10% soprattutto se gi stato usato nei 3-6 mesi precedenti La terapia empirica adeguata quando si utilizza un antibiotico con resistenze 250-300 mmol/ L si pu tentare con le bustine pediatriche da 2 g (sospendere se malessere generale) (esperienza personale) 21. Quando non fare alcuna profilassi Nei portatori di catetere vescicale a dimora o nei soggetti che autocateterizzano ed hanno infezioni urinarie recidivanti sintomatiche (cio dove servirebbe di pi) Ma c un alto rischio di creare germi MDR intrattabili come Pseudomonas, Acineto e KPC Forse in chi si autocateterizza prima che si instaurino germi MDR, si pu tentare con Gentamicina notturna intravescicale ogni sera (esperienza personale) 22. Conclusioni Purtroppo le novit sono poche Dobbiamo usare con giudizio quello che abbiamo Cotrimoxazolo in profilassi resta la scelta migliore quando funziona Nitrofurantoina e fosfomicina sono delle buone alternative 23. Bibliografia selezionata Albert X et al: Antibiotics for preventing recurrent UTI in non pregnant women. Cochrane Database Syst Rev. 2004 (3): CD001209 Epp A et al: Recurrent UTI. J Obstet Gynaecol Can 2010; 32: 1082-90 Dason S et al: Guidelines for the diagnosis and management of recurrent UTI in women. Can Urol Assoc J. 2011; 5: 316322 Gupta K, et al: International Clinical Practice Guidelines for the Treatment of Acute Uncomplicated Cystitis and Pyelonephritis in Women: A 2010 Update by the Infectious Diseases Society of America and the European Society for Microbiology and Infectious Diseases. CID 2011; 52: e103 - e120 Lindsay EN et al: Infectious Diseases Society of America Guidelines for the Diagnosis and Treatment of Asymptomatic Bacteriuria in Adults CID 2005; 40: 643-654 Hooton TM et al: Diagnosis, Prevention, and Treatment of CatheterAssociated Urinary Tract Infection in Adults: 2009 International Clinical Practice Guidelines from the Infectious Diseases Society of America CID 2010; 50: 625-661 24. THANK YOU! free download from www.slideshare.net