UNI en 179 Maniglioni Antipanico

  • Published on
    10-Nov-2015

  • View
    46

  • Download
    18

Embed Size (px)

DESCRIPTION

UNI en 179 Maniglioni Antipanico

Transcript

  • NORMA ITALIANA

    Pagina IUNI EN 179:2002

    UNI - MilanoRiproduzione vietata. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del presente documentopu essere riprodotta o diffusa con un mezzo qualsiasi, fotocopie, microfilm o altro, senzail consenso scritto dellUNI.

    UNIEnte Nazionale Italianodi Unificazione

    Via Battistotti Sassi, 11B20133 Milano, Italia

    NN OORR MM

    AA EE UU

    RR OOPP EE

    AA

    UNI EN 179

    OTTOBRE 2002

    Accessori per serramenti

    Dispositivi per uscite di emergenza azionati mediante maniglia a leva o piastra a spinta

    Requisiti e metodi di prova

    Building hardware

    Emergency exit devices operated by a lever handle or push pad

    Requirements and test methods

    CLASSIFICAZIONE ICS

    91.190; 91.060.50-50

    SOMMARIO

    La norma specifica i requisiti di costruzione, prestazione e collaudo deidispositivi di emergenza azionati meccanicamente mediante una manigliaa leva o una piastra di spinta. La norma non riguarda dispositivi antipanicoazionati mediante una barra orizzontale (vedere UNI EN 1125), n sistemi

    antipanico o di uscite di emergenza comandati elettronicamente.

    RELAZIONI NAZIONALI

    La presente norma sostituisce la UNI EN 179:1999.

    RELAZIONI INTERNAZIONALI

    = EN 179:1997 + A1:2001 La presente norma la versione ufficiale in lingua italiana dellanorma europea EN 179 (edizione agosto 1997) e dellaggiornamentoA1 (edizione giugno 2001) e tiene conto dellerrata corrige del marzo 2002

    (AC:2002).

    ORGANO COMPETENTE

    Commissione "Prodotti e sistemi per lorganismo edilizio"

    RATIFICA

    Presidente dellUNI, delibera del 13 maggio 2002

    Gr. 10

    Include aggiornamentoA1 (giugno 2001)

    Documento con tenuto ne l p rodo t to UNI 626-2005.

    E ' v ie ta to l ' uso in re te de l s ingo lo documento e la sua r ip roduz ione . E ' au to r i zza ta la s tampa per uso in te rno .

  • UNI Pagina IIUNI EN 179:2002

    Le norme UNI sono elaborate cercando di tenere conto dei punti di vista di tutte le partiinteressate e di conciliare ogni aspetto conflittuale, per rappresentare il reale statodellarte della materia ed il necessario grado di consenso.Chiunque ritenesse, a seguito dellapplicazione di questa norma, di poter fornire sug-gerimenti per un suo miglioramento o per un suo adeguamento ad uno stato dellartein evoluzione pregato di inviare i propri contributi allUNI, Ente Nazionale Italiano diUnificazione, che li terr in considerazione, per leventuale revisione della norma stessa.

    PREMESSA NAZIONALE

    La presente norma costituisce il recepimento in lingua italiana dellanorma europea EN 179 (edizione agosto 1997), dellaggiornamento A1(edizione giugno 2001 + errata corrige AC:2002), che assumonocos lo status di norma nazionale italiana. La traduzione stata curata dallUNI. La Commissione "Prodotti e sistemi per lorganismo edilizio"dellUNI segue i lavori europei sullargomento per delega dellaCommissione Centrale Tecnica. Rispetto alledizione precedente la presente norma include laggior-namento A1:2001 e lerrata corrige AC:2002, i quali apportano mo-difiche di punti nel testo e modificano lappendice ZA (informativa).

    Le norme UNI sono revisionate, quando necessario, con la pubbli-cazione di nuove edizioni o di aggiornamenti. importante pertanto che gli utilizzatori delle stesse si accertino di es-sere in possesso dellultima edizione e degli eventuali aggiornamenti. Si invitano inoltre gli utilizzatori a verificare lesistenza di norme UNIcorrispondenti alle norme EN o ISO ove citate nei riferimenti normativi.

    Documento con tenuto ne l p rodo t to UNI 626-2005.

    E ' v ie ta to l ' uso in re te de l s ingo lo documento e la sua r ip roduz ione . E ' au to r i zza ta la s tampa per uso in te rno .

  • INDICE

    Pagina IIIUNI EN 179:2002

    INTRODUZIONE

    1

    1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE

    1

    figura 1

    Dispositivo di emergenza di tipo A

    ..........................................................................................................

    1

    figura 2

    Dispositivo di emergenza di tipo B

    ..........................................................................................................

    2

    2 RIFERIMENTI NORMATIVI

    2

    3 TERMINI E DEFINIZIONI

    2

    4 REQUISITI

    4

    figura 3

    Dispositivo di emergenza di tipo A

    ..........................................................................................................

    5

    figura 4

    Dispositivo di emergenza di tipo B

    ..........................................................................................................

    5

    figura 5

    Larghezza dell'elemento di azionamento

    .............................................................................................

    6

    figura 6

    Dimensioni della controbocchetta a pavimento

    ..................................................................................

    7

    figura 7

    Forze di apertura

    ...........................................................................................................................................

    8

    figura 8

    Forze della prova di resistenza all'uso improprio

    ...............................................................................

    9

    figura 9

    Forza della prova di resistenza all'uso improprio

    ............................................................................

    10

    5 PROVE - GENERALIT ED APPARECCHIATURA DI PROVA

    11

    figura 10

    Montaggio di porta e telaio di prova

    ....................................................................................................

    12

    6 METODI DI PROVA - PROCEDURE

    12

    prospetto 1

    .........................................................................................................................................................................

    15

    7 CLASSIFICAZIONE

    17

    8 MARCATURA

    18

    9 VALUTAZIONE DELLA CONFORMIT

    19

    APPENDICE A RACCOMANDAZIONI PER L'INSTALLAZIONE E IL FISSAGGIO

    21(informativa)

    APPENDICE B REQUISITI AGGIUNTIVI PER DISPOSITIVI DI EMERGENZA PER IMPIEGO

    (normativa)

    SU PORTE TAGLIAFUOCO/ANTIFUMO

    23

    APPENDICE C RACCOMANDAZIONI PER LA MANUTENZIONE

    24(informativa)

    APPENDICE D SCHEMA PROGRAMMATICO DELLE PROCEDURE DI PROVA

    25(normativa)

    APPENDICE E BIBLIOGRAFIA

    26(informativa)

    APPENDICE ZA PUNTI RIGUARDANTI LE DISPOSIZIONI DELLA DIRETTIVA UE SUI

    (informativa)

    PRODOTTI

    DA COSTRUZIONE 89/106/CEE

    27

    prospetto ZA.1

    Scopo e punti della presente norma che si applicano alle caratteristiche essenziali

    .........

    27

    prospetto ZA.2

    Sistema di attestazione di conformit

    .................................................................................................

    28

    prospetto ZA.3

    Assegnazione dei compiti della valutazione di conformit

    ..........................................................

    28

    figura ZA.1

    Esempio di marcatura CE di un sistema per le uscite di emergenza

    ......................................

    30

    Documento con tenuto ne l p rodo t to UNI 626-2005.

    E ' v ie ta to l ' uso in re te de l s ingo lo documento e la sua r ip roduz ione . E ' au to r i zza ta la s tampa per uso in te rno .

  • Pagina IVUNI EN 179:2002

    Documento con tenuto ne l p rodo t to UNI 626-2005.

    E ' v ie ta to l ' uso in re te de l s ingo lo documento e la sua r ip roduz ione . E ' au to r i zza ta la s tampa per uso in te rno .

  • La presente norma europea stata approvata dal CEN Laggiornamento A stato approvato dal CENI membri del CEN devono attenersi alle Regole Comuni del CEN/CENELECche definiscono le modalit secondo le quali deve essere attribuito lo status dinorma nazionale alla norma europea, senza apportarvi modifiche. Gli elenchiaggiornati ed i riferimenti bibliografici relativi alle norme nazionali corrisponden-ti possono essere ottenuti tramite richiesta alla Segreteria Centrale oppure aimembri del CEN.La presente norma europea esiste in tre versioni ufficiali (inglese, francese etedesca). Una traduzione nella lingua nazionale, fatta sotto la propria respon-sabilit da un membro del CEN e notificata alla Segreteria Centrale, ha il me-desimo status delle versioni ufficiali.I membri del CEN sono gli Organismi nazionali di normazione di Austria,Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda,Italia, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito,Repubblica Ceca, Spagna, Svezia e Svizzera.

    UNI Pagina VUNI EN 179:2002

    CENCOMITATO EUROPEO DI NORMAZIONE

    European Committee for StandardizationComit Europen de NormalisationEuropisches Komitee fr Normung

    Segreteria Centrale: rue de Stassart, 36 - B-1050 Bruxelles

    CENTutti i diritti di riproduzione, in ogni forma, con ogni mezzo e in tutti i Paesi, sonoriservati ai Membri nazionali del CEN.

    EN 179

    AGOSTO 1997+

    A1

    GIUGNO 2001

    Accessori per serramenti

    NORMA EUROPEA

    Dispositivi per uscite di emergenza azionati mediante maniglia a leva o piastra a spinta

    Requisiti e metodi di prova

    Building hardware

    EUROPEAN STANDARD

    Emergency exit devices operated by a lever handle or push pad

    Requirements and test methodsQuincaillerie pour le btiment

    NORME EUROPENNE

    Fermetures durgence pour issues de secours manoeuvres par une bquille ou une plaque de pousse