Università Degli Studi di L’Aquila Maria PENCO Cattedra di Cardiologia PERCORSO DIAGNOSTICO,TERAPEUTICO- ASSISTENZIALE DEL PAZIENTE ANZIANO CON SCOMPENSO

  • Published on
    02-May-2015

  • View
    215

  • Download
    3

Embed Size (px)

Transcript

<ul><li> Slide 1 </li> <li> Universit Degli Studi di LAquila Maria PENCO Cattedra di Cardiologia PERCORSO DIAGNOSTICO,TERAPEUTICO- ASSISTENZIALE DEL PAZIENTE ANZIANO CON SCOMPENSO CARDIACO </li> <li> Slide 2 </li> <li> Coordinatori: M. Metra A. Di Lenarda Organizzazione della Rete del Paziente Cronico Alberto Balbarini Manlio Cocozza Raffaele Griffo Enrico Orsini Antonio Vittorio Panno Maria Penco Antonio Raviele Roberto Violini Struttura ed Organizzazione Funzionale della Cardiologia </li> <li> Slide 3 </li> <li> U.S. Population &gt;65 Years Annual Incidence of CHF 10/1,000 60 70 80 90 00 10 20 30 40 0 0 20 40 60 80 100 Year 1900s 2000s % of Total 9.2 11.3 12.5 12.7 20.7 16.6 25.6 31.1 34.9 75.6 Millions 53.6 Data from the U.S. Census Bureau 310.000 530.000 </li> <li> Slide 4 </li> <li> 5 milioni 900 mila PazientiOspedalizzazioni U.S.A. 10 milioni 2 milioni Europa 600-800 mila 130 mila Italia SCOMPENSO CARDIACO </li> <li> Slide 5 </li> <li> TRIALS MONDO REALE SOLVD-T(1991) CIBIS(1999) 40 30 20 10 0 FraminghamEPICAL(1999)CONNECTICUT (1999) (1999) 40 30 20 10 0 14.5 10 Mortalit (%) 40 35.4 30 SOPRAVVIVENZA NEI PAZIENTI CON SCOMPENSO CARDIACO </li> <li> Slide 6 </li> <li> PAZIENTI NELLA PRATICA CLINICA PAZIENTI ARRUOLATI NEI TRIALS CLINICI ETA SESSO M:F FE (%) CO-MORBIDITA COMPLIANCE ALLA TERAPIA &gt; 75 ANNI 4:1 &lt; 35 % &lt; 35 % IRC, DIABETE MELLITO, ANEMIE, BPCO, FA, ECC. +/-++ - &gt; 40 % 1:1 50-70 ANNI OTTIMIZZAZIONE DELLA TERAPIA +/-++ </li> <li> Slide 7 </li> <li> Nieminen et al. Eur Heart J. 2006 EuroHeart Failure Survey II (EHFS II) </li> <li> Slide 8 </li> <li> Nieminen et al. Eur Heart J. 2006 EuroHeart Failure Survey II (EHFS II) </li> <li> Slide 9 </li> <li> Hunt, S. A. et al. Circulation 2005;112:e154-235e Chronic heart failure </li> <li> Slide 10 </li> <li> Il paziente cardiopatico cronico Portatore di una patologia cardiovascolare Sintomatica o meno Destinata a persistere nel tempo A rischio di: Progressione Riacutizzazione Con necessit di presa in carico globale e continua da parte di un team medico- infermieristico </li> <li> Slide 11 </li> <li> OTTIMIZZAZIONE DELLA GESTIONE DEL PAZIENTE CON INSUFFICIENZA CARDIACA OTTIMIZZAZIONE DELLA GESTIONE OSPEDALIERA OTTIMIZZAZIONE DELLA GESTIONE OSPEDALIERA OTTIMIZZAZIONE DELLA GESTIONE AMBULATORIALE OTTIMIZZAZIONE DELLA GESTIONE AMBULATORIALE OTTIMIZZAZIONE DELLA GESTIONE DOMICILIARE OTTIMIZZAZIONE DELLA GESTIONE DOMICILIARE </li> <li> Slide 12 </li> <li> * p </li> <li> Ambulatorio dedicato per lo SC: finalit Percorsi diagnostico-assistenziali intraospedalieri PS, medicina interna, medicina durgenza, etc. Attivazione day-hospital e/o day service &gt; efficienza procedure diagnostiche Infusione di farmaci Telemetria Cardioversione FA Cateterismo destro Predisposizione di protocolli operativi con MMG Educazione e prevenzione (con PI) Formazione / aggiornamento / ricerca Identificazione indicatori di struttura </li> <li> Slide 30 </li> <li> 2) Territorio Favorire lintegrazione funzionale delle diverse professionalit con lASL (Distretti, ) Promuovere lo sviluppo delle forme di medicina associativa Promuovere una riqualificazione del personale infermieristico Implementare i servizi territoriali di supporto (ADI/Dimissioni protette/ADIMED) Strutture di un Programma di Gestione Integrata Ospedale - Territorio </li> <li> Slide 31 </li> <li> Organizzazione strutture poliambulatoriali in ambito territoriale Costituenti MMG, cardiologi, infermiere Finalit Follow-up e prevenzione ospedalizzazione Implementazione protocolli diagnostico- terapeutici Coinvolgimento MMG in protocolli diagnostico- terapeutici Supporto operatori sanitari Identificazione indicatori di struttura Implementazione ruolo infermiere specializzato Promozione professionalit con rappresentanti istituzioni ospedaliere, etc. </li> <li> Slide 32 </li> <li> Indicatori di qualit dellassistenza Vanno definiti e condivisi indicatori specifici per tipologia del paziente e patologia CV, base per il miglioramento continuo di qualita dellassistenza. 1) Indicatori di Struttura Disponibilit di PDT condivisi Monitoraggio dellassistenza Presenza di ambulatorio specialistico Sistema di comunicazione e trasferimento dati 2) Indicatori di Processo Presenza di una valutazione di funzione sistolica e diastolica Uso degli Ace-inibitori e Beta-Bloccanti Disponibilita di materiale educativo e di formazione per MMg e per i pazienti Valutazione multidisciplinare di I livello in pazienti anziani 3) Indicatori di Esito Ricoveri ripetuti e Mortalit Stato di salute e soddisfazione dei pazienti </li> <li> Slide 33 </li> <li> PRIMO LIVELLO 1)Telefono/Fax/e-mail 2)Materiale educativo 3)Algoritmici diagnostici e decisionali 4)Linee Guida 5)Fogli elettronici semplici 6)Data-base condivisi SECONDO LIVELLO 1)Data-Base condivisi 2)Definizione di una comune piattaforma informatica 3)Telemonitoraggio parametri vitali 4)Teletrasmissione di segnali ECG 5)Disponibilita di una c.c. informatizzata Strumenti di Integrazione </li> <li> Slide 34 </li> <li> ICA ROS Integrated care vs Conventional intervention in cArdiac failure patients: Randomized Open label Study (Managed Care Domiciliare del paziente cronico con scompenso cardiaco attraverso una gestione integrata tra il Centro Clinico e gli interventi in remoto basata su nuove tecnologie di comunicazione)OBIETTIVI: Confronto tra gestione integrata e convenzionale nellottenere Controllo terapeutico pi efficace Migliore compliance del paziente Tempestiva interpretazione dei dati clinici Individuazione precoce eventi acuti Migliore gestione del paziente Riduzione del tasso di reospedalizzazione e di eventi Progetto ICAROS </li> <li> Slide 35 </li> <li> POPOLAZIONE - criteri dinclusione SCC con disfunzione sistolica (FE 40%) Ospedalizzazione per recidiva di insufficienza cardiaca, in III-IV classe NYHA al momento del ricovero Alto rischio di re-ospedalizzazione a breve termine (12 mesi) </li> <li> Slide 36 </li> <li> Arruolamento dei pazienti Gestione convenzionale Gestione integrata Randomizzazione ICAROS: schema dello studio </li> <li> Slide 37 </li> <li> Internet GSM/GPRS Network GSM/GPRS Network MEDICO Centro raccolta dati PAZIENTE ICAROS </li> <li> Slide 38 </li> <li> Allarmi da palmare Alterato bilancio idrico Frequenza cardiaca &gt;110 Valutare sintomi (dispnea, ortopnea) Frequenza cardiaca &gt;90 Frequenza cardiaca </li></ul>