Più benessere con meno energia - La strategia della Svizzera per una "società a 2000 watt", M. Morosini, Università di Zurigo, 5.5.2013

  • Published on
    06-Dec-2014

  • View
    371

  • Download
    2

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Pi benessere con meno energia - La strategia della Svizzera per una "societ a 2000 watt", presentazione, 5..5.2013, Universit di Zurigo

Transcript

<ul><li> 1. Pi benessere con meno energia? La societ a 2000 watt un modello per lEuropa? Dr. Marco Morosini, Politecnico federale di Zurigo Zurigo, 5.3.2013 </li></ul> <p> 2. 2 3. 3 4. 4 5. 5 30 novembre 2008: il 76% dei votanti zurighesi hanno deciso con un referendum di scrivere nella costituzione comunale lobiettivo di una societ a 2000 watt 6. 6 X X 7. 7 2050 : Flusso continuo di potenza di 2000 watt p.c. = 1 goccia di petrolio-equivalente al secondo Flusso continuo di potenza di 2000 watt = = in un anno, energia primaria per 1,5 tep (tonnellate equivalenti di petrolio) = 60 GJ = 18 000 kWh 8. 8 9. 9http://www.novatlantis.ch/ Disuguaglianza nelluso di energia (anno 2000) 10. 10 Strategia per una societ a 2000 watt 1. Storia 2. Radicamento ed esempi in Svizzera 3. Obiezioni e ostacoli 4. Riassunto e conclusioni 11. 11 Dal 2002 il governo svizzero adotta lobiettivo di una societ a 2000 watt nelle sue tre Strategie per uno sviluppo sostenibile www.deza.admin.ch/ressources/resource_it_23811.pdf www.deza.admin.ch/ressources/resource_en_23811.pdf www.deza.admin.ch/ressources/resource_fr_23811.pdf 2002 2008 2012 12. 12 Lo scenario della societ a 2000 Watt funge da traguardo auspicabile per la politica energetica e climatica; esso comporterebbe a lungo termine la riduzione dei gas a effetto serra (in primo luogo CO2) a un sostenibile valore di 1 t/pro capite e la copertura del consumo energetico in misura di 500 Watt pro capite mediante agenti energetici fossili e di 1500 Watt pro capite mediante agenti energetici rinnovabili. Consiglio federale (il governo svizzero)www.deza.admin.ch/ressources/resource_it_23811.pdf 2002 Strategia per uno sviluppo sostenibile 2002: 13. 13 2010 - 2050 (2100) : TRANSIZIONE ENERGETICA 14. 14 2010 - 2050 (2100) : TRANSIZIONE ENERGETICA 15. 15 Mark Jacobson Stanford University Jacobson, Delucchi 2009 Mark Delucchi University of California, 16. Petizione alla Unione Europea: 17. 17 2010-2050 (2100) : TRANSIZIONE ENERGETICA RRR 1) RIDUZIONE delluso mondiale di energia primaria a ca. 13-15 TW (oggi: 15 TW; previsioni per il 2050: 30 TW) 2) REDISTRIBUZIONE finestra energetica mondiale tra 1000 e 6000 watt per persona 3) RINNOVABILI 100 % energie rinnovabili (oggi: 20%) 18. 18 2002: Passi verso una societ a 2000 watt Jochen et al., 2002 Jochen et al., 2004 http://www.cepe.ch/research/projects/2000_watt_society/2000_watt_society.htm 19. 19 2010, Studio del Prof. L. Bretschger et al. (ETH Zurich): Bretschger L et al. 2010 http://www.cer.ethz.ch/resec/news/Brochure_2kW.pdf Una societ a 2000 watt compatibile con la crescita del PIL 20. 20 2000: Nasce la fondazione Novatlantis per promuovere la societ a 2000 watt www.novatlantis.ch/ 21. 21 22. 22 23. 23 Strategia per una societ a 2000 watt 1. Storia 2. Radicamento ed esempi in Svizzera 3. Obiezioni e ostacoli 4. Riassunto e conclusioni 24. 24 ed adottato da: - IL GOVERNO - 2002, 2008, 2012: Strategia di sviluppo sostenibile - ZURIGO - 2008: con il 76% di voti i cittadini di Zurigo decidono di introdurre lobiettivo societ a 2000 watt nella costituzione comunale - WINTERTHUR 2012: la cittadinanza di Winterthur vota a favore delladozione dellobiettivo di una societ a 2000 watt (18.11.2012) - ALCUNI CANTONI E COMUNI: strategie energetiche, costituzioni e leggi comunali e cantonali - LE ISTITUZIONI SCIENTIFICHE E TECNOLOGICHE: ETH, EPFL, PSI, EMPA, WSL - SIA, Societ degli ingegneri e architetti (fondata nel 1837) - 3 CITTA PILOTA per una societ a 2000 watt: Zurigo, Basilea, Ginevra 2002-2012 Lobiettivo societ a 2000 watt si radica nella societ svizzera 25. 25 Zurigo 26. 26 27. 27 Basilea http://www.aue.bs.ch/fachbereiche/fachuebergreifendes/nachhaltige-entwicklung/pilotregion.htm 28. 28 www.societe2000watts.com/ www.geneve2000watts.ch/ Ginevra 29. 29 30. 30 Nuovo Rifugio Monterosa: 100% energie rinnovabili a 2883 m Politecnico federale di Zurigo e Club Alpino Svizzero www.neuemonterosahuette.ch www.section-monte-rosa.ch/cabanes_4.htm - 130 posti letto - docce calde per tutti - pannelli fotovoltaici e termosolari - generatore a biodiesel per emergenza 2009 31. 31 100% energie rinnovabili. Dal 1986! Markus Menn, postino e autista di Juf (2126 m), Val dAvers, Grigioni - 4 appartamenti - pompe di calore (4 sonde di 80 m) - pannelli termosolari - elettricit idroelettrica http://jufferien.ch/ 32. 32 EAWAG e EMPA Enti federali per le acque e per lo studio dei materiali Dbendorf, Zurigo, 2007 Edifici federali con consumo energetico ridotto al 10% rispetto a un edificio convenzionale Ufficio federale di statistica, Neuchatel, 1998 33. 33http://www.minergie.ch/it/ 2010: - MINERGIE: 20 000 edifici certificati (20 milioni di m2) - MINERGIE-P: 630 edifici - MINERGIE-P-ECO: 80 edifici MINERGIE Certificazione svizzera di case a basso impatto ambientale 34. 34 Edifici di grandi aziende certificati MINERGIE, Zurigo Torre Migros (nr. 1 distribuzione) Torri Sunrise (nr. 2 telefonia) 35. 35 Strategia per una societ a 2000 watt 1. Storia 2. Radicamento e esempi in Svizzera 3. Obiezioni ed ostacoli 4. Riassunto e conclusioni 36. 36 1. Limite allenergia? Nonsenso! Se si usassero tecnologie che non emettono CO2, luso di energia primaria pro capite potrebbe crescere almeno fino a 6000 watt pro capite per 9 miliardi di persone. Vanno limitati i danni ambientali, non il livello di uso di energia di per s! 4 obiezioni alla societ a 2000 watt 37. 37 2. 2050? Troppo presto! Il 2100 o 2150 pi plausibile. 38. 38 3. Occorre pi elettrificazione e pi energia! I combustibili fossili possono essere sostituiti solo con una elettrificazione massiccia, es. dei trasporti e del riscaldamento. Occorre un compromesso: pi elettricit per meno CO2 39. 39 4. Gli stili di vita non sono negoziabili! Per una riduzione di 2/3 delluso di energia primaria non bastano tecnologie pi efficienti. Occorrono anche restrizioni negli stili di vita. Ma queste sono inaccettabili. 40. 40 1. Effetto rebound (rimbalzo): Laumento dellefficienza energetica abbassa il prezzo dei servizi energetici e ne aumenta la domanda e il consumo complessivo. Lefficienza energetica non risparmia energia ! 4 ostacoli alla societ a 2000 watt 41. 41 1) Efficienza: fare di pi con meno Usare meno energia per ottenere gli stessi servizi finali --&gt; cambiamento delle tecnologie 42. 42 43. 43Boulouchos K et al. (2008) Energy Strategy for the ETH Zurich, 2008. http://www.esc.ethz.ch/box_feeder/StrategyE.pdf Energia per lilluminazione (Svizzera, 1900-2000) Efficienza: x 100 Consumi: x 1000 Energia necessaria per unit di luce: da 300 a 4 W / lumen Consumo di energia per illuminazione: da 6 a 6000 GWh / anno 44. 44 Rubin J., Tal B., Does Energy Efficiency Save Energy? Strateg Econ 27 November 2007, pp. 4-7 http://research.cibcwm.com/economic_public/download/snov07.pdf 2007 45. 45 Rubin J., Tal B., Does Energy Efficiency Save Energy? Strateg Econ 27 November 2007, pp. 4-7 http://research.cibcwm.com/economic_public/download/snov07.pdf Gli statunitensi consumano in modo sempre pi efficiente sempre pi energia 46. 46 Da secoli lefficienza energetica e il consumo totale di energia aumentano di pari passo. Lefficienza, se da sola, non la soluzione. Lefficienza il problema. 47. 47 2) Sufficienza*: fare meno Usare meno energia riducendo luso di servizi finali. -&gt; cambiamento degli stili di vita *sobriet / frugalit /austerit 48. 48 49. 49 Esempi di sobriet/sufficienza individuale MOBILITA: - moderare il numero, la velocit e la distanza degli spostamenti in automobile e il peso del veicolo - ridurre la frequenza e il numero dei chilometri dei viaggi aerei - preferire il treno, quando il divario di comfort e di tempo non sia proibitivo - preferire spostamenti a piedi o in bicicletta, con beneficio anche per la salute ACQUISTI: - ridurre la frequenza di acquisto di articoli nuovi per sostituire quelli vecchi o presunti vecchi: veicoli, vestiti, mobili, apparecchi elettrici ALIMENTAZIONE: - preferire cibi locali e di stagione, piuttosto che quelli trasportati, con dispendio di energia e di emissioni nocive, da lontanissimo e fuori stagione ABITARE: - moderare il riscaldamento e il raffreddamento dei locali - moderare lilluminazione e gli altri apparecchi elettrici - spegnere quando non necessari gli stand-by che consumano elettricit giorno e notte. - Abbassare le tapparelle di notte INFORMARSI, ORGANIZZARSI: - http://bilancidigiustizia.it / http://www.cnms.it/ 50. 50 51. 51www.edizioniambiente.it/eda/catalogo/libri/609/ 52. 52 SUFFICIENZA (SOBRIETA , FRUGALITA) 1) Sufficienza individuale 2) Sufficienza collettiva 53. 53 Senza la sufficienza, lefficienza inefficace * Conrad Brunner, Presidente della Agenzia Svizzera per lEfficienza Energetica * Ohne Suffizienz ist Effizienz wirkungslos www.topten.ch/italiano.html http://www.energieeffizienz.ch/i/IndexAktuell.html http://www.cub.ch/e/indexAktuell.html 54. 54 Herman Daly, economista ecologico: Mettere l efficienza al primo posto non porta con s la sufficienza, perch la rende meno necessaria. Mettere la sufficienza al primo posto porta alla efficienza, perch la rende pi necessaria Efficiency-first does not give frugality-second it makes frugality less necessary. Frugality-first gives us efficiency-second by making it more necessary. 55. 55 Esempi di sufficienza collettiva: - Limite di velocit sulle autostrade 110/ 120 km/h - Automobili con velocit massima di 120 km/h gi proposto dalla UNCTAD nel 1974 Dichiarazione di Cokoyok; Mexico - Treni con velocit massima di 200 km/h 56. 56www.edizioniambiente.it/eda/catalogo/libri/609/ 57. 57 7. Invenzioni: Non si possono prevedere le future invenzioni. Linvenzione la madre della necessit Thorstein Veblen 1857-1929 58. 58 8. Marketing: La pressione pubblicitaria continua a crescere (ca. 1000 miliardi di $ nel 2004) Gli ingegneri di desideri sorpassano gli ingegneri dellefficienza 59. 59 9. Distribuzione della ricchezza: Il consumo cospicuo delle classi superiori stimola lemulazione nelle classi inferiori Thorstein Veblen 1857-1929 60. 60 61. 61 62. 62 Herv Kempf (Le Monde): Restrizioni al consumo materiale delle classi superiori sono necessarie per limitare la domanda nellintera popolazione http://fr.wikipedia.org/wiki/Herv_Kempf www.reporterre.fr 63. 63 64. 64 Uso di energia pro capite in 70 Paesi e allinterno di ogni Paese Uso medio e uso del decile pi ricco e del decile pi povero Spreng D (2005) Distribution of energy consumption and the 2000 W/capita target, Energy Policy 33, 19051911 65. 65 La finestra della dignit energetica (M. M.) Limite della dignit morale Limite della dignit materiale 6000 watt 1000 watt 66. 66 54 TW ?15 TW 6000 watt x 9 miliardi = 54 TW La prossima transizione energetica? 2010 2050 2100 watt pc x 7 miliardi = 15 TW 67. 67 Islanda Uso di energia primaria pro capite: 16 000 watt 80 % geotermica 68. 68 2010 2050 Transizione energetica necessaria PI PVS PI: paesi industrializzati PVS: paesi in via di sviluppo 18 TW15 TW 2100 watt x 7 miliardi = 15 TW 2000 watt x 9 miliardi = 18 TW 69. 69 Strategia per una societ a 2000 watt 1. Storia 2. Radicamento e esempi in Svizzera 3. Obiezioni 4. Riassunto e conclusioni 70. 70 Riassunto (1/2) 1. Tutti i tipi conversione dellenergia hanno costi sociali (umani e ambientali) Nessuna tecnologia energetica pu espandersi allinfinito. 2. Un limite volontario a 2000 watt pro capite sviluppa una parsimonia energetica, che include anche la parsimonia di energie fossili 3. Una societ a 2000 watt nei Paesi industriali: a) pu legittimarli a chiedere moderazione nelluso di energia ai Paesi in via di sviluppo b) pu offrire ai Paesi in via di sviluppo un esempio di organizzazione sociale e di tecnologie sostenibili. 71. 71 Riassunto (2/2) 4. Lefficienza ambivalente: - pu far diminuire il consumo di energia in settori saturabili (es. riscaldamento, climatizzazione) - ma permette di far crescere luso totale di energia (effetto rebound) nella societ nel suo complesso e in settori poco saturabili (es. trasporti privati, beni di consumo, viaggi, vacanze) 5. La sufficienza necessaria : - individuale: moderazione volontaria dei consumi - collettiva: incentivi, disincentivi, prescrizioni, divieti 72. 72 Conclusione Occorre mettere la sobriet/sufficienza al primo posto nellagenda politica e nella cultura di massa 73. 73 </p>