Webinar Quality Label 5 June 2014

  • Published on
    13-Jun-2015

  • View
    133

  • Download
    4

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Webinar sui nuovi criteri per il Quality Label eTwinning

Transcript

  • 1. I riconoscimenti di qualit Webinar del 5 giugno 2014

2. Contenuti - cosa sono e come funzionano i riconoscimenti di qualit in eTwinning - come compilare il modulo sul Desktop - i 6 criteri della qualit decisi a livello europeo - esempi pratici per ciascun criterio 3. Iter dei riconoscimenti Quality Label nazionale Non ci sono scadenze! ma il 30 giugno... European Quality Label Fine settembre/inizio ottobre dellanno scolastico seguente Premi nazionali Informazioni sul sito nazionale www.etwinning.it Premi europei Novembre dellanno scolastico successivo, iter sul portale 4. Come compilare la candidatura... 5. Come compilare la candidatura... 6. la pagina fondamentale riporta i campi in cui possibile inserire informazioni legate ai 6 criteri della qualit che saranno illustrati a seguire un campo facoltativo permette di specificare altri eventuali premi ricevuti dal progetto stesso una volta cliccato su prossima tappa possibile rileggere il tutto ed eventualmente apportare modifiche, prima di inviare la candidatura. 7. una volta arrivati in fondo possibile rileggere il tutto ed eventualmente apportare modifiche, prima di inviare la candidatura. La candidatura pu essere comunque modificata in qualsiasi momento con lo stesso percorso sul proprio Desktop personale 8. Il progetto deve avere obiettivi comuni per i partner La comunicazione tra i partner deve essere biunivoca (azione-reazione) Il contributo del partner deve essere evidente Il progetto deve essere completato o comunque aver raggiunto la maggior parte dei risultati prefissati. 9. 1. Innovazione pedagogica e creativit Francoise Altamura Ambasciatrice eTwinning Lazio 10. Innovazione pedagogica e creativit Fornisci una descrizione del progetto (1 paragrafo max 200 parole) Descrivi i diversi metodi pedagogici che hai usato con gli alunni durante il lavoro. (Per esempio: lavoro a piccoli gruppi, ricerca indipendente condotta dagli alunni, ecc.) Se i tuoi alunni sono molto giovani, descrivi i metodi che hai usato per coinvolgerli nel progetto. 11. situazione di partenza della classe situazione di fine progetto dal punto di vista relazionale dal punto di vista delle competenze informatiche dal punto di vista del metodo di apprendimento 12. "Se promener en Europe" http://etwinning.indire.it/articolo.php?id_cnt=3399 Innovazione pedagogica e creativit Gli alunni sono stati protagonisti del progetto e in team con i partners europei hanno imparato ad utilizzare gli strumenti del web per studiare e condividere le conoscenze. Gli insegnanti, anch'essi in team, hanno presentato alcuni strumenti multimediali, che gli alunni hanno poi gradualmente utilizzato in modo autonomo. La fase di progettazione e confronto tra pari stata fondamentale perch alunni e insegnanti hanno confrontato e ampliato le loro conoscenze. Lavorare in gruppi di nazionalit diverse stata una scommessa vincente e sicuramente un nuovo sistema di apprendimento per gli studenti del liceo, molto legati a sistemi di apprendimento cartaceo e individuale. Gli studenti hanno scoperto che si pu studiare in modo diverso, pi divertente e alternativo. 13. "Photography as a pedagogical tool" http://etwinning.indire.it/articolo.php?id_cnt=3378 Innovazione pedagogica e creativit Si cercato un modo creativo e stimolante per docenti e studenti di coinvolgere alunni poco motivati e con diversi stili cognitivi di apprendimento, dimostrare come si pu apprendere utilizzando uno strumento diverso da quelli canonici coinvolgendo quante pi discipline di studio. Allinizio il progetto nato col titolo "Fotografia matematica" , poi lo si voluto estendere alla letteratura, storia , scienze, arte, educazione fisica, studi sociali, geografia, economia, informatica, fisica. Leggere e spiegare attraverso la foto di un fulmine un fenomeno di fisica, studiare i frattali, attraverso foto sulla natura, trovare ispirazione da una foto per scrivere una poesia, raccontare il passato attraverso foto storiche, ma non solo, foto sui gesti tipici di un popolo, o sui cibi, il tutto in lingua inglese, ci ha significato per alcuni docenti sperimentare il CLIL. 14. "Conoces este cuento?" http://etwinning.indire.it/articolo.php?id_cnt=3471 Innovazione pedagogica e creativit L'innovazione maggiore nasce da quella che noi chiamiamo "pedagogia dell'incontro". Pensiamo che l'interazione sociale sia il principale motore dell'apprendimento. L'alunno non ha solo il docente come unica fonte del sapere: il docente diventa un mediatore, un facilitatore dell'apprendimento. L'aula diventa luogo di un sapere attivo, di ricerca e indagine coinvolgendo l'alunno in modo pi partecipe e funzionale. Gli alunni sono i veri protagonisti dell'apprendimento e, infatti, durante il progetto hanno mostrato un interesse nuovo nel lavorare con altri paesi. La scelta del percorso da seguire stata proprio degli alunni: loro l'idea iniziale di elaborare un racconto (testo e immagini) collegando, poi, il tutto con tante altre attivit creative e divertenti. 15. 2. Integrazione nel curriculum scolastico Antonella Ciriello Ambasciatrice eTwinning Veneto 16. Integrazione nel curriculum scolastico ( max. 200 parole) Descrivi (per fasi) in che modo hai cercato di integrare il progetto nel curriculum scolastico. Quali competenze hai mirato a sviluppare nei tuoi alunni durante il progetto? Descrivi in che modo gli alunni hanno lavorato al progetto 17. Integrazione nella propria disciplina e multidisciplinariet - Come ho raggiunto gli obiettivi della mia disciplina grazie ad eTwinning? - Quali altre discipline sono state coinvolte? - Quali competenze trasversali? 18. Moi et toi citoyens de la meme Europe II Media a.s. 2011/12 stato un progetto multidisciplinare e anche di insegnamento integrato; in arte: gli alunni hanno disegnato cartoline per le diverse festivit, creato delle maschere da inviare ai corrispondenti europei, disegnato le caricature dei loro corrispondenti;. In geografia hanno creato delle mappe delle loro citt utilizzando community walk , hanno raccolto notizie e materiali sulle nazioni e le citt coinvolte nel progetto, riportando poi i contenuti nei muri virtuali. In tecnologia hanno imparato ad utilizzare numerose applicazioni e presentazioni multimediali come smile box, voki, wordle, wallwisher, e power point, imparando a riportarle su twinspace in modo autonomo. In francese: una parte consistente del programma dellanno, come la presentazione, la descrizione di citt, ricette, ecc. stata eseguita in modo multimediale e in collaborazione con i partners. In inglese: poich uno dei Paesi coinvolti stato lIrlanda, le feste, le unit di misura e altre tradizioni sono state parte del programma di lingua inglese. 19. "Se promener en Europe" IV liceo scientifico a.s. 2012/13 Il progetto stato interdisciplinare (francese, tecnologia, inglese, storia, storia dellarte, scienze, educazione allEuropa e alla cittadinanza attiva) ed servito agli alunni, in vista dellesame di maturit del prossimo anno, per trovare legami tra le varie discipline e per sintetizzare i contenuti utilizzando strumenti multimediali che non conoscevano prima, come Prezi, Popplet, Padlet, Glogster. La competenza nelle varie discipline stata incrementata grazie al confronto con le conoscenze e i metodi di apprendimento dei partners. Il programma di francese di questanno prevedeva il testo argomentativo in lingua; i risultati sono stati ottenuti attraverso un uso attivo della lingua per la comprensione e la produzione di testi argomentativi multimediali. 20. "Photography as a pedagogical tool" http://etwinning.indire.it/articolo.php?id_cnt=3378 Istituto tecnico Integrazione curricolare Il progetto, il cui titolo stato sintetizzato nella sigla "P&P", ha coinvolto ben sette classi dellIsiss di Bojano, di tre diversi corsi di studio, le attivit sono state presentate nei diversi consigli di classe e calate interamente nelle programmazioni e nelle attivit curriculari, anche se solo 25 alunni e 8 docenti hanno vissuto le mobilit. Unit didattiche di scienze, storia, matematica, letteratura, economia, arte, fisica, studi sociali, questionari sulle culture e una miriade di attivit complementari, strettamente didattiche col fine di migliorare luso della lingua inglese e la cultura dei paesi coinvolti nel progetto, sono stati riversati sulle classi per intero e per tutta la durata del progetto. Come anche film sul vissuto quotidiano degli studenti e sulla cultura della propria regione e della propria nazione, sono stati realizzati da classi intere. Il tutto stato valutato con test creati ad hoc. 21. "Conoces este cuento?" http://etwinning.indire.it/articolo.php?id_cnt=3471 Scuola Media Integrazione curricolare: Sono state coinvolte diverse discipline, oltre alla seconda lingua comunitaria: si ricorda che si tratta di un progetto realizzato all'interno di una sperimentazione di una seconda lingua comunitaria, lo spagnolo (nella scuola primaria italiana coinvolta). Si mirato al conseguimento di obiettivi specifici della seconda lingua comunitaria (dell'ascolto, del parlato, della lettura e della scrittura) attraverso le tante e diverse attivit del progetto. Altri obiettivi e contenuti propri di discipline quali italiano, storia, geografia, arte e immagine, musica hanno trovato spazio all'interno del progetto. Il tutto stato, infine, intessuto dagli obiettivi irrinunciabili dell'educazione alla cittadinanza. 22. 3. Comunicazione e scambio Massimiliano DInnocenzo Unit nazionale eTwinning Italia 23. Comunicazione e scambio fra le scuole partner (max 200 parole) In che modo hai organizzato la comunicazione con i partner? Quali attivit di comunicazione hai previsto per o con i tuoi alunni al fine di condividere il lavoro di ciascuna classe sui temi del progetto? 24. come hai impostato la comunicazione? nella progettazione nel corso del progetto tra insegnanti ...ma soprattutto come gli alunni sono stati coinvolti nello scambio! 25. "Se promener en Europe" Antonella Ciriello - IV liceo scientifico a.s. 2012/13 La comunicazione stata lelemento portante sia tra insegnanti che tra alunni. Noi insegnanti abbiamo cooperato nella definizione del progetto e abbiamo comunicato tra di noi continuamente per definire gli incontri mensili tra alunni, la preparazione del materiale da proporre ad ogni occasione, la definizione dei gruppi, e anche per mediare tra alunni, per proporre i diversi strumenti multimediali e per definire i criteri di valutazione del progetto. Gli alunni hanno comunicato tra loro utilizzando gli strumenti della piattaforma eTwinning, in particolare il forum, la chat, il wiki, la mail box e l'angolo studenti, e utilizzando anche forum esterni ad eTwinning, da casa loro. La fase progettuale dedicata alla comunicazione stata molto importante per conoscersi pi profondamente e per la peer education. 26. 4. Collaborazione tra partner Massimiliano DInnocenzo Unit nazionale eTwinning 27. Collaborazione fra scuole partner (max 200 parole) Le attivit di collaborazione vanno al di l della comunicazione. Descrivi la procedura di lavoro adottata all'interno del progetto, spiegando chiaramente la suddivisione del lavoro fra te e i tuoi partner. Importante: A quali aspetti del progetto avete collaborato? A quali attivit hanno collaborato gli alunni? Descrivi in che modo gli alunni hanno ottenuto i risultati finali del progetto Collaborazione tra partner: Qual la modalit di comunicazione e di lavoro stabilita all'interno del partenariato? Collaborare in modo ottimale significa creare occasioni frequenti di confronto, scambio e condivisione, perch le attivit siano il risultato di un percorso comune, valutato secondo le caratteristiche delle singole classi coinvolte e dei rispettivi calendari e contesti scolastici. 28. qual la modalit di lavoro stabilita nel partenariato? Creare occasioni frequenti di confronto, scambio e condivisione Attivit intese come risultato di un percorso comune Valutazione e confronto caratteristiche classi coinvolte 29. "Photography as a pedagogical tool" Daniela Mainelli - ISISS Boiano (CB) http://etwinning.indire.it/articolo.php?id_cnt=3378 Istituto tecnico I lavori di gruppo transnazionali hanno favorito la dimensione europea dellinsegnamento e apprendimento: i ragazzi hanno lavorato in gruppo sia sul TwinSpace che durante le mobilit. Le scuole partner hanno lavorato tutte su temi comuni, poi nei meeting sono state organizzate delle mostre fotografiche comuni e conferenze sui temi scelti, ma sono stati realizzati anche prodotti interculturali interamente digitali, come il minidizionario in 7 lingue, il book sui writers, quiz interculturali e giochi elettronici come "Who wants to be a language genious", in cui i ragazzi si sono cimentati in gruppo durante le mobilit, oltre ai video che rappresentano i momenti salienti del progetto. Di volta in volta, ogni scuola aveva anche un compito preciso: assemblare i materiali provenienti dai vari partner, per realizzare un unico prodotto. 30. VOICE = Values, Opinions and Ideas of Children in Europe Marina Screpanti, Istituto Comprensivo n. 3 Chieti scalo La collaborazione ha incluso una serie di attivit su messaggi pubblicitari e spot, per riflettere sulla cittadinanza europea. I ragazzi hanno lavorato insieme, si sono aiutati a vicenda, si sono scambiati idee e sono rimasti in contatto attraverso gli strumenti del TwinSpace. Ogni passo stato discusso e analizzato insieme prima che si arrivasse all'azione. La collaborazione si sviluppata su pi livelli: tra insegnanti della stessa scuola, tra gli studenti della stessa scuola, tra insegnanti di scuole partner, tra studenti delle scuole partner e, naturalmente, tra insegnanti e studenti. La collaborazione tra insegnanti della stessa scuola ha portato a coinvolgere pi studenti nel progetto. Le scuole coinvolte sono state informate reciprocamente sulle azioni di beneficenza organizzate dai vari partner attraverso poster, diffusione dei risultati e consigli distituto. I gruppi di lavoro hanno scritto articoli che sono stati pubblicati in riviste delle scuole partner. 31. European multicultural society and citizenship, Part I Maria Rosaria Fasanelli, Liceo Machiavelli - Roma Il Twinspace per noi uno spazio sociale, multiculturale, plurilingue, quindi ci siamo ricordati a vicenda che commentare quanto i partners scrivono e altrettanto importante che pubblicare i propri scritti. Vi sono stati momenti nel progetto in cui i ragazzi hanno costruito spazi particolarmente collaborativi (un esempio: in gruppi transnazionali gli alunni hanno negoziato in una wiki i contenuti del worksheet di lavoro sulle piazze romane) La registrazione del progetto sul portale stata preceduta da un intenso carteggio tra i partners per stabilire contenuti, tempi, modalit di lavoro. Con la cofondatrice ci siamo offerte di occuparci di aggiornare il diario del progetto, creare nuove pagine, aggiungere...