Studi trasversali campionamento

  • Published on
    16-Aug-2015

  • View
    253

  • Download
    1

Embed Size (px)

Transcript

  1. 1. STUDI OSSERVAZIONALISTUDI OSSERVAZIONALI STUDI DESCRITTIVISTUDI DESCRITTIVI STUDI ANALITICISTUDI ANALITICI STUDI CASO-CONTROLLOSTUDI CASO-CONTROLLO STUDI LONGITUDINALISTUDI LONGITUDINALISTUDI TRASVERSALISTUDI TRASVERSALI
  2. 2. STUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZASTUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZA Sono studi in cui una popolazione definita viene esaminata in un preciso istante al fine di determinare lo stato di malattia, lesposizione ad un FR, o la presenza di qualsiasi altra situazione UNA FOTOGRAFIA ISTANTANEA DIUNA FOTOGRAFIA ISTANTANEA DI UN GRUPPO DI SOGGETTI ESAMINATI.UN GRUPPO DI SOGGETTI ESAMINATI.
  3. 3. Le indagini di prevalenza sono molto simili agli studiLe indagini di prevalenza sono molto simili agli studi descrittivi, ma si differenziano da questi in quanto nondescrittivi, ma si differenziano da questi in quanto non utilizzano dati gi esistenti, ma prevedono il rilevamentoutilizzano dati gi esistenti, ma prevedono il rilevamento diretto dei dati.diretto dei dati. SPESSO UTILIZZATISPESSO UTILIZZATI NELLA PRATICA CLINICANELLA PRATICA CLINICA STUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZASTUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZA Vengono impiegati o per quantificare lentit di unVengono impiegati o per quantificare lentit di un fenomeno o per una valutazione iniziale prima difenomeno o per una valutazione iniziale prima di impostare studi pi impegnativiimpostare studi pi impegnativi
  4. 4. 1.1. Disegno dello studio e scelta dellaDisegno dello studio e scelta della popolazione (campionamento).popolazione (campionamento). 2.2. Raccolta datiRaccolta dati 3.3. Analisi datiAnalisi dati 4.4. Interpretazione dei datiInterpretazione dei dati STUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZASTUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZA TAPPE DELLO STUDIOTAPPE DELLO STUDIO
  5. 5. StabilireStabilire chiaramentechiaramente gli obiettivigli obiettivi dello studio indello studio in termini di rapporti tra i possibili fattori che predispongonotermini di rapporti tra i possibili fattori che predispongono ad una malattia che si intende studiare.ad una malattia che si intende studiare. IdentificareIdentificare la popolazione oggetto di studiola popolazione oggetto di studio (o(o lintera popolazione o campione rappresentativo di essa)lintera popolazione o campione rappresentativo di essa) in base anche alle risorse umane e finanziarie ain base anche alle risorse umane e finanziarie a disposizione.disposizione. 1.1. Disegno dello studio e scelta dellaDisegno dello studio e scelta della popolazione (campionamento).popolazione (campionamento).
  6. 6. Si raccolgonoSi raccolgono informazioniinformazioni circa la malattia ed altricirca la malattia ed altri fattori ritenuti necessarifattori ritenuti necessari Si suddivide la popolazioneSi suddivide la popolazione secondo i fattori disecondo i fattori di rischio presi in esame e si confronta la prevalenzarischio presi in esame e si confronta la prevalenza della malattia nei diversi sottogruppidella malattia nei diversi sottogruppi 2.2. Raccolta datiRaccolta dati 3.3. Analisi datiAnalisi dati E necessario stabilire se esiste o menoE necessario stabilire se esiste o meno un rapportoun rapporto tra la variabile o le variabili in esametra la variabile o le variabili in esame ed iled il verificarsi della malattia.verificarsi della malattia. 4.4. Interpretazione dei datiInterpretazione dei dati
  7. 7. A.A. Descrivere la prevalenza di un fenomeno (malattia,Descrivere la prevalenza di un fenomeno (malattia, fattore di rischio,atteggiamento o altro) in unafattore di rischio,atteggiamento o altro) in una popolazione.popolazione. B.B. Ottenere informazioni sugli atteggiamenti dellaOttenere informazioni sugli atteggiamenti della popolazione nei confronti dei Servizi sanitari, sui bisognipopolazione nei confronti dei Servizi sanitari, sui bisogni di salute o di assistenza percepiti, sullutilizzo delledi salute o di assistenza percepiti, sullutilizzo delle strutture sanitariestrutture sanitarie C.C. Analizzare le associazioni tra fattori di rischio eAnalizzare le associazioni tra fattori di rischio e malattie attraverso il calcolo dellOdds Ratio (OR)malattie attraverso il calcolo dellOdds Ratio (OR) STUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZASTUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZA OBIETTIVIOBIETTIVI
  8. 8. A.A. Libera scelta della popolazione da cui selezionare il campione, dei metodi di rilevazione, dei criteri diagnostici da applicare B.B. Di breve durata e di costo relativamente bassoDi breve durata e di costo relativamente basso C.C. Se il campionamento viene effettuato correttamente, iSe il campionamento viene effettuato correttamente, i risultati sono generalizzabili a tutta la popolazionerisultati sono generalizzabili a tutta la popolazione STUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZASTUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZA VANTAGGIVANTAGGI
  9. 9. A.A. Non si addicono a malattie molto rare e di breveNon si addicono a malattie molto rare e di breve duratadurata B.B. I dati relativi ad esposizioni pregresse possonoI dati relativi ad esposizioni pregresse possono essere poco attendibiliessere poco attendibili C.C. Non fornisce indicazioni sullincidenza del fenomenoNon fornisce indicazioni sullincidenza del fenomeno in studioin studio STUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZASTUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZA SVANTAGGISVANTAGGI
  10. 10. STUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZASTUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZA DISTORSIONIDISTORSIONI 1.1.Campionamento erratoCampionamento errato 2.2.Interpretazione errata del ruolo del fattoreInterpretazione errata del ruolo del fattore causale per la contemporaneit dellacausale per la contemporaneit della rilevazione del fattore di rischio e dellarilevazione del fattore di rischio e della conseguenzaconseguenza 3.3.Adesione allindagine non elevataAdesione allindagine non elevata
  11. 11. Prevalenza tra gli espostiPrevalenza tra gli esposti Prevalenza tra i non espostiPrevalenza tra i non esposti STUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZASTUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZA La stima dellassociazione tra il possibile fattoreLa stima dellassociazione tra il possibile fattore di rischio e la malattia si calcola attraverso ladi rischio e la malattia si calcola attraverso la prevalenzaprevalenza RAPPORTO DI PREVALENZARAPPORTO DI PREVALENZA
  12. 12. STUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZASTUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZA ESEMPIOESEMPIO 1961 Ferris-Anderson Malattie respiratorie croniche New Hampshire (18.000 abitanti) Cartiera unica fonte di inquinamento ambientale OBIETTIVOOBIETTIVO Inquinamento malattie respiratorie croniche CRITERI UNIVOCI PER LA DIAGNOSI DICRITERI UNIVOCI PER LA DIAGNOSI DI MALATTIAMALATTIA Bronchite cronica, asma, pneumopatia cronica ostruttiva
  13. 13. SELEZIONE DEL CAMPIONESELEZIONE DEL CAMPIONE Moduli dellanagrafe tributaria Scelta casuale di 36 pagine Per la classe 25-54 anni: 1 ogni 2 Per la classe 55-69 anni: tutte Per la classe di et oltre 70 anni: campione casuale 1261 Campione totale STUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZASTUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZA ESEMPIOESEMPIO
  14. 14. STUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZASTUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZA ESEMPIOESEMPIO RACCOLTA DATIRACCOLTA DATI 1.1. QuestionarioQuestionario -Sintomi respiratoriSintomi respiratori -Abitudine al fumoAbitudine al fumo -Esposizione professionaleEsposizione professionale -Precedenti pneumopatiePrecedenti pneumopatie 2.2. SpirometriaSpirometria -volume di riserva-volume di riserva -volume espiratorio massimo al secondo-volume espiratorio massimo al secondo -capacit vitale-capacit vitale
  15. 15. STUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZASTUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZA ESEMPIOESEMPIO ANALISI DEI DATIANALISI DEI DATI prevalenza di bronchite cronicaprevalenza di bronchite cronica 15%15% non fumatorinon fumatori 18,9%18,9% ex fumatoriex fumatori 29,8%29,8% 1-10 sigarette/die1-10 sigarette/die 34,2%34,2% 11-20 sigarette/die11-20 sigarette/die 42,3%42,3% 21-30 sigarette/die21-30 sigarette/die 61,1%61,1% 21-40 sigarette/die21-40 sigarette/die 75,3%75,3% 41 sigarette/die e pi41 sigarette/die e pi
  16. 16. STUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZASTUDI TRASVERSALI o DI PREVALENZA ESEMPIOESEMPIO Per i maschi non fumatori la bronchite cronicaPer i maschi non fumatori la bronchite cronica era pi frequente fra coloro che vivevano nelleera pi frequente fra coloro che vivevano nelle zone maggiormente inquinatezone maggiormente inquinate Nel 1967 fu ripetuta lindagine trasversaleNel 1967 fu ripetuta lindagine trasversale (intanto si era evidenziata una forte riduzione(intanto si era evidenziata una forte riduzione dellinquinamento ambientale) che evidenzidellinquinamento ambientale) che evidenzi una riduzione della prevalenza dei disturbiuna riduzione della prevalenza dei disturbi respiratori ed un miglioramento degli indici direspiratori ed un miglioramento degli indici di funzionalit respiratoriafunzionalit respiratoria ANALISI DEI DATIANALISI DEI DATI
  17. 17. CAMPIONECAMPIONE Sottoinsieme rappresentativo dellaSottoinsieme rappresentativo della popolazione in studio costituito da unpopolazione in studio costituito da un gruppo pi o meno ristretto di personegruppo pi o meno ristretto di persone in cui si saggiano ipotesi le cuiin cui si saggiano ipotesi le cui conferme sono estendibili a tutta laconferme sono estendibili a tutta la popolazione.popolazione.
  18. 18. CAMPIONAMENTOCAMPIONAMENTO Piano di campionamentoPiano di campionamento:: Metodo attraverso cui si selezionano dallaMetodo attraverso cui si selezionano dalla popolazione in studio gli elementi che entrano a farpopolazione in studio gli elementi che entrano a far parte del campioneparte del campione Esso condizionato da:Esso condizionato da: qualit delle fonti di campionamento,qualit delle fonti di campionamento, disponibilit economica,disponibilit economica, livello di precisione attesa.livello di precisione attesa.
  19. 19. CAMPIONAMENTOCAMPIONAMENTO -- Campionamento non probabilisticoCa

Recommended

View more >