infanzia primaria

  • View
    660

  • Download
    1

Embed Size (px)

DESCRIPTION

 

Transcript

  • 1. DSA: primi indicatori del disturbo LA CONSAPEVOLEZZA FONOLOGICA Castegnato 27 gennaio 2010 MARIAGRAZIA GOZIO AID BRESCIA brescia@dislessia.it
  • 2. IMPORTANZA DELLIDENTIFICAZIONE PRECOCE CONCETTUALIZZAZIONE LINGUA SCRITTA E NUMERI PROCESSI DI LETTURA, SCRITTURA E NUMERICI CONSAPEVOLEZZA FONOLOGICA COSA FARE DI COSA PARLIAMO?
  • 3. FAVORIRE LINSTAURARSI DI ADEGUATE STRATEGIE EVITARE CHE AUMENTI IL DIVARIO TRA LE PRESTAZIONI DEL BAMBINO IN DIFFICOLT E QUELLE DEL GRUPPO CLASSE EVITARE LA PERDITA DI MOTIVAZIONE ACQUISIRE UNA ADEGUATA AUTOSTIMA PERSONALE, EVITANDO CHE SI INSTAURINO SENSI DI INADEGUATEZZA ED INFERIORIT Scuola dellinfanzia e primi anni scuola primaria IDENTIFICAZIONE PRECOCE Segnali di rischio e difficolt Intervenire: risolvere o ridurre quando? di per
  • 4. SCUOLA DELLINFANZIA: Perch? CONCETTUALIZZAZIONE DELLA LINGUA SCRITTA E DEI NUMERI CONTINUIT NEGLI INTERVENTI METALINGUISTICA
  • 5. INTERAGENDO CON LAMBIENTE IL BAMBINO COSTRUISCE UNA PROPRIA CONOSCENZA DEL NUMERO E DELL UNIVERSO MATEMATICO
  • 6. Nei bambini presente fin dalla nascita una rappresentazione della numerosit (prima dei 6 anni risente di indici percettivi). Nel primo anno di vita, riescono a discriminare il numero di oggetti di insiemi presentati visivamente (punti neri, figure diverse, immagini in movimento, insiemi di azioni). UTILIZZATA TECNICA DELLABITUAZIONE-DISABITUAZIONE
  • 7. Bambini di 5-6 mesi possiedono anche aspettative aritmetiche che riguardano cambiamenti di numerosit dovuti allaggiunta/sottrazione di oggetti.
  • 8. CONOSCENZA NUMERICA PROCESSI LESSICALI: attribuzione di un nome ai numeri (dire la sequenza dei numeri, saperli leggere e scrivere) PROCESSI SEMANTICI: capacit comprensione significato dei numeri (acquisizione corrispondenza numero-quantit) PROCESSI SINTATTICI: relativi alle relazioni spaziali tra le cifre, individuare valore cifre COUNTING: capacit di conteggio CALCOLO A MENTE CALCOLO SCRITTO PRINCIPALI PROCESSI COGNITIVI E METACOGNITIVI
  • 9. A UN ANNO E MEZZO CONOSCONO LA SEQUENZA DI ALCUNI NUMERI (Filastrocca dei numeri). 18/24 MESI ANNI APPLICANO IL CONTEGGIO A MATERIALE CONCRETO. 2 ANNI: COMPARE IL PRINCIPIO DELLA CORRISPONDENZA BIUNIVOCA A QUATTRO ANNI ESPRIMONO GIUDIZI DI GRANDEZZA SUI NUMERI. A 4 ANNI E MEZZO, NELLATTIVIT DI DISTRIBUZIONE, INFERISCONO (AL 50%) CHE DUE PERSONE HANNO RICEVUTO UNA STESSA QUANTIT. SVILUPPO ABILIT NUMERICHE 1
  • 10. A 4/5 ANNI LE TRASFORMAZIONI FISICHE POSSONO ANCORA MODIFICARE LA VALUTAZIONE NUMERICA: confrontando numerosit, la rapidit e laccuratezza delle risposte possono ancora essere influenzate dalla disposizione degli oggetti. 4/5 ANNI RICONOSCONO IL VALORE CARDINALE DELLE PAROLE NUMERO PRONUNCIATE ULTIMO ANNO SCUOLA DELLINFANZIA: LEGGONO E SCRIVONO NUMERI, ESEGUONO SEMPLICI ADDIZIONI E SOTTRAZIONI SVILUPPO ABILIT NUMERICHE 2
  • 11. LA LETTURA DI NUMERI Il riconoscimento della forma scritta dei numeri (lettura) precede la capacit di riprodurli (scrittura) Il riconoscimento del numero scritto non implica lacquisizione di una corretta rappresentazione della quantit (aspetto semantico)
  • 12. Inizialmente il bambino non attribuisce al numero scritto il suo nome corretto; pu confonderlo con lettere o altri numeri. In seguito leggono i numeri pi semplici e frequenti. 5-6 anni riconoscono i numeri fino a 10 (possibilit di confusione 6 e 9: stessa forma grafica, ma diverso orientamento).
  • 13. LA SCRITTURA DEI NUMERI Dai 2 ai 7 anni il bambino impegnato sia nellacquisizione del concetto di numero sia nella costruzione dei segni convenzionali. 5-7 anni accede al sistema simbolico notazionale - attivit spontanee (es: inventa un sistema di notazione dei punti guadagnati in un gioco) - acquisizione dei sistemi notazionali della propria cultura
  • 14. COME ESPRIME GRAFICAMENTE LE QUANTIT IL BAMBINO PRESCOLARE? 4 CATEGORIE Idiosincratica 3-4 anni (utilizza notazioni incomprensibili ad un osservatore esterno). Pittografica 3-4 anni (riproduce figurativamente gli oggetti) Iconica 4-5 anni (segni grafici in corrispondenza biunivoca con gli oggetti) Simbolica 5-6 anni (numeri arabici)
  • 15. Lucangeli Ianniti Vettore, Lo sviluppo dellintelligenza numerica Carocci, 2007
  • 16. SVILUPPO ABILIT DI CALCOLO I e II primaria Conteggio sulle dita Conteggio verbale Deposito nella MLT dei fatti numerici Inizio recupero fatti numerici Dalla III primaria Conteggio sulle dita sempre meno frequente Recupero via via pi frequente fatti aritmetici Utilizzo di strategie di scomposizione
  • 17. PERCORSO DI COSTRUZIONE DELLA LINGUA SCRITTA DIFFERENZIAZIONE DISEGNO SCRITTURA LIVELLO PRESILLABICO LIVELLO SILLABICO - non convenzionale - convenzionale LIVELLO SILLABICO-ALFABETICO LIVELLO ALFABETICO
  • 18. ESEMPI DI SCRITTURE SPONTANEE (da Coruzzi-Ramazzotti) PRESILLABICO SILLABICO CONVENZIONALE
  • 19. SILLABICO NON CONVENZIONALE SILLABICO-ALFABETICO
  • 20. CONSAPEVOLEZZA FONOLOGICACONSAPEVOLEZZA FONOLOGICA Sotto-area della consapevolezza metalinguistica. Capacit di identificare le componenti fonologiche di una lingua e di saperle intenzionalmente manipolare. In quanto capacit di fare una buona analisi dei suoni costituenti la parola, considerata la pi pertinente all acquisizione di lettura e scrittura, soprattutto nelle prime fasi dellalfabetizzazione.
  • 21. CONSAPEVOLEZZA FONOLOGICACONSAPEVOLEZZA FONOLOGICA Cosa implica?Cosa implica? IDENTIFICAZIONE DI SILLABE, FONEMI, RAGGRUPPAMENTI DI SUONI ALLINIZIO, ALLA FINE E NELLA PARTE CENTRALE DI UN TERMINE RICONOSCIMENTO E PRODUZIONE DI RIME E ALLITTERAZIONI MANIPOLAZIONE DI SUONI FUSIONE E SEGMENTAZIONE DEI SUONI COSTITUENTI LA PAROLA
  • 22. CONSAPEVOLEZZACONSAPEVOLEZZA FONOLOGICAFONOLOGICA GLOBALE, PRESENTE NEI BAMBINI PRESCOLARI ANALITICA, POCO PRESENTE PRIMA DELLAPPRENDIMENTO DELLA LINGUA SCRITTA
  • 23. INDICAZIONI GENERALIINDICAZIONI GENERALI ORDINE PRESENTAZIONE: Sillaba iniziale-sillaba finale-sillaba intermedia Fonema iniziale-fonema finale-fonema intermedio PRIMA ATTIVIT DI FUSIONE E POI DI SEGMENTAZIONE
  • 24. ESEMPI DI ATTIVIT FONOLOGICHEESEMPI DI ATTIVIT FONOLOGICHE RICONOSCERE E PRODURRE RIME RICONOSCERE PAROLE LUNGHE E PAROLE CORTE DIMMI UNA PAROLA CHE INIZIA CON DIMMI UNA PAROLA CHE INIZIA COME - IL TRENINO DELLE PAROLE - IL CAPPELLO DEL MAGO - GIOCO DELLECO IDENTIFICARE LA PAROLA SCANDITA DALLINSEGNANTE (o da un compagno) NELLE SILLABE E NEI FONEMI COSTITUENTI SEGMENTARE PAROLE IN SILLABE E FONEMI
  • 25.