Personal branding

  • Published on
    17-Nov-2014

  • View
    118

  • Download
    0

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Il Personal Branding consiste nellidentificare e comunicare ci che ti rende unico, importante, che ti differenzia dagli altri, cosi da poter raggiungere i tuoi obiettivi professionali. Se riesci a scoprire i tuoi punti di forza, le tue abilit, le tue passioni e i tuoi valori, puoi utilizzare queste informazioni a tuo vantaggio, valorizzandoti e distinguendoti dai tuoi competitors. Nelle slide i consigli su cosa fare e cosa evitare.

Transcript

  • 1. Il Personal Branding Migliora la consapevolezza di te stesso cosa ti rende unico, ti aiuta a ottimizzare e mostrare i tuoi punti di forza Ti aiuta a chiarire e raggiungere i tuoi obiettivi Ti aiuta a creare una maggiore visibilit e presenza Ti aiuta a differenziarti Il Personal Branding consiste nellidentificare e comunicare ci che ti rende unico, importante, che ti differenzia dagli altri, cosi da poter raggiungere i tuoi obiettivi professionali. Se riesci a scoprire i tuoi punti di forza, le tue abilit, le tue passioni e i tuoi valori, puoi utilizzare queste informazioni a tuo vantaggio, valorizzandoti e distinguendoti dai tuoi competitors.

2. I 6 consigli per chi vuole iniziare unattivit di Personal Branding: Controllare la propria Reputazione attuale su google digitando nome e cognome. Se ci sono notizie corrispondenti al proprio presente e allimmagine che si vuole diffondere gi si a buon punto, altrimenti occorre modificare le notizie disfunzionali e cercare la fonte per modificarle o per impostare una privacy pi ristretta. Il lavoro del Personal Branding deve essere specifico e mirato. Deve avere obiettivi chiari e altrettante strategie dazione. Iniziate a scegliere una o due parole chiave che rappresentino la propria professione. Individuare una competenza primaria, distintiva, legata alla professione che si svolge o che si vuole promuovere. 3. I 6 consigli per chi vuole iniziare unattivit di Personal Branding: Sviluppate successivamente una breve descrizione, un titolo con cui presentarsi, un pitch su se stesso. Utilizzate i social per fare attivit di personal branding: scegliete un paio di tool da curare ma fatelo in maniera chiara e coerente con limmagine che volete costruire di voi stessi e in maniera costante. Imprescindibile inserire il proprio profilo su Linkedin. Elaborate un riassunto sintetico delle vostre qualifiche professionali e delle vostre esperienze. 4. Le 5 cose da non fare per il proprio Personal Branding: NON aprire diversi account sui social o iscriversi a troppi gruppi senza seguirli con costanza e dedizione. Lentusiasmo iniziale deve essere corrisposto con un aggiornamento continuo, rimanere attivi online postando notizie o rispondendo a discussioni. NON curare la propria immagine, il proprio stile. Sia sul web che fuori dal web. Labito fa il monaco soprattutto nei contesti professionali. Per cui studiate e scegliete il look adatto alla professione a cui aspirate e seguitelo. NON mettere foto sui social o di mettere foto di quando eravate troppo giovani o in atteggiamenti ammiccanti. Scegliete una o due foto che rappresentino la vostra immagine professionale sui social. 5. Le 6 cose da non fare per il proprio Personal Branding: NON dimenticare di fare attenzione alla vostra privacy sul web. Evitare di postare foto che potrebbero compromettervi o dare unimmagine falsata di voi. I selezionatori iniziano a scrutare i vostri profili su Facebook, piuttosto che su Pinterest prima di assumervi. NON essere troppo auto referenziati. Se volete che gli altri seguano i vostri blog o i vostri social dovrete iniziare voi a seguire le persone che vi sembrano interessanti nel vostro settore, anche postando alcune notizie altrui che possono essere di interesse. Vi aiuter a farvi identificare come esperto del settore. NON pensare che il web possa risolvere tutto. Alla fine le persone occorre anche incontrarle, per cui abbinate al networking online anche le attivit di Pr di persona, facendovi vedere a convegni, congressi o fiere di settore. 6. Fondatore della School Business . Psicologo del Lavoro, attualmente un Coach accreditato presso International Coach Federation (ACC). Opera come Trainer esperienziale in progetti riguardanti lo sviluppo di capacit trasversali. E un , supportando i giovani e i professionisti nella carriera e nello sviluppo del proprio percorso di crescita in azienda. Specializzato sulle tematiche riguardanti la ricollocazione professionale attraverso le tematiche del Personal Branding, con lutilizzo funzionale anche dei social media. Ad Ottobre 2013, ha Pubblicato come coautore, con Franco Angeli: Farsi assumere in tempo di crisi, come sviluppare personal branding e relazioni online con i social media. Si occupa anche di selezione e processi di valutazione del potenziale con percorsi di assessment e feedback 360. https://www.facebook.com/massimo.perciavalle it.linkedin.com/in/massimoperciavalle/ http://massimoperciavalle.wordpress.com/ http://www.scoop.it/t/coaching-e-risorse-umane/curate http://makeitso.it